Giuseppe D Errico executive chef La Madernassa

Giuseppe D’Errico nuovo chef al ristorante 2 stelle Michelin La Madernassa

Giuseppe D'Errico sostituisce Michelangelo Mammoliti alla guida del Resort La Madernassa a Guarene, nella zona del Roero in Piemonte

Ristoranti

La Madernassa, Ristorante & Resort di charme che ha confermato le 2 stelle Michelin, ha scelto come executive chef Giuseppe D’Errico

D’Errico prende il posto di Michelangelo Mammoliti che ha lasciato a sorpresa La Madernassa nei mesi scorsi. A ottobre, più o meno, annunciando che si sarebbe spostato di pochi chilometri, al Boscareto Resort di Serralunga d’Alba.

La nuova brigata di Giuseppe D’Errico prenderà forma nelle prossime settimane: la riapertura della Madernassa è prevista per la fine di marzo. 

madernassa guarene terrazzo ristorante

Le prossime settimane vedranno la riorganizzare degli spazi nella cucina della Madernassa, rimodulata sulle esigenze di Giuseppe D’Errico. Anche le sale e la terrazza che si affaccia sulle Langhe e il Monviso verranno risistemate, per rendere l’atmosfera ancora più accogliente . 

Il progetto della Madernassa

Giuseppe D Errico proprietari madernassa

“L’executive chef Giuseppe D’Errico interpreterà con sapienza e tecnica la visione d’intenti che ci accomuna. In questa sempre più grande avventura tra innovazione e futuro ci sosterrà una brigata nuova e appassionata. Un team di giovani talenti che farà esplodere la continua voglia di crescere e migliorarsi. Ma senza mai dimenticare il legame indissolubile con la terra dove il Resort da quasi vent’anni affonda le sue salde radici.”

Ivan Delpiano, Fabrizio e Luciana Ventura, proprietari, presentano così il nuovo corso della Madernassa. Forti del loro prestigioso percorso, e di un fortissimo legame con il loro territorio – siamo a Guarene, nel Roero, in provincia di Cuneo. 

La Madernassa ha trovato in Giuseppe D’Errico “un talento giovane e di rara sensibilità artistica ed umana”, l’ideale per proseguire il percorso iniziato già da tempo. 

Sono onorato ed entusiasta di intraprendere questo nuovo percorso alla Madernassa.” L’executive chef Giuseppe D’Errico vuole proporre “una cucina consapevole, che mette al centro l’uomo, chiave della sostenibilità.” Il progetto, condiviso insieme alla proprietà, “indaga attraverso lo sguardo del senso e del cuore, temi di ecologia etico-gastronomica. Si tratta di costruire un nuovo rapporto fra le parti coinvolte, attraverso nuove preparazioni gastronomiche. Dove sostenibile è comprendere le conseguenze che possono derivare dalle scelte compiute.”

La nuova cucina di Giuseppe D’Errico alla Madernassa

Giuseppe D Errico piatto

La mia cucina è percezione, non solo immediatezza dell’attimo in cui la bocca distrugge ciò che viene ingerito. Fantasia, passione, esperienza, questi sono gli ingredienti semplici, intimi ed emozionali della mia cucina. Il sentire la materia prima ha uno spazio percettivo nel gusto come senso più “esteso”, diffuso e sinestetico.Il cibo è strumento quotidiano, mezzo invasivo e pervasivo con specifiche funzioni energetiche e nutritive. Ma, come tale, possiede contenuti che superano le funzioni stesse.”

Al di là delle elucubrazioni, l’idea è “essere autentici, con l’intento di smuovere le corde più profonde dell’anima” passando attraverso i piatti che dal territorio arriveranno in tavola..

Giuseppe D’Errico, nuovo Executive chef della Madernassa

Giuseppe D’Errico, classe 1987, casertano, si forma presso l’Accademia Internazionale della Cucina italiana di Gualtiero Marchesi. In seguito lavora con diversi Chef stellati sia in Italia che in Francia.

L’impronta “artistica” della scuola di Marchesi lo porta nella cucina della Maison Troisgros, tre stelle Michelin. Vi rimarrà per sei anni, come sous-chef di Michel Troisgros. Il suo percorso lo porterà alla stella nella Guida Michelin 2018 con il Ristorante Ornellaia di Zurigo, e ai 17/20 punti della Gault-Millau. 

Osteria La Madernassa. Località Lora, 2. Guarene (Cuneo). Tel. +390173611716




Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.