Carne marezzata ornelli

Dove mangiare carne a Roma: menu e prezzi di Ornelli Black Angus

Se avete bisogno di nuovi stimoli e non sapete dove mangiare carne a Roma, noi vi consigliamo un posto che vi rimarrà nel cuore

Ristoranti

Amanti della carne aprite bene le orecchie e gli occhi, perché oggi vi diciamo dove mangiare carne a Roma, e vi parliamo di un posto speciale per molte cose.

Nel cuore di Roma, tra i quartieri San Giovanni, Monti ed Esquilino, abbiamo scoperto un piccolo tesoretto: Ornelli Black Angus. I più golosi e affezionati a queste zone ricorderanno il nome per via della storica gelateria che si trovava qui fino a qualche anno fa, e trasferitasi successivamente poco distante, a metà di Via Merulana.

Nel 2020 Nicola Ornelli ha deciso di chiudere le saracinesche dell’attività del papà e di dedicarsi alla sua più grande passione, la carne. Così in pieno Covid sfida tutte le leggi del buon senso, per affidarsi a quelle del coraggio, e apre questo ristorante, frutto di anni di ricerca in giro per i migliori allevamenti del mondo, proprio in quella che era la prima storica sede della gelateria. Ci ha regalato così uno dei posti più buoni e belli dove mangiare carne a Roma.

Dove mangiare Black Angus Roma, una carne tra le più apprezzate

Dal nome avrete capito che da Ornelli potrete trovare solo carne di Black Angus che, giusto per la cronaca, non è proprio l’ultima arrivata, ma è il manzo più apprezzato nel mondo. La sua marezzatura decisa gli conferisce una consistenza morbida e delicata, oltre che un sapore sorprendente. Da parte mia non ho potuto che fare i complimenti a Nicola per la scelta di coraggio, non solo per il periodo in cui ha deciso di lanciarsi in questa avventura, ma soprattutto per la tipologia di prodotto che offre. Roba da farsi venire 4/5 attacchi di panico quando tardano a consegnare il Black Angus oppure c’è sciopero dei trasporti. Ma questo è il prezzo da pagare per chi vuole essere un punto di riferimento a Roma quando non sai dove mangiare dell’ottima carne.

Tra tanti tipi di Black Angus c’è solo da scegliere

Dove mangiare carne a Roma cruda

Da Ornelli è possibile trovare la selezione di Blackstone dagli Stati Uniti, che è il non plus ultra per questa razza bovina. Il menu è un po’ imbarazzante ma non in senso negativo. Anzi ci sono cose che difficilmente troverete tutte sulla stessa carta in qualsiasi altro ristorante romano.

Una nota di merito va al fatto che in questa Steakhouse è possibile fare un viaggio tra antipasti, primi e secondi che hanno sempre come elemento distintivo il Black Angus. Per farvela breve, la carbonara qui non la trovate, almeno non con il guanciale, anche se pare che il caro Nicola sia in procinto di riservarci una sorpresa anche su questo fronte. Noi, dal canto nostro, non ci sottrarremo dal fare da cavia a nuovi ed interessanti esperimenti.

Antipasti un po’ messicani e un po’ americani nel cuore di Roma

tacos

Per aprire le danze non potevamo non assaggiare i Taco de Asada, tre taco con salsa leggermente piccante di peperoncini chipotle fatta in casa, carne di Black Angus “asada” e finemente tagliata al coltello, lime fresco e Grana. Ne avremmo mangiati altre tre… nta. In menu a 8 €.

Abbiamo poi chiesto un assaggio di Uncle Pit Tacos. Due tacos di mais croccante col manzo, preparati con pancia di Black Angus affumicata (ancora intera) col legno di ciliegio (proprio come fanno i veri Pit Master texani). 12 ore di calore intenso dopo è pronta per essere agguantata. Viene servita con insalata fresca Coleslaw. Buona davvero anche questa e ho molto apprezzato l’insalata da un lato della tacos. In menu a 8 €.

In ultimo abbiamo chiuso la serie di antipasti con le crocchette di Black Angus. Panatura di fiocchi di patate e un ripieno morbidissimo di carne tritata e cotta nel latte. Ad accompagnare questa croccantezza una deliziosa salsa di cacio e pepe al Macis. 8 € anche per questa chicca.

Le porzioni sono più generose di quelle di mia madre.

Dopo aver finito questo paragrafetto, inutile chiedere ancora dove mangiare carne a Roma

Dove mangiare carne a Roma ribeye

Finalmente passiamo alla ciccia seria, non che fino ad ora avessimo scherzato, ma su certe cose ci vuole rigore. E questo è pur sempre quel fantastico articolo in cui vi diciamo dove mangiare carne a Roma.

Giusto per capire il tenore del posto, mi sono fatta consigliare spiegando che sono quel tipo di persona che mangia bene, è disposta a spendere quando possibile, ma a fine mese comunque le bollette le deve pagare.

Quello che mi arriva è una Ribeye Steak Gold Label Blackstone USA. 400 grammi di bistecca. Nelle comuni bisteccherie questo piatto viene chiamato semplicemente “costata”, per capirci la parte è quella. Nicola la chiama “Bistecca definitiva”, inutile spiegarvelo. Marezzatura che nemmeno a metterla in bocca e sono già in America. Una sorta di godurioso teletrasporto. Il costo del viaggio è di 55 €.

Ingorda come una bambina a cui regalano una calza della befana piena di caramelle, agguanto anche un pezzo Ribeye Steak Silver Label White Peak Canada 350g. Cambia la provenienza del Black Angus, chiaramente canadese. Meno marezzata e quindi più conservatrice. Buona, sì davvero, anche dopo aver ingurgitato 400 grammi di Ribeye Steak Gold Usa. In menu a 44 €.

Ad ogni bistecca il suo coltello, perchè mangiare carne a Roma deve essere anche facile

Coltelli Ornelli

Un servizio di coltelleria da fare invidia allo chef Tony di Miracle Balde. I coltelli, differenziati per ogni taglio di carne, sono stati ideati proprio da Nicola e sono in vero acciaio Damasco.

I primi valgono bene un altro sforzo

Dove mangiare carne a Roma Pappardelle

Abbastanza stremata devo ammettere che stavo per gettare la spugna, ma complice il mio accompagnatore mi lancio piena di incoscienza alla scoperta dei primi. Punto le pappardelle al ragù di Black Angus affumicato con midollo grigliato. Ammetto di averne assaggiato veramente una forchettata, e aver agguantato poco meno di metà midollo. Il problema del Black Angus è che non ti lascia scampo, ha un sapore coì deciso che non ti lascia andare via senza un altro morso. Buone anche le pappardelle, ma ammetto che le sacrificherei in una cena già così intensa. In menu a 16 €.

Di salumi di Black Angus e altre storie

salumi

Qui stiamo parlando di una storia unica, quella dei salumi di Black Angus ideati e preparati da Ornelli. Prosciutto di Black Angus, cappello del prete e pancetta. Insomma un’alternativa per chi una sera ha voglia di qualcosa di leggero senza stare troppo leggero (perché un po’ di incoerenza non ha mai rovinato nessuno).

Inoltre per i fanatici del fast food una piccola scelta di burger. Il pane è il Bagelbun, un bagel studiato insieme al Forno Roscioli, quindi col buco al centro ma con la morbidezza del bun. Tre proposte in menu, L’originale a 16 €, il brisket sbagliato a 18 € e il chiaggese a 18 €.

Discreta carta dei vini con molte etichette italiane e qualche chicca francese.

Un locale elegante, un po’ Parigi, un po’ New York, un po’ Roma

Dove mangiare carne a Roma ambiente Ornelli

Ho lasciato alla fine la descrizione del locale. L’ho amato subito, dall’esterno, in quell’angolo di via Merulana e via Poliziano. Le luci soffuse che rendono l’atmosfera tremendamente elegante si notano già da fuori. All’interno si viene accolti da una musica dolce, poco fastidiosa, giusta. Sulle pareti sono appese decine di foto dedicate al Black Angus, manifesti pubblicitari, reclames. Potremmo essere a Parigi, New York, Milano o Roma. È un posto che ferma il tempo e lo spazio. Così piacevole che ne ricordo ancora le sensazioni, e se un ricordo diventa prepotente è sempre qualcosa di importante.

Ornelli Black Angus. Via Merulana, 224. Roma. Tel. +39064872788