The Penny Blak pub Napoli

The Penny Black a Napoli, tutto il sapore del vero pub inglese è al Vomero

Un panino con würstel artigianale di Sabatino Cillo e un tagliere di maiale confermano la giusta notorietà del The Penny Black a Napoli

Locali

Attilio Falso, il proprietario del The Penny Black a Napoli, ci accoglie alla porta del locale del Vomero con l’invito a qualche minuto di attesa. Il pub è pieno come lo può essere in tempo di pandemia. A posti ridotti e richiestissimi.

The Penny Blak pub Napoli salsicce patate cheddar

Un tavolo nella corte d’ingresso, riscaldato dai funghi, è il posto giusto per attendere. In compagnia di una birra e di un benvenuto rinforzato: salsicce, patate e formaggio. Buono nonostante, verrebbe da dire, l’aspetto strong.

“Il panino qui è secondario. Al Penny Black conta l’atmosfera e la convivialità. Certo scegliamo buoni ingredienti ma qui si viene per ritrovarsi tra amici”, spiega Attilio.

The Penny Blak pub Napoli

Una dichiarazione che fa pizzicare il senso di ragno per il cibo come contorno. Basterà la passione nella ricostruzione di un ambiente inglese a promuovere la serata al The Penny Black di Napoli? I parati sono originali andati a pescare nella perfida Albione alla pari di numerosi dettagli di arredo. E dove non c’è stata possibilità di recupero, il lavoro di costruzione è stato affidato ad artigiani. Come per la cabina telefonica rossa che fa da accoglienza all’ingresso del locale.

banco birre

Ci trasferiamo al tavolo nella sala interna continuando a spiluccare salsicce e patate.

The Penny Blak pub Napoli tagliere maiale

Il menu del The Penny Black a Napoli è un tripudio di panini. Ma la proposta è di assaggiare un tagliere figlio della passione di Attilio per le cotture alla brace lunghe e aromatizzate. Un piatto di condivisione che arriva con tre assaggi belli corposi.

smoked ribs

Le smoked ribs invitano subito al test. Ben fatte, caramellizzate al punto giusto e gustose. Come anche la pancetta di maiale, il crispy pork belly, croccante al punto giusto. E poi del guanciale da assaggiare al buio di un fornitore che si è proposto al The Penny Black di Napoli. Un po’ sottotono rispetto alle altre due carni.

Le carni del The Penny Black di Napoli sono di Sabatino Cillo

The Penny Blak pub Napoli panino

Che, sorpresa, sono di Sabatino Cillo di Airola. Insomma non tanto una scelta di un ingrediente qualsiasi come dichiarato in apertura.

“Se volete assaggiare il vero Cillo dovete prendere un panino con il suo würstel”, consiglia Attilio Falso.

Fatto. Il pane Pub lungo, realizzato dal panificio Ambrosino di Napoli su ricetta del The Penny Black accoglie il würstel di maialino nero casertano di Sabatino Cillo. Che è in buona compagnia del prosciutto cotto alla brace e di una salsa che non lo copre.

cheesecake
birra brut

Bella e buona scoperta di un indirizzo ben conosciuto in città. E anche se riconosciuto per atmosfera e convivialità si fa apprezzare per i piatti. Compresa la cheesecake e la birra di chiusura, una Deus Brut des Flandres realizzata con il metodo Champenoise. Fresca e fruttata che invita al ritorno al The Penny Black di Napoli per assaggiare l’altro tipo di pane, il bun “corto”, e gli hamburger di marchigiana.

E, nota di servizio, il pub è attivo anche con il servizio di delivery che sarà potenziato appena termineranno i lavori della dark kitchen sempre in zona Vomero.

voto recensioni Scatti di Gusto 3

Voto: 8/10

The Penny Black. Via Enrico Alvino, 134/b. Napoli. Tel. +390810145828




Di Vincenzo Pagano

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.