ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo

Ristorante La Neviera, cucina autodidatta in Abruzzo che centra il bersaglio

Giulietta Gentile e Massimiliano Robuffo guidano il ristorante La Neviera oggi ospitato in un casale di Bucchianico e ancora più bello

Ristoranti

Ci son posti incantevoli dove ritemprare anima e gola come il ristorante La Neviera in Abruzzo.

Siamo a Bucchianico, in provincia di Chieti. 4.900 anime ed un luogo santo, il Santuario di San Camillo de Lellis, fondatore dell’Ordine dei Chierici Regolari Ministri degli Infermi. Mica poco, per chi crede.

Nell’entroterra di Chieti la cucina è sopraffine, manco a dirsi (come sul mare). Terra, quindi, carne e qualche spunto marino qua e là, per chi osa. Belle menzioni e stelle non mancano.

Del ristorante La Neviera si parla troppo poco. Vuoi per la riservatezza e l’umiltà dei precursori, vuoi anche per il fatto che si trovi (solo concettualmente) lontano dal centro metropolitano di Chieti/Pescara. No problem. Distanze azzerate.

il casale del ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo

Sino ad un paio di anni fa il ristorante La Neviera si trovava in una vecchia neviera, per l’appunto. Da un annetto circa, tra un lockdown e l’altro, si è trasferito in un bellissimo casale completamente ristrutturato. Arredi eleganti, giardino e sala interna intima e accogliente, arricchiscono la vista e rappresentano i migliori biglietti da visita.

ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo sala

In cucina c’è Giulietta Gentile. Una che non avendo studiato da chef forse non ci si è mai sentita. La creatività non le manca, fidatevi. In sala (e cantina) Massimiliano Robuffo Di Lanzo. Una storia d’amore e di lavoro nata nel 2005, a piccoli passi.

Quanto costa il ristorante La Neviera

Disponibili gradevoli menu degustazione da 5 portate a 50 € oppure da 3 portate a 35 €, entrambi a discrezione della chef.

Oppure il menu à la carte che offre invitanti proposte, principalmente di carne. L’ubicazione del ristorante La Neviera, quasi alle pendici della Maiella, riserva grandi carni, tra cui vitello, controfiletto di agnello. Oppure faraona e piccione.

La piacevole luminosità della sala, rinvigorita dal verde giardino che riflette dei raggi primaverili, ben si sposa con la musica jazz in sottofondo. Genere che adoriamo.

Scegliamo liberamente dal menu spaziando tra antipasti, primo e due secondi.

Come si mangia

Le entrate del ristorante La Neviera sono incentrate su piccoli sfizi, tecnicamente perfetti, dove regna sovrana una succulenta tempura. Sprintosa e con quella giusta sapidità che bissa il calice che le innaffia. Fresco e vellutato lo spumante locale della vicina azienda Agricosimo (Villamagna), 100% chardonnay.

Accompagna a meraviglia cozze, pecorino locale e salvia (da urlo) tutte fritte e un crudo di scampi su una purea di piselli.

olio
pane

Il pane multi cereali, unitamente all’olio extra vergine di Oliva di Marina Palusci (alias Massimiliano D’Addario) ci tentano subito per prolungare gli assaggi.

ciabbottelli abruzzesi

Assieme a delle ottime frittelle che ricordano il classico “ciabbottello” abruzzese, in tal caso la versione è gluten free. Io le ho assaggiate. Erano buonissime.

Capitolo antipasti. Richiamo inevitabile alla lunga storia d’amore che ho per i funghi, vorrei che le loro stagioni fossero interminabili, perenni.

insalata di funghi al ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo

L’insalata tiepida di funghi con erbe spontanee e germogli, da sola, può valere il viaggio, come si suol dire. Il nome non mente, per nulla. Il servizio è impeccabile perché l’entrata arriva davvero a temperatura giusta, tiepida. E i funghi? Al plurale perché ne sono diversi, finanche il giapponese maitake, o Grifola frondosa. Il fungo “danzante” qui è posto sul fondo. Avrete solo da scegliere se mangiare singolarmente gli ingredienti o mescolarli, il consiglio è di fare entrambe le cose per una vera carezza palatale.

tartare di vitellone

La tartare di vitellone bianco con verdure croccanti e caviale all’aceto balsamico rientra a pieno titolo nel novero della citata propensione del ristorante La Neviera: la selezione delle carni. Lavorata bene, giusta di sapidità e con una bella succulenza che si armonizza poi con i condimenti, premianti.

Vino, cantina e piatti del ristorante La Neviera

vino rosè

La cantina del ristorante La Neviera è ricca di chicche regionali ma anche di Francia e resto d’Italia. 

Prima di chiudere il giro di antipasti, degustiamo un Trento Doc rosé millesimato dell’azienda Maso Martis di Martignano (TN). Ebbi l’occasione di visitarla nel 2017. Degustazione memorabile e ottima impressione. Confermata oggi qui, nel calice, con la sua bollicina fine e persistente e il suo colore rosa, seppur piuttosto scarico. Profumi classici di piccoli frutti rossi, fragoline di bosco, lamponi. L’abbinamento con parte degli antipasti e ciò che segue, si è rivelato piuttosto armonico, grazie a rintocchi di equilibrio tra acidità e sapidità che ne incrementano di gran lunga la personalità, pure per quei piatti concettualmente più amplificati.

Un esempio?

ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo risotto

Il risotto cacio e pepe con crudo di scampi marinati. Onda ed esecuzione perfette, equilibrio centrato, specie tra il formaggio e il pepe, non troppo coprenti. Ricordo ancora il sapore diretto, nitido e quasi vagamente agrumato (marinatura docet) degli scampi. Bontà.  

ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo baccalà

Segue con piacevolezza il baccalà al fumo, cipollotto e patate, per sua naturale vocazione più vicino agli scampi ma per ovvie ragioni ben distinto. L’affumicatura è lieve, quasi impercettibile ma ben pensata ed eseguita. E la porzione è anche generosa.

ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo vitello

Stesso dicasi del Trancio di vitello al tartufo nero, in cui riecheggia la citata cura parsimoniosa delle carni. Lode in questo caso alla cottura, un piatto che sembra sia stato concepito per abbinarsi al meglio con l’ottimo tartufo nero, Made in Abruzzo.

I dolci

ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo cioccolato
ristorante La Neviera Bucchianico Abruzzo dolce

Chiudiamo con due dessert del ristorante La Neviera con un centro nevralgico: il cioccolato fondente.

La coppa Martini, con fondente aromatizzato al rhum e crema pasticcera, goduriosa, e il fondente con caramello, mandorle e arachidi (proposte anche a mo’ di cialda), dessert più goloso. Entrambi intensi e ben collocati nelle proposte finali che arricchiscono il menù che si presenta studiato e misurato.

In sintesi. Il Ristorante La Neviera rappresenta un classico esempio in cui estro, fantasia e impegno, alla lunga pagano, in un contesto di “autoapprendimento” e voglia di migliorarsi costantemente, a prescindere dal chiacchiericcio, mediatico, mai come ora, delle guide.

A ciò aggiungeteci il nuovo posto (una meraviglia) la sala, la cantina e il servizio e avete fatto tombola. Anzi bingo.

Ristorante La Neviera. Via Santa Chiara Prolungamento, 22. Bucchianico (CH). Tel. +393207773936




Di Andrea Mucci

Di giorno bancario, di sera un curioso scopritore dei luoghi fatti di cibo e vino, con le loro infinite storie da raccontare. Natio della terra d’Abruzzo, dove occhi e pancia vogliono sempre la loro parte