Il Re del Gelato Raffaele Del Verme della gelateria Di Matteo

Il Re del Gelato: la nuova gelateria in Cilento e il gusto dell’estate 2022

Il Re del Gelato Raffaele Del Verme riapre la gelateria Di Matteo a Torchiara, vicino Agropoli, con un nuovo layout e gusti sempre strepitosi

Locali

Forse è (ancora) sottovalutato, forse non è (ancora) troppo conosciuto, ma il titolo di Re del Gelato è suo. Lui è Raffaele Del Verme e la sua gelateria si chiama Di Matteo. Siamo a Torchiara, in Cilento, a pochi chilometri da Agropoli. Che del Cilento storico è la porta.

Raffaele Del Verme ha inaugurato da poco la sua nuova gelateria. Sempre nello stesso posto perché è una ristrutturazione dei locali che la ospitano da decenni.

Un nuovo layout

Il Re del Gelato Raffaele Del Verme

Via il lungo bancone e tanta più luce nel nuovo layout dipinto di bianco e di rosa, i colori della sua gelateria. Che potrebbero sembrare finti per quanto sono vivaci e luminescenti. Ma non vi fate trarre in inganno: qui dal Re del Gelato non troverete il gusto puffo né il pistacchio verde acceso. Quasi una contraddizione tra contenitore e contenuto. Potrà anche non piacervi con la modernità aperta sulle pietre dello slargo che accoglie la gelateria. Una cartolina d’altri tempi con un deciso schiaffo visivo.

il gelato Ricotta e Lamponi del Re del Gelato

Ma vi assicuro che non ve ne preoccuperete perché da Di Matteo il gelato è fantastico. Non potrebbe altrimenti ricevere il titolo di Re del Gelato. Assegnato dalle frotte di turisti che si beano dei coni e delle coppette e si chiedono perché mai Del Verme è ancora arroccato ai confini del Cilento. Piuttosto che stare in una qualche città a portata di mano. Ma potremmo mai dimenticare analogie con Pietro Macellaro a Piaggine e Giuseppe Manilia a Montesano sulla Marcellana, tanto per restare in (scomoda) zona? O quell’altro mostro sacro dei lievitati che è Vincenzo Tiri da Acerenza solo da poco sceso a Potenza?

la gelateria Di Matteo a Torchiara

Tutti locali che sono destinazione da raggiungere per godere di gelato, cioccolato, dolci, panettoni. Uno slow un po’ accelerato per il successo delle creazioni, ma sempre guardingo e asserragliato nel proprio territorio. Che dà ottimi frutti e ingredienti.

carapine

Cerco di non divagare e sottolineare che il più piccolo banco del Re del Gelato è quantomai funzionale. Le carapine non sono una novità. Raffaele Del Verme le aveva adottate l’anno scorso dopo una decina di anni di riflessioni (slow). E anche loro hanno contribuito all’ulteriore salto di qualità del gelato da re.

Perché i gelati del Re del Gelato sono così buoni

temperatura del gelato

Senza abbandonarsi in tecnicismi e cercare di svelare ricette custodite gelosamente, basterà dire che nei gelati di Raffaele Del Verme la quantità di zucchero è bassa. Mediamente siamo al 12%. Il che vuol dire che ci sono gusti con lo stretto indispensabile. Tradotto, non vi bruciate le papille e non avrete sete. E poi la temperatura che nel passaggio da vaschetta a carapina è salita di qualche grado. Ora siamo a -9°C. Di nuovo, non vi anestetizzate la bocca e il gelato è spalmabile in maniera incredibile.

La novità è che è rimasta in funzione la terrazza – una bozza di layout l’aveva interdetta – per i clienti che vorranno la degustazione e non il cono da passeggio. Con la vista sulla vallata delle prime propaggini dell’acrocoro cilentano.

Ma c’è da godere sulle certezze degli affinamenti dei gusti e sulla novità dell’estate 2022.

Il nuovo gusto 2022 del Re del Gelato

Il Re del Gelato: caramello salato

Fare una classifica dei gusti proposti dal Re del Gelato è abbastanza complicato perché la base tecnica è ineccepibile. E quindi entra in gioco il piacere personale. Se proprio dobbiamo indicare qualcosa lo facciamo per quello che ci ha meno convinto, cioè il caramello salato.

Il Re del Gelato a Torchiara in Cilento: cioccolato 100% Madagascar
Il Re del Gelato: cioccolato Grand Cru 100% Madagascar
Il gelato mandorla e mandarino con il pennacchio di pistacchio

Ma se spalettate il cioccolato 100% Madagascar o il pistacchio, in foto in versione nuvoletta, su un incredibile mandorla e mandarino oppure vi fate trascinare da noci e fichi del Cilento non c’è storia. O possibile confronto. Per non parlare dello spaziale cioccolato, cannella e zenzero.

Raffaele Del Verme è sempre misurato, al limite dell’atarassia, e anche con i nuovi gusti ci va slow.

Per l’estate 2022 ha deciso di proporre ricotta di bufala e lamponi. Un’onda lunga di freschezza del latte con le punte dei frutti rossi. Non va per boschi a raccoglierli, ma sa selezionare e manipolare. E il risultato si tocca con lingua.

Dal suo locale ha levato la macchina del caffè per concentrarsi (ancora) di più sul gelato. Ma ha avviato interessanti deviazioni su lievitati, biscotti e confetture.

Lo attendiamo al varco della brioche che sarà pronta quando giudicherà conveniente lo sforzo per il numero di clienti. Con i suoi gelati a base crema diventerà (di nuovo) il feticcio dell’estate cilentana.

Da conquistare spostandosi dal mare. Perché il Re del Gelato non ha alcuna intenzione di spostarsi dalla roccaforte di Torchiara. Giusto qualche concessione a una gelateria di Pioppi e una di Agropoli.

Per il resto, se volete esportare dovete asportare. E anche a un’ora di tragitto i suoi gelati sono sempre perfetti. Assaggiate gente, assaggiate.

I prezzi

Per i prezzi se date uno sguardo attento alle foto vedrete che si parte da 2,50 € per la coppetta e 3 € per il cono. Al chilogrammo il prezzo è di 25 €.

voto recensioni Scatti di Gusto 5

Voto: 10/10

Gelateria Di Matteo. Via A. Torre, 13. Torchiara (SA). Tel. +390974831012. Facebook




Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.