7 prodotti tipici che vi fanno conoscere il meglio del Cilento anche a Torino

I prodotti tipici del Cilento arrivano a Torino grazie alla pizzeria Da Zero che ha in carta taglieri di formaggi e salumi oltre alle pizze

Cibo

Fin dalla nascita la pizzeria Da Zero di Vallo della Lucania ha puntato sui prodotti tipici del Cilento.

Il ruolo di messaggero degli ingredienti cilentani è la caratteristica anche delle pizzerie aperte in Italia. Come a Torino. In purezza o sulle pizze li troverete pronti all’assaggio.

Se siete appassionati di latticini e di formaggi, potrete scegliere il tagliere Assoluto di formaggi (14 €) con 5 formaggi. Che si aggiungono agli altri prodotti tipici del Cilento.

1. Prodotti tipici del Cilento: la Mozzarella nella mortella

Mozzarella nella mortella

La mozzarella nella mortella (muzzarella co’ a mortedda o int’a’ murtedda) è un formaggio di latte vaccino. Se pur chiamato mozzarella, non è prodotto con il latte di bufala. In realtà è un caciocavallo freschissimo che prende questo nome dall’usanza di avvolgerlo nelle mortella (il mirto) per trasportarlo a valle. La mortella funge da copertura naturale e trasferisce alla pasta aromi e profumi particolari. E sono proprio le note aromatiche e i sentori di erba che si avvertono all’assaggio e un’acidità in bocca leggermente più pronunciata a caratterizzare questo prodotto.  

Tre pomodori

Da assaggiare nella pizza Tre pomodori con passata di pomodorini gialli, pomodorini del piennolo, pomodoro secco, mozzarella nella mortella e basilico (12 €).

Abbracciamoci

O nella pizza special edition Abbracciamoci con mozzarella nella mortella, robiola di Roccaverano, salsiccia di Bra e olive ammaccate (14 €).

2. Prodotti tipici del Cilento: il cacioricotta di capra

Se la mozzarella nella mortella è ancora uno dei prodotti tipici del Cilento parzialmente sconosciuto, il cacioricotta è l’emblema del territorio. Fa la sua apparizione sulla pizza alla cilentana in origine pizza in teglia. Poi evoluta in pizza tonda e chiamata appunto cilentana con il suo cotto di pomodoro e abbondante cacioricotta (9,50 €).

Il cacioricotta deriva dalla coagulazione del latte in parte presamica (caratteristica del cacio) e in parte termica (tipica della ricotta) a conferire il nome a questo formaggio cilentano. 

Il Cacioricotta del Cilento, Presidio Slow Food, può essere fresco e stagionato. Nella versione stagionata,  presente in menu Da Zero, abbiamo un formaggio semiduro, compatto, scaglioso e leggermente piccante. Il profumo è particolarmente complesso con bei sentori vegetali e animali che si ritrovano all’assaggio.

3. La Soppressata di Gioi Cilento

La soppressata di Gioi Cilento è un altro campione dei prodotti tipici del Cilento. È l’unico salame campano lardellato che si ricava dalle parti più nobili del suino. Dalla forma di una pagnottella divisa in due dalla legatura, la soppressata di Gioi è di colore rosso bruno, reso ancora più intenso dal contrasto col bianco marmoreo del lardo intero. I profumi sono molto intensi e aromatici. In bocca il gusto è lungo, ricco, con una sfumatura finale di castagna. 

Da provare in purezza nel tagliere Salumi Artigianale di Gioi (15 €) con un bel pezzo di focaccia calda. Nel tagliere oltre alla soppressata assaggerete anche gli altri salumi artigianali di questo territorio: capocollo, salsiccia, pancetta, guanciale. 

Ma provatela anche nel Crocché cilentano ovvero una crocchetta di patate resa ancora più  gustosa proprio dal misto di salumi di Gioi (3,50 €). 

Se volete assaggiarla sulla pizza non perdetevi la Gioi/Teggiano con mozzarella nella mortella, petali di caciocavallo podalico, soppressata di Gioi e chips di peperone crusco Sciucillone (14,50 €).

4. Prodotti tipici del Cilento: le alici di menaica

Prodotti tipici del Cilento: alici di menaica

La cultura gastronomica del Cilento di basa soprattutto sui prodotti tipici della terra. Ma c’è anche una bandiera del mare con le alici di menaica, anch’esse presidio Slow Food. Non cercate sulla cartina la località menaica, ma guardate ad Acciaroli, Pioppi e soprattutto Pisciotta.

Le alici prendono il nome dalla tipologia di rete detta appunto “menaica” tipica di un’antichissima tecnica di pesca che ancora sopravvive sulla costa del Cilento. Le alici di menaica si pescano tra aprile e luglio. I pescatori escono all’imbrunire e stendono la rete che seleziona le alici in base alla dimensione, catturando le più grandi e lasciando andare quelle ancora piccole e poco carnose. Le alici già in acqua perdono il sangue e dono pronte per la lavorazione. Prima lavate in salamoia e poi disposte in vasetti di terracotta alternandole a strati di sale. Inizia quindi la stagionatura che dura almeno tre mesi. Belle carnose con una polpa chiara tendente al rosa, hanno un profumo intenso e delicato.

Due le pizze che utilizzano questo prodotto tipico del Cilento.

La pizza Marinana cilentana con pacchetelle di pomodoro, alici di menaica, olive, capperi, aglio, origano del Vallo di Diano e basilico (12 €).

E La nuova menaica con passata di pomodori datterini gialli, mozzarella di bufala, alici di menaica e basilico (13,50 €).

5. Le olive ammaccate

Prodotti tipici del Cilento: olive ammaccate

Le olive ammaccate del Cilento sono un prodotto tipico che richiede una lunga e accurata preparazione, ma la loro bontà è indiscutibile. Sono olive della varietà salella belle polpose che, dopo essere raccolte che non hanno ancora iniziato il processo di maturazione, vengono ammaccate ad una ad una. Dopo essere state snocciolate vengono poi immerse in acqua per qualche giorno. Trascorsi quattro o cinque giorni vengono poste in salamoia con acqua, sale, alloro e finocchietto selvatico e si lasciano immerse in questa soluzione per alcuni giorni. Quindi si condiscono con olio extravergine (prodotto con la stessa varietà di olive), aglio, origano o timo e conservate in barattolo belle premute per mantenere intatta proprio la loro caratteristica polposità. 

In menu le trovate nella sezione insalate sul Frisillo, pane biscottato con pomodorini datterini, mozzarella nella mortella, filetti di tonno di Palinuro, olive ammaccate e basilico (9,50 €).

Tra le pizze, oltre alla special edition, merita menzione la Tonno e Ammaccate con fior di latte, crema di cipolle, filetti di tonno di Palinuro, olive ammaccate e basilico (14,00 €).

6. Il Caciocavallo podolico

Caciocavallo podolico

Nell’indicatore prodotti tipici del Cilento un posto del menu di Da Zero spetta anche al caciocavallo podolico prodotto con latte di vacche appunto podoliche. È un formaggio semiduro che presenta un complesso ventaglio di sapori ed è facile ritrovare aromi di macchia mediterranea. Leggermente granuloso, può presentare una lieve piccantezza che sollecita piacevolmente il palato.

Prodotti tipici del Cilento: pizza ai formaggi
Fior di formaggi

Tradizionalmente consumato in tavola, sa sorprendere in cucina. Provatelo sulla pizza Fior di formaggi con fiordi atte, mozzarella nella mortella, gorgonzola, caciocavallo podolico, provola, pecorino bagnolese e cialde di parmigiano reggiano (11,50 €).

7. Prodotti (quasi) tipici del Cilento: la bufala

Se dovessimo stare ai confini del Cilento Storico, quello cioè che partiva da Agropoli, mozzarella e ricotta non dovrebbero annoverarsi tra i prodotti tipici del Cilento.

Ma la costituzione del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e un allargamento territoriale dovuto alla potenza del nome Cilento, fa parlare di mozzarella di bufala cilentana. Intendendo quella di Capaccio – Paestum.

E se anche si dovrebbe parlare di mozzarella salernitana o della piana del Sele, i latticini da latte di bufala sono tra i più famosi. Dai bocconcini alle aversane e alla trecce, la necessità di scegliere la migliore ha ispirato il nostro Campionato della Mozzarella. Che ha visto proprio Salerno primeggiare nella storica sfida con Caserta.

Prodotti tipici del Cilento: la pizza primula palinuri
La pizza Primula Palinuri

Da Zero propone il matrimonio mozzarella e cacioricotta con la pizza Primula Palinuri (mozzarella di bufala, pesto di rucola, pomodorini datterini gialli e cacioricotta di capra a 13,50 €). Un nome che ricorda il simbolo del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni di cui la Primula Palinuri è il fiore simbolo.

Prodotti tipici del Cilento: calzone fritto
Calzone cilentano
Prodotti tipici del Cilento: ricotta di bufala

Sul fronte ricotta, dalla lavorazione del primo siero, oltre all’assaggio in purezza, eccola nel Calzone cilentano con fiordilatte, salsiccia artigianale di Gioi e pepe (11 €).

Crema di ricotta

E per chiudere in dolcezza la Crema di ricotta con peperone crusco e confettura di fichi del Cilento.

Pizzeria Da Zero. Via San Domenico, 33. Torino. Tel. +3901118923652. Facebook