Burger vegetariano

Il burger vegetale più buono del supermercato. La classifica finale

Qual è il miglior burger vegetale in vendita nei supermercati? Le marche prime in classifica, il prezzo, le caratteristiche

Cibo

Qual è il burger vegetale più buono da comprare al supermercato? 

Che marca scegliere tra gli scaffali della Gdo per assicurare al frigo o al congelatore di casa un prodotto ottimo e il burger vegetale con il miglior rapporto qualità prezzo?

Alle domande risponde il nuovo test di Altroconsumo, molto interessante perché propone inedite sfide tra famose marche internazionali e italiane. 

Tra i 15 prodotti presenti nei supermercati testati dall’associazione dei consumatori –9 freschi venduti nei banchi e 6 surgelati– ci sono Beyond Meat, l’Unconventional burger di Granarolo e altre proposte italiane come quelle di Esselunga o Eurospin.

Le caratteristiche del miglior burger vegetale

Burger vegetale farcito
Un promettente burger vegetale farcito

Scelti da chi segue una dieta vegetariana o vegana, oppure intende tenere il consumo di carne sotto controllo, le alternative vegetali ai burger di carne (qui trovate il nostro assaggio) vengono associate a uno stile alimentare sano. 

Anche perché parliamo di prodotti a base di proteine di soia, piselli e grano.

Invece Altroconsumo suggerisce di limitare il consumo di questo tipo di prodotti perché, da alimenti industriali molto processati quali sono, risultano spesso insospettabilmente ricchi di sale e altre componenti poco salutari. 

Per esempio grassi, aromi e additivi. 

Del resto, anche per chi ha poco tempo, preparare in casa un buon burger vegetale approfittando della nostra ricetta non è complicato.

Cosa c’è dentro

Hamburger vegano
Incontro ravvicinato con la cosiddetta ”carne non carne”

Oltre a ingredienti e profilo nutrizionale di ogni singolo burger vegetale, il test di Altroconsumo ha considerato il sapore. Ma nella classifica finale ha senz’altro pesato la lunga lista degli ingredienti che accomuna le proposte, spesso non strettamente necessari. 

Per esempio il sale, alimento la cui assunzione andrebbe centellinata, poi zucchero, aromi, additivi, amido, fibre e estratti vegetali, lievito e estratti di lievito. 

Mentre in numerosi casi il principale ingrediente nonché la base proteica è la soia. 

Ci sono infine due referenze che imitano la consistenza e il sapore della carne.

Burger vegetale: la classifica di Altroconsumo

I burger vegetali surgelati di Esselunga

“Qualità buona”

1 – ESSELUNGA EQUILIBRIO, prezzo 3,49

  • 4 Burger vegetali surgelati (4×80 g)

Anche in questo test Esselunga conquista il primato. Non solo, pur essendo un prodotto industriale che subisce molte trasformazioni, è anche il “miglior acquisto”, si distingue dunque per il rapporto qualità prezzo più conveniente.

Se il profilo nutrizionale di questo burger vegetale surgelato è tutto sommato mediamente equilibrato, secondo Altroconsumo l’apporto proteico è notevole.

2 – FIOR DI NATURA (Eurospin), prezzo 2.29

  • Burger soia (2×100 g)

2 – FINDUS, prezzo 3,59 – 4,19 €

  • 2 burger surgelati (2×100 g)

Sia l’alternativa vegetale al burger di carne realizzato da Eurospin (o meglio, da un produttore terzo per l’insegna dei discount) e da Findus, vengono giudicati da Altroconsumo di qualità buona. 

Si tratta di prodotti diversi e non solo perché i burger Findus sono congelati. La proposta Eurospin ha un prezzo decisamente più basso.

Burger vegetale: “Qualità media”

Burger beyond meat
Il Beyond Burger nel panino

3 – CONAD VERSO NATURA, prezzo 2,79 €

  • Veg Burger di soia classico biologico (2×90 g)

4 – VIVI VERDE COOP, prezzo 3,20 €

  • Burger vegetali a base di soia Biologici (2×95 g)

5 – GARDEN GOURMET Sensational, prezzo 3,49 – 4,99 €

  • Burger (2×113 g)

6 – VALSOIA L’irresistibile Super, prezzo 3,49 – 3,99

  • Burger surgelato (2×115 g)

7 – BEYOND MEAT Burger, prezzo 4,49 – 6,80 €

  • a base vegetale surgelato (2×113 g)

Beyond Meat, una delle prime aziende americane a produrre la cosiddetta “carne-non-carne”, con Leonardo Di Caprio e Bill Gates tra i finanziatori, ha portato anche sul mercato italiano il suo “Beyond Burger”. Un prodotto completamente vegetale praticamente sovrapponibile all’alternativa di origine animale. 

Il sapore di carne, come la qualità del prodotto non sono mai state messe in discussione. Prima del test di Altroconsumo, che definisce il Beyond Burger di qualità media, piazzandolo al settimo posto della saua classifica.

8 – VALSOIA Burger vegetariani, prezzo 2,30 – 3,80 €

  • surgelati (2×75 g)

“Qualità bassa”

Unconventional Burger di Granarolo

9 – SELEX Burger di soia (2×90 g), prezzo 2,00 – 2,59 €

10 – BIOLAB Svizzera vegeteriana (2×80 g), prezzo 4,25 – 4,50 €

11 – VEMONDO Burger vegetali, prezzo 2,99 €

  • surgelati (2×113 g)

12 – UNCONVENTIONAL Burger, prezzo 4,59 – 5,79 €

  • 100% vegetale (2x110g)

Unconventional Burger, griffato Granarolo, importante filiera italiana del latte biologico, è un burger 100% vegetale che per aspetto, profumo, gusto e consistenza ricorda la carne.

Visto la notorietà del marchio che ha promosso la novità ci si aspettava un piazzamento migliore nella classifica di Altroconsumo. Che invece definisce Unconventional Burger di qualità bassa. 

13 – LIVEG Xtraordinary vegburger (2×80 g), prezzo 3,49 €

14 – IO VEG Burger vegetariano (2×75 g), prezzo 3,59 €