Gabriele Bonci con il gioco della pizza è il caso letterario dell’anno

Non fai in tempo a spiegare quanto è buono il casatiello di Gabriele Bonci che arriva la notizia-boom del suo nuovo libro. Non che il libro sia uscito e sia disponibile anche su Amazon quanto che nella classifica di Amazon sia dopo appena 4 5 giorni al terzo posto della top 100 al primo posto della top 100 (tra l’altro, è il più costoso del podio)!

Più che un fornaio, Gabriele Bonci è ormai una star che sa come impiegare al meglio i mezzi di comunicazione. Dopo averne data prova sul web (e anche su SdG provocando la reazione delle foodblogger appassionate di lievito naturale antico) e in televisione (piegando il format della Prova del cuoco e l’Antonella Clerici al suo pensiero super-slow) ora ci prova con il mezzo culturalmente più accreditato: il libro.

La sinossi sarà ormai stata copiata da tutti e seguo anch’io il corso

Se pensate che sulla pizza non ci sia più nulla da imparare, che tutto sia stato già detto e che ne abbiate mangiate a sufficienza da ritenervi esperti in materia, è venuto il momento di farvi sorprendere da un grande maestro. Da quando, nel 2003, Gabriele Bonci ha aperto il suo locale a Roma, la storia della pizza è stata segnata per sempre. La sua rivoluzione scaturisce dall’attenzione quasi maniacale con cui seleziona le materie prime, dalla curiosità con cui esplora le cucine del mondo e dai suoi esperimenti su impasti e lievitazioni. Non solo, i tranci che propone ai clienti cambiano ogni giorno perché in tutti Gabriele vuole introdurre un elemento di novità. Ecco dunque comparire – accanto alle tradizionali pizze con pomodoro, mozzarella o patate – ingredienti insoliti come arrosto di maiale, carpaccio di baccalà, pomodori verdi, mango, pesche grigliate, cicoria, polpo fritto, liquerizia o datteri… il tutto proposto in accostamenti innovativi e sorprendenti. In questo libro troverete le sue ricette migliori, indicazioni preziose sulle materie prime di base e poche e semplici nozioni tecniche per ottenere impasti perfetti. Non vi resta, dunque, che mettervi all’opera, sfornare la vostra prima pizza e prepararvi a vivere un’esperienza unica.

Riuscirà il nostro pizzaiolo nel miracolo di sbalzare dal trono mostri sacri come la Clerici e la Parodi da un milione e passa copie? Lo vedremo.

Le casalinghe oramai scrivono libri, aveva detto nemmeno 1 mese fa. Ma probabilmente sono più quelle che li leggono.

(Foto: Elisa Ceccuzzi)



2 commenti su “Gabriele Bonci con il gioco della pizza è il caso letterario dell’anno

  1. La voglia di acquistarlo è alta… il rischio di rimanere delusi, altrettanto….

    Certo che se il testo lo ha scritto lui sarà piuttosto difficile decifrarlo…. speriamo che il traduttore Bonci-italiano sia uno di quelli bravi ;-)

    /Carlo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing