Elogio dello scolapiatti e la ricetta dell’agnello con l’albicocca

Si, è vero, ho già recensito un libro di Allan Bay. Ma premesso che gli autori di food non sono poi tantissimi, e che comunque un libro interessante merita sempre una recensione… ecco qua, oggi parliamo di “Nella mia cucina – I 100 strumenti di un cuoco curioso”, scritto appunto da Allan Bay e da poco pubblicato da Mondadori.

Ora, la cosa che mi ha incuriosito del libro è che parla dell’amore per la cucina intesa come luogo, ovvero come insieme di strumenti per cucinare. Il cibo, l’ingrediente, in apparenza, è messo in secondo piano, a favore di casseruole, cucchiai, padelle, robot da cucina, guanti, presine e misurini.

L’elenco di Bay è molto divertente, e il libro, come tutte le sue opere, si presta ad una facile lettura anche svincolata dalla mera esplorazione culinaria.

Alcuni capitoli (leggi: alcuni dei 100 oggetti inseriti nella lista) sono, poi, veramente spiazzanti! Se tutti si aspettano la presenza di coltelli, coppapasta e setaccio, sorprende la presenza autonoma di “argento” o dello “scolapiatti”, umile attrezzo che passa, nella piacevolissima descrizione dell’autore, da elemento considerato negletto a fondamentale aiuto per ogni cucina (e, aggiungo io, non si può non essere d’accordo!).

Per il resto c’è veramente di tutto, dall’abbattitore al cuocipatate al passaverdura.

Molti di questi oggetti sono accompagnati da una ricetta a tema. Facile nel caso della pentola per asparagi, meno facile per elementi generalisti come la bilancia o i coltelli. Però, nella lettura, si comprende come non ci siano forzature nella consecutio logica e soprattutto è piacevole abbinare l’oggetto alla preparazione del piatto.

Per la ricetta, che qui riporto, volutamente non ho attinto ai capitoli dedicati a oggetti poco comuni o troppo tecnici – vedi il Roner! – ma, invece, mi sono orientato sul capitolo dello spago da cucina… chi non lo ha?

Agnello con albicocche

(Per 4 persone)

Mettete a mollo 200 g di albicocche secche denocciolate per 20’. Scolatele, spezzettatele e mescolatele in una ciotola con 4 cucchiai di soffritto e 1 cucchiaio di miele di castagno. Regolate di sale e pepe. Riempite 1 coscia di agnello disossata con questo ripieno e legatela molto bene con spago da cucina. Mettete l’agnello in una teglia e cuocete in forno a 180° per circa 40’ ogni mezzo chilo di peso. Quando è cotta, tagliate a fette la coscia ripiena e servite con patate arrosto.

Allan Bay. Nella mia cucina – I 100 strumenti di un cuoco curioso Mondadori – 22,00 €

Foto: adhocprogetti.com

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui