Voti e Guide 2012. Bottura e Vissani su tutti in attesa della Michelin

La super classifica dei ristoranti d'Italia con la tabella di conversione dei voti Espresso e Gambero Rosso. In testa ci sono

Ristoranti

[Attenzione: la tabella verrà aggiornata con l’uscita delle Stelle Michelin e pubblicata in un nuovo articolo]

Avete riposto le vostre pistole fumanti nelle fondine dopo aver appreso i voti che le due guide cartacee (= annuali) di riferimento del mercato italiano hanno emesso i loro verdetti? State litigando con la vostra dolce metà su chi stia davanti tra 3-2-1 Cappelli e 3-2-1 Forchette incrociando voti centesimali e “virgola 50”? Comprate solo una guida, ovvio quella obiettiva, o mettete nel mixer tutte le indicazioni spulciando con santa pazienza l’aggettivo qualificante sul blog che aprite a prima mattina?

Le basi di partenza sono:

1. Punteggio ventesimale dell’Espresso con lo 0,50 e lo 0,75 che Enzo Vizzari si è dovuto inventare per mandare Massimo Bottura a rasentare la perfezione del 20/20.

  • Zona 1 Cappello (15 – 15,5 – 16)
  • Zona 2 Cappelli (16,5 – 17 – 17,5)
  • Zona 3 Cappelli (18 – 18,5 – 19 – 19,5 – 19,75 – 20)

2. Punteggio centesimale del Gambero Rosso con numeri pieni e punti a disposizione ripartiti in 60 per la cucina, 20 per la cantina, 20 per il servizio. Fanno 100 ma ci sarebbero in casi particolari un bonus di piacevolezza e possono essere 3. Qualcuno deduce che il punteggio massimo sia 103/100. Gli esegeti ufficiali si fermano a 100/100 ragionando che il bonus sarebbe assorbito una volta arrivati al massimo. Ma la terrazza sul mare che vale 1 bonus al Pellicano che ha agguantato la soglia delle 3 Forchette finirebbe nel servizio? L’indicazione della Guida prevede comunque il massimo a 100/100 nella parte della legenda.

  • Zona 1 Forchetta (da 75 a 79)
  • Zona 2 forchette (da 80 a 89)
  • Zona 3 Forchette (da 90 a 100)

3. Punteggio simbolico. E’ quello che viene accreditato del maggiore peso perchè è appannaggio della Guida Michelin, la Rossa francese che detta legge in Italia. Non ci credete? Basti pensare che l’Imago Hassler, per la festa degli chef organizzata a settembre e (paradossalmente) dedicata ai 150 anni dell’Unità Italia, si è basato sulle stelle per creare la figura dello chef tutor. Se chiedete a uno chef quale punteggio preferisce o, meglio, quale guida ha maggiore peso per le fortune economiche del locale, non vi risponderà. Ma voi sapete qual è. Considerate che in Italia su 2.392 ristoranti segnalati, 233 hanno 1 Stella, 37 hanno 2 Stelle e solo 6 hanno 3 Stelle. Sì lo so, in Francia ci sono più stellati perchè i campanilistici cugini hanno un occhio di riguardo per il loro territorio. Beh, tenetevi forte: la Rossa in uscita il 21 ottobre in Giappone vede i tristellati dagli occhi a mandorla prevalere per 29 a 25 sui francesi. Cade anche Parigi nel confronto delle capitali: 14 a Tokyo, 10 a Parigi

  • Zona 1 Stella (il gradino di ingresso all’Olimpo, detta anche la Svolta)
  • Zona 2 Stelle (medaglia d’argento, detta anche la Transizione)
  • Zona 3 Stelle (organizzate un viaggio per andarci)

4. Punteggio scolastico. Scala decimale delle elementari-medie-liceo o trentesimale dell’Università. E’ il sistema adottato da Scatti di Gusto per assegnare i “fulmini” del Flash.

  • Zona 1 Scatto (equivale al 7 o al 21. Lo studio c’è e si vede)
  • Zona 2 Scatti (8 o 24. Le argomentazioni sono serie e meditano una riflessione accurata)
  • Zona 3 Scatti (9 o 27. Uno studio strutturato che merita un approfondimento)
  • Zona 4 Scatti (10 0 30. Pronti a salire in cattedra per farci sognare di gusto)
    SDG GR E SDG 2011 GR 2011 E 2011
Emilia Romagna Osteria Francescana 29,06 95 19,75 28,61 92 19,75
Umbria Vissani 28,88 95 19,5 28,73 94 19,5
Lazio Hotel Cavalieri La Pergola 28,73 94 19,5 28,35 94 19
Veneto Le Calandre 28,58 93 19,5 28,43 92 19,5
Piemonte Piazza Duomo 28,20 93 19 27,68 92 18,5
Abruzzo Reale 27,83 93 18,5 27,83 93 18,5
Marche Uliassi 27,75 90 19 27,90 91 19
Piemonte Villa Crespi 27,68 92 18,5 27,68 92 18,5
Lombardia Dal Pescatore Santini 27,68 92 18,5 27,30 92 18
Piemonte Combal.Zero 27,53 91 18,5 27,83 93 18,5
Campania Torre del Saracino 27,30 92 18 27,60 94 18
Toscana Il Canto Certosa di Maggiano 27,23 89 18,5 26,70 88 18
Toscana Enoteca Pinchiorri 27,23 89 18,5 27,38 90 18,5
Marche Madonnina del Pescatore 27,15 91 18 26,63 90 17,5
Lombardia Trussardi alla Scala 27,15 91 18 26,63 90 17,5
Sicilia La Madia 27,15 91 18 27,00 90 18
Lombardia Cracco 27,08 88 18,5 26,93 87 18,5
Alto Adige St.Hubertus Hotel Rosa Alpina 26,78 91 17,5 26,25 90 17
Emilia Romagna Osteria del Povero Diavolo 26,70 88 18 25,80 87 17
Veneto La Peca Hotel 26,70 88 18 26,33 88 17,5
Sicilia Duomo 26,70 88 18 26,70 88 18
Piemonte Antica Corona Reale 26,70 88 18 26,33 88 17,5
Campania Don Alfonso 1890 26,70 93 17 26,33 93 16,5
Toscana Il Pellicano 26,63 90 17,5 25,80 87 17
Veneto Laite 26,55 92 17 25,80 92 16
Lombardia Miramonti l’Altro 26,48 89 17,5 26,63 90 17,5
Lombardia Il Luogo di Aimo e Nadia 26,33 88 17,5 26,33 88 17,5
Veneto Perbellini 26,33 88 17,5 26,33 88 17,5
Toscana Lorenzo 26,25 90 17 26,25 90 17
Lazio Colline Ciociare 26,25 90 17 26,25 90 17
Toscana Da Caino 26,25 90 17 26,63 90 17,5
Campania Oasis Sapori Antichi 26,18 92 16,5 25,65 91 16
Friuli venezia Giulia Agli Amici 26,18 87 17,5 25,28 86 16,5
Lazio Il Pagliaccio 26,10 89 17 26,03 91 16,5
Campania Taverna del Capitano 26,10 84 17 25,50 85 17
Piemonte Guido da Costigliole 26,10 89 17 25,35 89 16
Piemonte All’Enoteca 26,03 86 17,5 26,33 88 17,5
Lombardia Ilario Vinciguerra 25,95 88 17 25,65 86 17
Emilia Romagna San Domenico 25,80 87 17 25,95 88 17
Campania Hotel Manzi Il Mosaico 25,80 87 17 25,65 86 17
Liguria Arco Antico 25,80 87 17 25,28 86 16,5
Campania Taverna Estia 25,80 87 17 25,28 86 16,5
Lazio La Trota 25,73 89 16,5 25,73 89 16,5
Piemonte Locanda nel Borgo Antico 25,65 86 17 25,50 85 17
Alto Adige Zur Rose 25,58 88 16,5 25,58 88 16,5
Marche Symposium Quattro Stagioni 25,58 88 16,5 25,58 88 16,5
Toscana Romano 25,58 88 16,5 25,58 88 16,5
Campania Quattro Passi 25,43 82 17,5 24,75 80 17
Lombardia Villa Fiordaliso 25,28 86 16,5 25,28 86 16,5
Piemonte Piccolo Lago 25,28 86 16,5 25,20 88 16
Sicilia Principe Cerami San Domenico 25,28 86 16,5 25,05 87 16
Campania Relais Blu 25,20 88 16 25,80 87 17
Sicilia La Gazza Ladra 25,13 90 15,5 25,35 89 16
Lombardia Da Vittorio 25,05 82 17 25,80 87 17
Puglia Giˆà Sotto l’Arco 25,05 87 16 25,28 86 16,5
Liguria Paolo e Barbara 25,05 82 17 25,20 83 17
Lombardia Villa Feltrinelli 24,98 84 16,5 23,93 82 15,5
Toscana Pineta 24,83 83 16,5 24,15 81 16
Alto Adige La Stua de Michil 24,75 90 15 24,60 89 15
Alto Adige Trenkerstube de l’Hotel Castel 24,75 85 16 24,90 86 16
Abruzzo Villa Maiella 24,68 87 15,5 24,38 85 15,5
Abruzzo La Bandiera 24,60 84 16 24,45 83 16
Lazio Oliver Glowig 24,60 84 16 0 0 0
Emilia Romagna Il Piastrino 24,60 84 16 24,60 84 16
Lombardia Sadler 24,60 85 16 24,38 85 15,5
Trentino El Molin 24,60 84 16 24,23 84 15,5
Sardegna Andreini 24,45 83 16 24,45 83 16
Lazio Acqua Pazza 24,45 83 16 24,30 82 16
Piemonte Pinocchio 24,45 88 15 24,30 87 15
Lazio Pascucci al Porticciolo 24,38 85 15,5 23,40 83 15
Lazio La Parolina 24,38 85 15,5 23,40 84 15
Valle D’Aosta Cassolette 24,38 80 16,5 24,38 80 16,5
Piemonte Il Boscareto Resort – La Rei 24,30 77 17 23,93 77 16,5
Lazio Acquolina 24,23 84 15,5 23,18 81 14,5
Basilicata Antica Osteria Marconi 24,23 84 15,5 23,78 81 15,5
Campania Pappacarbone 24,15 81 16 24,30 82 16
Puglia Pashˆa 24,15 86 15 23,85 84 15
Valle D’Aosta Vecchio Ristoro di Aosta 24,15 81 16 24,00 80 16
Calabria Dattilo 24,08 83 15,5 23,55 82 15
Campania La Locanda di Bu 24,08 83 15,5 24,08 83 15,5
Lazio Glass Hostaria 24,08 83 15,5 23,55 81 15
Lazio il San Lorenzo 24,08 83 15,5 23,63 80 15,5
Liguria Palma 24,08 83 15,5 23,93 82 15,5
Lombardia Schuman 24,00 85 15 23,85 84 15
Campania Hotel Capo La Gala – Maxi 24,00 80 16 24,00 80 16
Piemonte Delle Antiche Contrade 24,00 85 15 25,50 85 17
Trentino Scrigno del Duomo 24,00 85 15 24,00 85 15
Umbria Villa Roncalli 23,93 82 15,5 23,93 82 15,5
Liguria Locanda delle Tamerici 23,78 81 15,5 23,78 81 15,5
Molise Vecchia Trattoria da Tonino 23,70 83 15 23,85 84 15
Toscana Ora d’Aria 23,63 80 15,5 24,08 83 15,5
Campania Palazzo Petrucci 23,63 82 14,5 23,63 82 14,5
Calabria La Locanda di Alia 23,63 80 15,5 24,08 83 15,5
Lazio All’Oro 23,55 81 15 23,40 80 15
Lazio Il Convivio Troiani 23,55 87 16,5 24,60 84 16
Lazio Open Colonna 23,55 87 16,5 23,55 87 16,5
Piemonte Guido a Brˆà 23,55 87 16,5 25,43 87 16,5
Lazio Agata e Romeo 23,48 79 15,5 23,33 78 15,5
Lazio Arcangelo 23,25 80 15 23,25 80 15
Puglia Taverna li Jalantuùmene 22,88 80 14,5 22,73 79 14,5

 

E ora che avete letto, potete giocare con la tabella. Il pulsante del Flash di Scatti di Gusto (secondo cui è ordinata la tabella) è la conversione dei punteggi delle due guide in attesa di conoscere  le nuove Stelle Michelin 2012.

I criteri di inserimento nella tabella dei 100 ristoranti riprendono la valutazione delle 3 Forchette e dei 3 Cappelli. La scala per il Gambero Rosso è valutata su 100/100. L’anno scorso, dopo l’uscita della Michelin il vincitore assoluto era Le Calandre forte delle 3 Stelle (che al momento mancano alla Francescana) seguito dalla Pergola a un’incollatura. Massimo Bottura con la Francescana era solo quarto.

Se Le Calandre e La Pergola confermeranno le 3 Stelle (come sembrerebbe scontato) il vertice della classifica vedrebbe in testa La Pergola e Le Calandre (nella tabella di conversione 1 Stella = 0,5; 2 Stelle = 0,75; 3 Stelle = 1,5)

L’assegnazione della terza Stella alla Francescana cambierebbe la classifica

  1. Osteria Francescana: 30,5
  2. La Pergola: 30,23
  3. Le Calandre : 30,08

Alla prossima Superclassifica!




Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.