Due maestri pizzaioli, quattro mani, tanti ingredienti che rappresentano il top dell’agro campano: questi gli elementi giusti per la prima delle tre serate a 4 mani presso la pizzeria “La Notizia” di Enzo Coccia, in occasione della presentazione e della visione del film “Il Sole nel piatto”, diretto da Alfonso Postiglione. Attraverso un itinerario che parte dalla costruzione del forno a legna, fino ad arrivare alla realizzazione del prodotto all’interno delle pizzerie, Enzo Coccia ricostruisce la storia della pizza napoletana, grazie al racconto e all’esperienza di cinque protagonisti: Enzo Coccia appunto, Franco Pepe, Gino Sorbillo, Attilio Bachetti e Alfonso Mattozzi.

La pizza diventa lo strumento per promuovere i prodotti del territorio: mozzarella di bufala campana dop, pomodorino del piennolo, olio extravergine di oliva dop e tanto altro. Dopo la proiezione del film e il dibattito coordinato dalla giornalista ed organizzatrice della serata, Laura Gambacorta, è Franco ad aprire le danze, proponendo una rivisitazione delle sue pizze più quotate a Caiazzo: si comincia con la sua interpretazione de “Il Sole nel piatto”, una pizza con pomodorini del piennolo, olive caiazzane, fior di latte del caseificio Il Casolare di Alvignano, basilico fritto e alici di Cetara aggiunte dopo cottura. Ma si supera notevolmente quando propone il pezzo forte della serata: pizza bianca con salsiccia di nero casertano, provola affumicata, fior di latte e a chiusura, sempre dopo cottura, scarola riccia cruda, una via di mezzo tra il suo must che è il ripieno al forno con le scarole e la “nero casertano” presente già sul suo menu. Non da meno la prestazione del patron Coccia, che ci ha proposto un ripieno al forno, con sugna, cicoli, ricotta e pepe e l’intramontabile marinara con aggiunta di acciughe di Cetara, che conclude l’evento come il cacio sui maccheroni.

Altre protagoniste della serata sono state le birre dei birrifici Maneba di Striano e Karma di Alvignano. L’evento è stato addolcito dal Giffonotto, un gianduiotto realizzato con la nocciola di Giffoni, della cioccolateria Theobroma di Sant’Anastasia. Da non perdere i prossimi appuntamenti, sempre su prenotazione, con Attilio Bachetti il 5 marzo e Gino Sorbillo il 16 aprile. Per info, scrivete una mail a Laura Gambacorta.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui