Un marziano a Roma/65 Mentre fai shopping ci scappa un panino al salmone

Diavolo di un marziano, è talmente ostinato che ormai nemmeno il cellulare spento lo ferma. Dopo una lunga riunione di lavoro riaccendo il mio iPhone ed immediata arriva la notifica di un nuovo messaggio in segreteria: “Ciao Andrea sono Qwerty e sono affamato, richiamami”. In effetti è quasi ora di pranzo ed anche il mio stomaco inizia ad emettere i primi brontolii, lo sguardo fuori dalla finestra mi ricorda che ormai è esplosa la primavera romana, ogni volta più bella, ho deciso: richiamo Qwerty e lo convoco per un pranzo veloce, tanto leggero quanto gustoso.

Appuntamento a piazza del Popolo (il Pincio è un ottimo nascondiglio per il disco volante di Qwerty), poi da lì faremo una breve passeggiata fino al 40 di via di Ripetta. Il marziano, all’uopo travestito da turista giapponese con tanto di reflex a tracollo, mi aspetta seduto sui gradini di Santa Maria del Popolo; ci restituiamo un cenno del capo come saluto e ci incamminiamo su via di Ripetta. Quando passiamo di fronte ad Annibale, storica macelleria romana, Qwerty si lascia andare ad un rantolo e bagna la giacchetta di una viscida bavetta opalescente… il mio appetito ne risente ma non mollo.

La nostra passeggiata termina davanti una piccola bottega del gusto, titolo “Que te Pongo” sottotitolo “salmoneria”: il locale è gestito con passione e voglia di fare le cose per bene da Marco Pisciarelli che, insieme al fratello, da decenni importano salmone, aringhe ed altre tipologie di pesce conservato con la loro azienda Norita e che, da qualche mese, hanno deciso di metter su questo gastro-corner nel cuore di Roma.

Il locale, piccolo ma strabordante di prodotti, è di quelli polifunzionali: si può venire per un panino, per una piccola degustazione di salmone o baccalà marinato, per una insalata o anche per acquistare a prezzi vantaggiosi le varie qualità di salmone, di alici e di tonno o anche solo per un pacchetto delle buonissime Tyrrells, patatine fritte gourmet.

Qwerty si lancia contro la vetrina-espositore e, naso appiccicato al vetro, parte con una lunga lista di domande sulle qualità di salmone servite, sui panini assemblati al momento e su i prodotti da asporto (per la cronaca andrà via con un trancio di Salmone Balik scozzese, una scatola di piquillo ripieni di baccalà ed una scorta famiglia di patatine fritte).

Ecco il nostro “light lunch”:

Degustazione di Salmone. Norvegese classico (ottima consistenza e bella persistenza), Norvegese gravlax marinato con zucchero, sale ed aneto (un salto spazio-temporale verso il nord Europa), Scozzese marinato nel whiskey Macallan (in cui il sentore di malto e di legno non sovrastano l’ottimo salmone), Selvaggio Alaska Sokey (dalla texture meno cedevole e dal sapore più sapido); il tutto accompagnato da stracciatella pugliese, frutta secca e songino.

Panino Barcellona. Ciabattina farcita al momento con salmone scozzese, mozzarella, songino e creme fraiche, dolcemente riscaldato per rendere il pane più friabile senza che il calore entri all’interno del panino; ottimo l’abbinamento con la salsa che rinfresca e sgrassa grazie alla sua acidità.

Baguettina con gamberetti dei mari freddi, surimi, songino e salsa rosa. non sono un amante del surimi, anzi in genere spero sempre di perdermelo, ma il panino in questo funzionava più che a dovere anche grazie alla piacevole sorpresa dei gamberetti (dimenticate quelli comunemente utilizzati nelle gastronomie).

Io ed il marziano abbiamo pasteggiato con acqua, ma volendo si può scegliere tra una piccola selezione di birre non tra le più industriali.

Qwerty è contento di questa nuova scoperta, il posto ideale per una pausa edibile in questo periodo dell’anno durante lunghe passeggiate di shopping in centro o anche per acquistare dei buoni prodotti ad un prezzo assolutamente equo.

Tenendo ben salda la busta con tutte le sue leccornie, pare che il viaggio verso Alpha Centauri necessiti di sufficienti derrate alimentari ammazza-stress da traffico intergalattico, il marziano verde fa un inchino e se ne va, io invece torno indietro a comprare un po’ di selvaggio dell’Alaska per cena!

Que te pongo. Via di Ripetta 40. Tel 06 32 652670. Aperto dalle 10 alle 19.30. Chiuso domenica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui