Pizza di pasta fillo e verdure. Ricetta digeribile a prova di sonno

Tempo di lettura: 2 minuti

Ho trascorso un weekend a risolvere un’emergenza. Mia sorella è una cantante e lavora prevalentemente in teatro… Potrete immaginare le prove e gli orari che fa. Il “pronto soccorso” in questo caso era dovuto al fatto che le prove finiscono sempre in tarda serata e che mangiare e andare a dormire crea disturbi digestivi.

Insomma, poiché i cantanti non possono mai mangiare prima di cantare, il reflusso gastro-esofageo e l’ernia iatale sono oramai considerati disturbi professionali. L’esigenza nutrizionale, quindi, è quella di trovare un cibo digeribile velocemente, che non irriti e che consenta una buona qualità di sonno.

Bandite quindi spezie, formaggi stagionati, carni rosse ed insaccati, verdure troppo fibrose… La prima idea era quella di fare una torta rustica, anche comoda da portar dietro e da consumare dopo prova sulla via del ritorno. La pasta della torta rustica però non può essere ne burrosa ne lievitata. Idea : la pasta fillo! Che faccio provo a farla in casa ? Via, si parte!

Pizza rustica di pasta fillo e verdure

Ingredienti

200 gr farina “0”
100 acqua calda (se è troppo dura aggiungi qualcosa in più)
2 cucchiai olio evo
Un cucchiaino di sale
Una zucchina grande
Una patata
Mezzo bicchiere di latte di soia
Mezza tazza di cavolfiore (calcolato da cotto)
Una manciata di Parmigiano Reggiano grattugiato
Un cucchiaio di ricotta fresca o Philadelphia

Preparazione
Per prima cosa, procedi con l’impasto perchè deve riposare almeno 40 min. Amalgama bene gli ingredienti e impastali finchè non raggiungi una consistenza liscia. Lascia a riposare coperto. Poi metti a cuocere a vapore il cavolfiore.
In un pentolino metti il latte con la patata a tocchetti. La patata cuocendosi assorbirà il latte e ti troverai a fine cottura con un simil puré. Salalo e condiscilo con poco olio. In una padella salta le zucchine, spegni e aggiungi il cavolfiore.


Lascia riposare così si insaporisce il tutto. Ora stendi la pasta.
Deve essere molto sottile, quindi io ho preferito farla con la macchinetta della pasta. In questo caso ho optato per una pizza, ma potresti tranquillamente fare dei pacchettini modello involtino primavera, comodi da consumare in giro.

Dividi l’impasto in 3 e fai 3 sfoglie sottilissime quasi trasparenti. Spennellale di olio prima di sovrapporle, dovranno un po’ sfogliarsi. Come puoi vedere io le ho messe sovrapposte per raggiungere la forma desiderata, sempre spennellandole.

Prendi poi le patate ed amalgamale con la ricotta o il formaggio spalmabile. Usa il composto per base e poni sopra le verdure. Chiudi il fagottino così ottenuto. Metti in forno. Io l’ho messo a 200° per 20 minuti.
Regolatevi: se il forno è basso, la pasta si cuocerà lentamente e verrà poco croccante e friabile. Insomma deve asciugarsi. Et voilà… Ora potete cantare fino a notte fonda!

Se poi decidete di darvi al musical e volete anche essere in forma per ballare due addominali ve li consiglio.….
Parola di ex-ballerina !!!!

2 Commenti

  1. Un grande classico mittel-europeo. Alcuni usano la pasta fillo altri la jufka, la farcia puo esser fatta di ogni cosa. Alcuni la chimano pita altri burek è lo street food per antonomasia dei paesi della ex jugoslavia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui