Un critico francese una volta disse di Rossellini: “Gli altri registi fanno i dolci, lui fa il pane.”

Gabriele Bonci fa il pane, e non lo scopriamo certo oggi. Ma oggi c’è un forno più grande e un locale più grande per lui, tutto costruito intorno al pane.

“Panenostro” è una delle tipologie che mi hanno colpito di più: farina Poggi, una bella acidità e una crosta croccante che è musica a sentirla spezzare. E una pizza bianca soffice ed eterea, “della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni” (altra citazione cinefila).

E molte altre specialità del “Panificio” abbiamo assaggiato in anteprima, insieme a un ristretto – neanche poi tanto – manipolo di fortunati che riempivano gioiosamente i bei locali luminosi di via Trionfale 36, sfiziosamente arredati con piastrelle che ricordano le fermate del metrò di Parigi.

Un salto con la mente nella capitale francese gustando i deliziosi croissant al burro e di nuovo a Roma, con le pizzette rosse di pasta sfoglia, quelle delle festicciole in casa, una sfoglia, neanche a dirlo, delicata e sublime.

E tante altre cose si potrebbero raccontare, del pane alla zucca (senza acqua), del panettone, delle crostatine (frolla con burro francese).

O della ribollita servita in una pagnotta scavata.

Ma si sa, come al cinema, il giudizio della critica non sempre coincide con quello del pubblico e quindi è d’obbligo chiedere: cosa sceglierete voi dai banchi lussureggianti del Panificio Bonci ora che è finalmente aperto?

Azzardiamo un podio a poche ore dell’inaugurazione che dice

  1. Pizza
  2. Croissant
  3. Panenostro

Nel frattempo, ecco le ricette “illustrate” per far sapere ai passanti che cosa trovano in bacheca.

[Immagini: Daniele Amato]

27 Commenti

  1. E’ una bestemmia dire che è meglio Bonci del boncismo? 😀
    (è la stessa cosa che dire meglio Puccini del puccinismo)

    Anyway, stamattina (8.30) c sono passato, ma c’era il deserto… immagino per l’effetto tsunami post inaugurazione.
    Domani mattina c riprovo, volevo assaggiare i cornetti…

  2. cornetti l’idea era quella anche per me. mi piace il negozio e poi prendo il pane dopo l’ufficio. anche se potrebbero farlo solo una volta al giorno ed è lo stesso alle 6 del pomeriggio

  3. La cosa più buona che ho assaggiato ieri è stato il panettone con la zucca, a natale sarà mio.
    I cornetti li vorrei riprovare, non mi hanno colpito molto, mi aspettavo qualcosa più vicina ai croissant francesi.

  4. Stamattina purtroppo problemi tecnici non meglio specificati… niente pane, pizza e dolci,
    alle 8.30 mancava anche la cassiera…
    Speriamo domani per i cornetti, come detto prima da Marco.
    Ieri causa diluvio non mi sono avventurato con lo scooter, dunque faccio a Gabriele un grosso in bocca al lupo da qui.

  5. Tenente, mica me l’hai detto ieri che eri in missione per Scatti!!!!!

    comunque non te la puoi cavare con un primo posto con una generica pizza, ogni pizza è un mondo a sé e secondo me gareggiano ognuna per se stessa, come il pane
    😀

    comunque ho notato che quella bianca ti è piaciuta particolarmente… ma quanta ne hai mangiata? 😉

    • sono stato arruolato al volo
      ero lì, il boss ha chiamato e mi detto di scrivere subito (non con i miei soliti tempi biblici)

      sulle quantità sorvolo …. nella scala Cremona-Raspelli sto più dalla parte destra

  6. venerdi scorso da Romeo: vasta scelta di pane, pizza e dolci di tutti i tipi. Ieri sera da Bonci alle sei (stessa ora) un po’ di rosette, vari pezzi di pizza a taglio, qualche biscotto o dolce. Sono dovuto andare da Mosca li vicino a via Candia. Spero ci siano stati problemi ma la desolazione vista era sconcertante.

    • Una delle spiegazioni possibili é che da Romeo abbiamo anche il ristorante serale in cui serviamo il pane che facciamo per cui la produzione è allungata fino ad ora tarda, Gabriele probabilmente alle sei aveva invece già venduto tutto. Oppure deve solo prendere meglio le misure, cosa che dopo tre giorni é assolutamente normale.

    • E se magari tu fossi arrivato troppo tardi? Poi parlare di “sconcertante desolazione” lo trovo veramente ridicolo nei confronti di persone che fanno il proprio lavoro in maniera seria.

      • mentre Fabio ha centrato il problema mi sembra che tu caro Luca, oltre ad offendere, non hai capito il senso del mio post. Bonci lo conosco che tu forse non eri ancora nato, visto che ha aperto Pizzarium sotto casa mia e sono stato uno dei primi ad andarci quando nessuno lo conosceva. Detto questo : ho scritto che visto che alla stessa ora altri forni (Fabio ha parlato di Romeo, ma Mosca ad esempio non ha il ristorante) permettono a chi esce dal lavoro di comprare varie cose e’ giusto che il buon Bonci controlli e veda; cosa che sicuramente sta facendo e verificando. Mi spiace essere arrivato tardi, caro Luca, ma lavoro tutto il giorno, in maniera seria, e prima delle sei non riesco a fare la spesa.Beato te che, evidentemente, non hai lo stesso mio problema…..:=) :=)

        • Caspita come siamo permalosetti…..ti rispondo solo dicendoti che ho 30 anni e e frequento Bonci da almeno 6 anni per cui non venire a usare esclamazioni del tipo “quando ancora non eri nato. Prima delle 18 non riesci a fare la spesa; pensa che io che anche io rientro non prima delle 19 da lavoro, quindi non farla fuori dal vasino dicendo che tu lavori in maniera seria e che io non ho lo il tuo stesso problema. E poi vieni a parlare di offese. Fai un favore, vai da Mosca, cosi lasci a noi la “sconcertante desolazione” del panificio Bonci.

          • stai ridotto male, caro Luca, credo che un corso di tai chi e di autoironia ti possa aiutare. Se non riesci a capire le battute non so cosa dire. P.S. andavo da Bonci a comprare la pizza tonda la sera, perche’ costava 4 euro, ed era meglio di tutte le pizzerie di zona. Bonci e’ una certezza e volevo soltanto dire che c’era qualcosa da registrare. E che c’ero rimasto male perche’ il tenente Drogo si era mangiato pure il forno, la sera prima. Ammazza che palle 🙂 🙂

  7. Buongiorno…

    1) Mosca è una cosa, Bonci un’altra e non sono sicuro che Bonci voglia fare un altro Mosca… come dire, Bonci non credo si rivolga al solo quartiere… ma magari mi sbaglio io, eh?!

    2) Finalmente assaggiati cornetti, sia l’italiano che il francese, caldi e bboni entrambi…

    3) La prox volta si attacca la pizza bianca ma a quel punto io con Mosca la confronto ahahahah…

    P.S.: nessuno dice mai che il personale che lavora da Bonci, sia Pizzarium che qui che BIR e Fud è sempre cortese sorridente e disponibile? Non so di chi sia il merito, ma è questa la mia impressione.

    Marco

  8. Ho mangiato un pane al farro con un’acidità ai limiti del commestibile, mai più.
    Pizza bianca e rossa invece superlative.
    E’ un buon forno ma da qui a farci tutta sta filippica…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui