Natale vegetariano con la ricetta delle polpette all’uccelletto

Tempo di lettura: 3 minuti

Più che durante qualsiasi altro periodo dell’anno, durante le feste natalizie il gap gastronomico tra gli onnivori e i vegetariani salta molto all’occhio: sembra che, visto da occhi esterni, i vegetariani non mangino nulla il 24 e il 25 dicembre!

In realtà non è così, ovviamente! Primi, secondi e contorni ricchi e diversi dai piatti quotidiani, con quel sapore di festa, quindi, che cerchiamo in quei giorni, abbondano anche sulle nostre tavole! Uno dei secondi che ho proposto in passato e che ha riscosso un gran successo trasversale, tanto da esser stato richiesto più volte, è questo che vi propongo oggi: un piatto classico dell’Italia centrale rivisitato nella forma, i fagioli all’uccelletto, una pietanza naturalmente vegetariana (diffidate dalle imitazioni con pancetta o prosciutto!!!) e molto semplice. La salvia e l’aglio danno un profumo inconfondibile e un sapore rustico e contemporaneamente morbido. Il pomodoro, infine, unisce tutte queste diversità e si sposa perfettamente con la morbidezza dei fagioli borlotti.

Io ho reso tutto questo in forma di polpette! Le polpette sono belle, sono pratiche da portare nel portapranzi, sono festose! Come secondo per il giorno di Natale sono perfette! Gli onnivori le apprezzeranno non poco, dato il sapore familiare, e avrete così risolto il “problema insormontabile” del secondo in un pasto con presenza di veg!

Polpette all’Uccelletto

Ingredienti

500 g di fagioli Borlotti cotti
Rosmarino
Salvia a volontà
½ spicchio d’aglio
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
Pangrattato
Sale
400 g di polpa di pomodoro
½ spicchio d’aglio
Salvia a volontà
Peperoncino
Sale
Olio extravergine d’oliva

Preparazione

Se usi i fagioli secchi, ricorda di metterli a bagno la sera prima di cucinarli; se li usi surgelati, invece, cuocili in acqua normalmente, come fossero freschi; aggiungi nell’acqua un rametto di rosmarino per dare profumo. Aspetta che si raffreddino e preparati con il robot: versa nel boccale i fagioli, l’olio, l’aglio, le erbette e la salvia lavata. Frulla tutto fino ad ottenere una crema densa e pastosa. Se necessario, aggiungi un cucchiaio d’acqua.

Spostati in una ciotola con tutto il vostro impasto e aggiungi pangrattato con parsimonia per ottenere maggiore fermezza. Con i fagioli, in genere, non è necessario, ma se notassi troppa umidità, aggiungi un pizzico di farina.

Impasta con le mani e prepara le tue polpettine: le ho fatte piccoline e rotonde e ti consiglio di mantenerne almeno la forma. Una volta completata la serie di polpette prepara una ciotola con del pangrattato e passaci ogni polpetta. Una volta terminata anche questa rifinitura, fai scaldare un filo d’olio in padella e inizia a far cuocere le polpette: non devono essere immerse totalmente nell’olio, e nemmeno per metà. E’ necessario davvero poco olio.

Prepara la salsa di pomodoro: in una pentola versa aglio e salvia tagliati, l’olio e il sale. Accendi il fuoco e versa immediatamente anche il pomodoro, senza far soffriggere il condimento. Una volta fatto stringere il sugo, versaci le polpette e falle insaporire per bene. Girale tranquillamente, non si romperanno.

Servi calde fumanti e accompagnate con una inevitabile e mitica scarpetta!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui