pizzaioli competizione Campionato Mondiale Pizza 2013

Napoli riconquista dopo 8 anni il titolo iridato nel Campionato Mondiale del Pizzaiuolo. Il 12mo Trofeo Caputo Pizza STG, ovvero il massimo riconoscimento per la pizza napoletana è stato vinto dal ventinovenne Davide Civitiello, free lance in forza in questo momento al Magno di Via Partenope, a pochi passi dallo Stadio della Pizza in cui si è svolta la competizione.

“Sono emozionato, ancora non riesco a crederci”, ha dichiarato, “ho un sogno e spero che questo titolo mi aiuti a realizzarlo:  aprire una pizzeria tutta mia”. Lui con gli impasti ha iniziato a cimentarsi all’età di nove anni. “Quando uscivo dalla scuola, correvo nella pizzeria del papà di un mio amico a via Capuana, l’antica pizzeria di Gennaro di Enzo Costa. Sono stati loro i miei primi maestri. Giocavo con la farina, lievito e acqua e impastavo, come forse altri bambini della mia età con la plastilina. Poi all’età di 14 anni, dopo le scuole medie, decisi quale sarebbe stato il mio lavoro: il pizzaiolo”. Davide ha lavorato due anni a New York, poi a Tokyo, ancora a Copenaghen e da figlio dei nostri tempi, assieme allo chef che fu il cuoco personale di Gianni Versace, Donato De Santis, ha girato per la Fox Latina, un programma di cucina che andrà in onda in l’Argentina questo autunno.

Donne vincenti e concorrenti giapponesi in gran numero sono state le cifre di questo campionato cui hanno partecipato oltre 500 pizzaioli da 47 paesi di tutto il mondo. L’onda orientale ha prodotto il secondo classificato della specialità STG, la giovane Chie Umezawa (che lavora a Tokyo in una delle 70 pizzerie di Salvatore Cuomo), mentre il terzo posto è andato al bresciano Giuseppe Toriello che lavora in Australia a conferma dell’internazionalità della vera pizza napoletana.

Felice il giapponese Akinari Pasquale Makishima, vincitore del Campionato nel 2010, e  capofila di tutti i pizzaioli del Sol Levante. E contenta anche la vincitrice della categoria Pizza Classica, Giorgia Caporuscio, che guida la pattuglia delle donne pizzaiole insieme a Valentina Ravarotto che si è imposta nella nuova specialità “Pizza di Stagione” e Simona Cammarota che ha prevalso sui colleghi maschi nella categoria Pizza senza Glutine.

La formula dell’appuntamento in contemporanea Campionato Mondiale della Pizza e Napoli Pizza Village ha fatto registrare 60 mila persone nelle prime due serate. Un apprezzamento che consente a Antimo Caputo, ad del mulino napoletano sponsor principale della manifestazione, e a Sergio Miccù, presidente dell’APN (Associazione Pizzaiuoli Napoletani), di guardare con soddisfazione ai giorni prossimi. Fino a domenica 8 settembre il pubblico e le 45 pizzerie saranno protagoniste dell’evento che mira a raggiungere mezzo milione di visitatori e il nuovo record di pizze sfornate.

Ed ora, foto e classifiche del Campionato Mondiale della Pizza la cui prossima tappa sarà Taiwan.

Pizza Napoletana STG Trofeo Caputo

Davide-Civitiello-vincitore-Pizza-STG-Trofeo-Caputo-2013 Chie-Umezawa-2-classificata-Pizza-STG-Trofeo-Caputo-2013 Giuseppe-Toriello--3-classificato-Pizza-STG-Trofeo-Caputo-2013

Nome Cognome Voto G. 1 Voto G. 2 Voto G. 3 Voto G. 4 Totale
Davide Civitiello 480 490 500 500 1970
Chie Umezawa 410 500 400 350 1660
Giuseppe Toriello 500 470 470 420 1860

Pizza Classica

Giorgia-Caporuscio-pizza-classica-Campionato-Mondiale

Nome Cognome Voto G. 1 Voto G. 2 Voto G. 3 Voto G. 4 Totale
Giorgia Caporuscio 500 500 500 500 2000
Tomohisa Niizoe 500 480 400 500 1880
paolo bosio 500 500 500 350 1850

Pizza Metro/Pala

Diego-Viola-pizza-metro-pala-Campionato-Mondiale

Nome Cognome Voto G. 1 Voto G. 2 Voto G. 3 Voto G. 4 Totale
Diego Viola 500 500 500 500 2000
Roberto Luongo 450 480 450 450 1830
Alessandro Capo 400 400 480 420 1700

Pizza in Teglia

Roberto-Luongo-pizza-in-teglia-Campionato-Mondiale

Nome Cognome Voto G. 1 Voto G. 2 Voto G. 3 Voto G. 4 Totale
Roberto Luongo 500 495 480 480 1955
Salvatore Lioniello 400 440 425 400 1665
Claudio Criscuolo 250 260 350 350 1210

Pizza di Stagione

Kei-Sakuma-pizza-di-stagione-Campionato-Mondiale

Nome Cognome Voto G. 1 Voto G. 2 Voto G. 3 Voto G. 4 Totale
Valentina Ravarotto 500 500 490 500 1990
Kei Sakuma 450 450 480 485 1865
Diego Viola 500 450 400 500 1850

Pizza Senza Glutine

Simona-Cammarota-pizza-senza-glutine-Campionato-Mondiale

Nome Cognome Voto G. 1 Voto G. 2 Voto G. 3 Voto G. 4 Totale
Simona Cammarota 400 450 500 500 1850
Michele Maresca 500 500 500 300 1800
Giovanni Giorgio 450 400 450 500 1800

Pizza Juniores

juniores-Campionato-Mondiale-pizza

Nome Cognome Voto G. 1 Voto G. 2 Voto G. 3 Voto G. 4 Totale
Elsa Maffucci 400 420 400 350 1570
Gaetano Tanga 280 360 290 200 1130
Emmanuel Mario De Rosa 3 300 260 280 250 1090

Categoria Acrobatica. Pizza più veloce

Salvatore Lioniello (00:38″)
Daniele Pasini (00:44″)
Giuseppe Cuffaro (00:48″)

Categoria Acrobatica. Pizza più larga

Daniele-Pasini-pizza-larga-Campionato-Mondiale-Pizza

Daniele Pasini (95 cm)
Eros Segato (79,5 cm)
Giuseppe Cuffaro (77,5 cm)

I volti del Campionato

Campionato Mondiale Pizzaiuolo Napoli 2013 04

Campionato Mondiale Pizzaiuolo Napoli 2013 14

2 Commenti

  1. Onore al merito ben tre primi titoli mondiali restano a Napoli ….. l’ unico rammarico è quello di non aver assistito a tutte le gare ricordo solo la pizza a Metro tricolore , tanto bella da meritare l’applauso del pubblico presente . Di nuovo auguri ai tre Napoletani Davide, Diego e Simona siete Grandi forza napoli nel Mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui