spaghetto al pomodoro Alfonso Caputo

Alla mia trilogia dello spaghetto al pomodoro degli chef del Sud aggiungo la ricetta perfetta di Alfonso Caputo della Taverna del Capitano. Alfonso Caputo prepara da sé la pasta (secca) che propone al ristorante di Marina del Cantone.

spaghetti trafilati a mano

Tra i diversi formati, gli spaghetti dal generoso calibro che, oltre al classicissimo pomodoro che entra di diritto nella lista dei 10 migliori in Italia, sono preparati anche in versione aglio, olio, peperoncino accompagnati dalle seppie con le loro uova. O nella imperdibile esecuzione alla Nerano con le zucchine.

Per raccontarvi la ricetta con la pasta trafilata a casa, prendiamo in prestito il video di Identità Golose, il congresso gastronomico che inizierà tra qualche settimana come di consueto a Milano. Buona visione e buona scelta tra gli spaghetti al pomodoro dei tre chef della Costiera Sorrentina: Alfonso Caputo, Gennaro Esposito e Ernesto Iaccarino.

Gli spaghetti al pomodoro trafilati a mano

Vermicelli Alfonso Caputo

Ingredienti

350 g di spaghetti
500 g di pomodori San Marzano
80 g di basilico
Olio extravergine di oliva
Aglio
Peperoncino

Procedimento

  1. Spellare i pomodori freschi in acqua bollente e sale.
  2. Preparare in una padella olio, aglio e peperoncino, aggiungere i pomodori
  3. Cuocere per 5 minuti e salare.
  4. Bollire l’acqua, salare, cuocere gli spaghetti e scolare molto al dente, continuando la cottura nel pomodoro.
  5. Tagliare il basilico molto sottile e mescolare la pasta.
  6. Servire ben caldo.

[Immagine di apertura: Facebook]