Mozzarella in carrozza. I ristoranti dove mangiarla e la ricetta

Tempo di lettura: 3 minuti

mozzarella in carrozza

Street Food, capitolo fritti. Nella classifica dei piatti che passano nell’olio bollente, il meridione d’Italia è in pole position. La mozzarella in carrozza è una declinazione nata per utilizzare il pane raffermo e il fiordilatte vaccino avanzato.

La foto della mozzarella in carrozza è la copertina del libro di Gigi e Clara Padovani, Street Food all’italiana. L’ha preparata Antonio Tubelli, il cuoco e patron di Timpani & Tempura che ora ha anche il suo spazio a Eccellenze Campane.

Giovanni Nelli, nel suo trattato Il Re dei cuochi pubblicato a Milano nel 1868, la cita come “mozzarella in carrozza alla napoletana” e consiglia di usare «un pane chiamato “carrè”, che troverete presso i fornai di lusso». Per friggerle indica lo strutto o l’olio ben caldo.

Antonio Tubelli usa il “pane cafone”, il casereccio raffermo. E i risultati sono strabilianti

mozzarella in carrozza tubelli

La mozzarella in carrozza di Antonio Tubelli

Ingredienti (per 6 persone)

1 kg di pane “palatella” napoletana (o pane casereccio fatto con lievito madre e cotto in forno a legna)
280 g di mozzarella fior di latte
3 uova
40 g di formaggio pecorino Carmasciano
500 ml di latte intero
500 g di farina 00
2 – 2,5 l di olio extravergine di oliva (comunque, abbondante)

Procedimento

Innanzi tutto abbiate l’accortezza di usare pane raffermo di 1 o 2 giorni. Con l’apposito coltello tagliate il pane, ricavando 12 fette regolari spesse 1 cm. Affettate la mozzarella e ricavate 6 fette rotonde dello stesso spessore di quelle di pane, ma leggermente più piccole: ponetele su una gratella di cucina e lasciatele scolare dal loro siero per almeno 1 h. Passate velocemente le fette di pane nel latte e adagiatele su una gratella per eliminare il latte in eccesso.

Infarinate leggermente tutte le fette di pane: su 6 di esse collocate una fetta di mozzarella che andrete a racchiudere “in carrozza” con le altre fette di pane rimase, pressandole un po’ con il palmo della mano.

Facendo attenzione a tenere composti i sandwich realizzati , passateli nel piatto fondo in cui avrete precedentemente sbattuto le uova con il pecorino grattugiato, imbibendone bene i bordi.

Con una paletta forata lasciate cadere, una per volta, le mozzarelle in carrozza in una padella di ferro con abbondante olio evo alla temperatura di 160° C. Friggetele per 5’-10’ rigirandole spesso con una pinza da cucina. Quando saranno dorate, scolatele e asciugatele su un doppio foglio di carta assorbente da cucina. Vanno gustate calde.

I ristoranti dove mangiare la mozzarella in carrozza

timpani e tempura

Oltre che da Timpani & Tempura di Antonio Tubelli, la mozzarella in carrozza la mangiate qui:

Mangiari di strada, Milano

mozzarella in carrozza

Giuseppe Zen, campione dell’hamburger a Milano, ha presentato la sua mozzarella in carrozza anche alla manifestazione sullo street food in vista di Expo 2015.

Mangiari di strada. Via Lorenteggio, 269 Milano. Tel. +39 02 4150556

Tonda, Roma

mozzarella in carrozza

Stefano Callegari propone una versione molto personale con il pane di Sforno e una sola fetta di fiordilatte accompagnata dalla ‘nduja.

Tonda. Via Valle Corteno, 31/33 – Montesacro Roma. Tel. +39 06.8180960

Le Colonne, Caserta

Rosanna Marziale, una delle nostre cuoche ruggenti, prepara la Palla di mozzarella (un ottimo succedaneo) e una più tradizionale mozzarella in carrozza nella portata delle tre consistenze (qui, la ricetta). Per lei, bufala e non fiordilatte vaccino.

Ristorante Le Colonne. Viale G. Douhet, 7. Caserta. Tel. +39 0823.467494

Casa del Nonno 13, Salerno

casa-del-nonno-13-mozzarella-in-carrozza

Ogni tanto appare in menu e Raffaele Vitale ne è magistrale interprete.

Casa del Nonno 13. Via Caracciolo, 11. 84085 – Sant’Eustachio di Mercato San Severino (Salerno). Tel. + 39 089.894399

Altri indirizzi da segnalare?

[Immagini: Luciano Furia, Gigi Padovani, Italian Linguini, Vincenzo Pagano]

8 Commenti

  1. questo piatto è tanta roba, insieme ai cavolfiori alla besciamella, le melanzane fritte e il polpettone è il mio piatto preferito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui