hamburger

Polpa Burger Trattoria, numero 14 della nostra classifica di Milano (dove ha aperto a luglio 2013) approda in Sardegna con un secondo punto vendita a Cagliari.

Il locale è la prima apertura in affiliazione del concept e apre domani a Cagliari nel centro della città, in via Angioy 22.

Il locale, con 7 vetrine e 3 sale, per un totale di 170 mq e 60 posti a sedere, porterà nel capoluogo il format di burger trattoria che unisce lo street food per eccellenza alla cultura, tutta italiana, della cucina casalinga, genuina e della ritualità e convivialità del sedersi a tavola.

Gli spazi interni, suddivisi in tre diverse sale, sono sviluppati secondo il progetto interior del brand che fonde elementi di arredo e decoro tradizionale italiano con altri più contemporanei ed internazionali.

Polpa burger trattoria

Il menù di Polpa Burger Trattoria vuole richiamare la tradizione culinaria italiana delle trattorie e delle osterie di paese con prodotti DOP in menù tra cui il Pecorino Sardo, che qui gioca in casa, il Gorgonzola e la Pancetta Piacentina.

Le carni proposte, la Chianina, il Fassone piemontese, il tacchino e l’Agnello del centro Italia IGP, sono tutte italiane e fresche, tritate ogni giorno e cotte espresse su piastre lisce.

Polpa Burger Trattoria numero

I 12 hamburger sono ovviamente il piatto forte. Li identificano i nomi più comuni delle trattorie in giro per l’Italia come il Bersagliere (funghi, cialda di polenta e fonduta di formaggio) o Isola di impostazione mediterranea.

Polpa Burger Trattoria propone la lista completa degli ingredienti da abbinare a piacere per un hamburger customizzato.

Ad accompagnare gli hamburger due tagli di patate fritte fresche, classiche o in sfoglie croccanti, oltre a insalate.

In abbinamento, birre locali, nazionali e artigianali, vino bianco e rosso oltre a gazzosa e chinotto.

4 Commenti

  1. Le carni proposte, la Chianina, il Fassone piemontese, il tacchino e l’Agnello del centro Italia IGP, sono tutte italiane e fresche, tritate ogni giorno e cotte espresse su piastre lisce.
    Preferirei vedere la scritta Agnello di Sardegna IGP!

  2. Anche io ci farò un salto quanto prima. Per quanto riguarda la provenienza dell’agnello non mi pronuncio, primo perché non mangio ovini, secondo perché non tutto quello che “è sardo” automaticamente diviene sinonimo di bontà e genuinità.

  3. provato oggi per la prima volta locale molto carino nel centro storico ben illuminato dallevetrate arredo ricercato e giovanile, servizio ottimo , ragazze gentilissime amburgher ottimo complimenti da riprovare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui