Donizetti Piazza città Lombardia

Prima venne Eataly Smeraldo a Piazza XXV aprile. Poi fu la volta di Brian&Barry a San Babila. E nel giro di una settimana arriva la terza apertura: Donizetti in un altro dei (nuovi) luoghi simbolo di Milano, la piazza di Città di Lombardia che ospita il palazzo della Regione.

Un nuovo epicentro gastronomico, così lo definisce l’ufficio stampa che annuncia la preview per mercoledì 26 marzo, a otto giorni dall’inaugurazione ufficiale di Eataly e a cinque da quella di Brian&Barry. Non c’è quasi il tempo di digerire e, per dire, Princi o Breri sembrano già antichi.

Le dimensioni sono di quelle che non fanno pensare alla locanda, 2.700 metri quadri, ma il rapporto umano dovrebbe essere garantito dalla presenza e dal saper fare di sei “Creatori del Gusto. Definizione che già sottolinea l’attenzione alla comunicazione, il sale necessario per ogni progetto di food.

taglio nastro Donizetti

Ancor prima dell’apertura (ma il taglio del nastro con il Presidente della Regione c’è stato a giudicare dalle prime foto diffuse), già si conosce il calendario degli avvenimenti che faranno parlare di Donizetti come luogo di connessione tra cibo e città. Eccoli.

  • Giovedì 10 aprile, durante il Fuorisalone show-cooking che unisce Mestoli&Compassi, noti chef e designer si sfidano in un’amichevole d’autore.
  • Sabato 17 maggio, in occasione di PianoCity, a Piazza di Città di Lombardia c’è il primo notturno organizzato in collaborazione con Musicamorfosi.
  • Domenica 25 maggio, brunch musicali per bambini con laboratori creativi.

Invece, nello spazio si troveranno le sei postazioni dedicate al caffè, al pane, alle verdure, alla pasta, ai formaggi, al ristorante. Eccoli.

Donizetti Milano

1. La Cafferia. Pluripremiata torrefazione artigianale nata nel centro di Luino che si propone come prima tappa del mattino.

2. Ueh. La parola onomatopeica allude all’arte bianca e allo street-food più verace. Da nord a sud, ci saranno dagli sciàtt valtellinesi agli arancini siciliani, passando per piadine, pizze al trancio e torte salate .

Donizetti gente naturale

3. @gente naturale. Lo spazio per chi vuole stare leggero con insalate componibili e vellutate eco-consapevoli ma anche con macedonie e centrifugati.

4. Pasta Food è l’isola dedicata alla pasta fresca. Lo chef stellato Lorenzo Secondi dirige un’equipe che offre pasta fatta al momento e condita con sughi freschi che cambiano
ogni giorno. Dicono di provare i ravioli allo zafferano con ripieno di ossobuco, un omaggio a Milano rivisitato in chiave contemporanea.

Donizetti 2D Parma

5. 2D Parma. Qui ci sono selezioni di formaggi e affettati “abbinati ai vini di un innovativo progetto enologico che ha saputo unire tradizione e passione, ricerca e viticultura sostenibile”. Tra le proposte, l’orizzontale di parmigiano reggiano 20, 24 e 30 mesi abbinata a un calice di Callas, la malvasia firmata Monte delle Vigne.

Donizetti Sopraffino Milano

6. Sopraffino. È il ristorante aperto a pranzo e cena che trasforma gli ingredienti di tutti i Creatori del Gusto. Nove metri di bancone uniscono carni bianche e rosse e prodotti di rosticceria a pesce appena pescato portato a Milano dalla famiglia Pedol.

E ora potete fugare qualsiasi dubbio: A Milano come adesso non si è mai mangiato così tanto.

[Immagini: Alvise Silenzi, patti59]