12 chef emergenti per il futuro prossimo. Garantisce L’Espresso 2015

enzo-vizzari-q

Anticipi di estate e di paginone ferragostano di Enzo Vizzari, direttore della guida dei ristoranti dell’Espresso (l’edizione 2015 è in uscita ad ottobre), che ha delineato sul settimanale il quadro del futuro in cucina.

Insieme ai suoi collaboratori, ha scelto 12 chef che rappresentano altrettante promesse per la cucina italiana. Cuochi destinati ad affiancare e in prospettiva a raccogliere il testimone dei nostri migliori chef.

Dalle colonne dell’Espresso, Vizzari suggerisce di fare una capatina durante queste vacanze. Oppure potreste mettere in calendario una visita per ogni mese dell’anno che verrà. A partire da agosto.

I 12 migliori chef emergenti

Fabio Abbattista

1. Fabio Abbatista.  L’Albereta dopo Marchesi e senza Marchesi con  piatti rassicuranti, saporiti, mai banali. Piatto consigliato: Fassona alla pizzaiola
L’Albereta-Leone Felice, Erbusco (Bs), via Vittorio Emanuele II; tel. 030.7760562 

Giuliano Baldessari

2. Giuliano Baldessarri. Aqua crua cioè cucina trasparente per lo chef che ha imparato alla corte di Massimiliano Alajmo. Sapori e colori in grande equilibrio in un menu liquido. Piatto consigliato: raviolo terra-mare ripieno di burrata con spugnole, caviale e lumache di terra.
Aqua Crua, Barbarano Vicentino (Vi), piazza Calcalusso 11, tel. 0444 776096

Riccardo Bassetti

3. Riccardo Bassetti. Se volete assaggiare macaron, foie gras e piatti di ispirazione francese, ecco il ristorante che fa per voi sulle rive del Lago Maggiore. Piatto consigliato: branzino conico al dragoncello e rafano.
Il Porticciolo-La Tavola, Laveno Mombello (Va), via Fortino 40, tel. 0332.667257

Gianluca Gorini

4. Gianluca Gorini. L’allievo di Paolo Lopriore ha conservato tratti del maestro nel suo stile ironico e in chiave romagnola. Piatto consigliato: fusilli alle lumachine di mare e bergamotto.
Le Giare, Montenovo di Montiano (FC), via Al Castello 368, tel. 0547.51430

Le Tre Lune

5. Matteo Lorenzini, Ilaria Di Marzio, Tommaso Verni. I tre giovani cucinieri rimpatriati stanno facendo parlare molto e bene delle loro proposte che uniscono stagionalità toscana e ricordi transalpini. Piatto consigliato: piccione, rape bianche in agrodolce e finferli
Le Tre Lune, Calenzano (Fi), via di Travalle 1, tel.055.8873156 

Fossaceca

6. Nicola e Antonio Fossaceca
I due fratelli gestiscono cucina e sala del ristorante di mare, vicino alla pasticceria di famiglia, riscuotendo successo per piatti arditi. Piatto consigliato:ravioli di ricotta in brodetto di crostacei.
Al Metrò, San Salvo Marina (Ch), via Magellano 35, tel. 0873.803428

Cristoforo-Trapani-festa-a-vico-2013

7. Cristoforo Trapani
Il giovane chef campano dopo esperienze stellari ha fatto ritorno alla terra natia. E ora si trova a Castellamare di Stabia al Piazzetta Milù dove valorizza prodotti del territorio e vince premi. Piatto consigliato: tortelli ripieni di burrata su crema di carciofi di Schito e foie gras.
Piazzetta Milù, Castellamare di Stabia (Na), corso Alcide De Gasperi 23, tel. 081.8715779

EMAIL LOMBARDO - LOMBARDO -

8. Heinrich Schneider. Nella sua cucina in alta quota convivono esigenze locali e istanze colte in giro per il mondo. Piatto consigliato: sorbetto di rape rosse ai fiori di lavanda.
Auener Hof, Sarentino-Sarntal (BZ), Auen-Prati 21; tel. 0471 623055

Riccardo Camanini e staff

9. Riccardo Camanini. Un dehors sul lago di Garda e una cucina votata all’esaltazione del gusto originale con prezzi medi a 35 euro (quasi) da osteria. Piatto consigliato: pomodoro verde, carciofi, fiori, calendula e altre erbe aromatiche.
Lido 84, Gardone Riviera (Bs), corso Zanardelli 196; tel. 0365.20019

Deborah Corsi

10. Deborah Corsi.
A San Vincenzo, una cucina creativa e quasi totalmente di mare. Piatto consigliato: gnocco di amido con pesce cotto e crudo.
La Perla del Mare, San Vincenzo (Li), via della Meloria 9; tel. 0565.702113

Angelo Sabatelli Maria Cicorella

11. Angelo Sabatelli.
La tradizione gastronomica della Puglia rivive in maniera creativa con questo chef che ha conquistato diversi riconoscimenti. Piatto consigliato: pasta mista di fagioli, cozze e cime di rapa.
Ristorante Angelo Sabatelli, Monopoli (Ba), viale Aldo Moro 27, tel. 080802396

Pietro D'Agostino

12. Pietro D’Agostino. Mangiare all’aperto in riva a uno dei mari più belli di Italia, quello di Taormina, e assaggiare una cucina mediterranea di prossimità ed elegante. Piatto consigliato: tagliolini neri di pasta all’uovo con ragù di ricciola, biete selvatiche, pomodorini e crema al basilico.
La Capinera, Taormina (Me), via Nazionale 177; tel. 0492.626247.

Ecco, ora che avete un vero e proprio calendario, riuscite a mettere in ordine i vostri preferiti? O vorreste aggiungere qualcuno?

[Link: L’Espresso. Immagini: Facebook, siti, Scatti di Gusto, Vincenzo Pagano]

9 Commenti

  1. Aggiungerei al 1 posto lorenzo lunghi ristorante il bucaniere fin da piccolo segue l’ arte del maestro fulvio Pierangelini

  2. Ho mangiato un mese fa all’Auner Hof. Un’esperienza unica, anche grazie alla bravura e all’eleganza di Gisele, sorella di Heinrich, che gestisce magistralmente la sala.

  3. Sicuramente io mi sentirei di suggerire lo chef Paolo Cappuccio che attualmente lavora presso La casa degli Spiriti. La sua cucina è un’esperienza unica.

  4. Non capirò mai le graduatorie !!!!!
    Ma soprattutto perché non si guarda anche la Sardegna ….
    Ma non i soliti 4 quotati perché amico di amici ……
    Ma anche oltre

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui