forchette

Forchette al ristorante pronte a santificare un inizio 2015 dedicato al mangiare buono che avrà nell’Expo di Milano il momento di massima esposizione nazionale e internazionale.

A Capodanno, in controtendenza, si avverte forte l’idea della cena domestica che segue la vulgata dei giorni di festa inconciliabili con la scelta di un ristorante. Ma basta scegliere un ristorante affidabile e il desco delle feste sarà quello di un giorno qualsiasi.

[related_posts]

La vera sfida è assecondare l’arte aruspicina di questi giorni che avvolge molti nel suo mantello frangiato nella ricerca delle tendenze per il 2015. Per la ristorazione appaiono piuttosto come conferme.

Le parole chiave nei ristoranti del 2015 potrebbero essere:

  1. Low cost
  2. Stelle Michelin
  3. Pop
  4. Chef donna
  5. Sud del mondo
  6. Vegetali
  7. Sostenibile
  8. Comfort food
  9. Semplificazione
  10. Molti posti a sedere

Ho messo le parole chiave nel frullatore di un post sui menu low cost di Capodanno: 15 a ricordare il 2015. Nella ruota delle preferenze sono usciti i ristoranti di Rosanna Marziale, Marianna Vitale (eh sì, non l’abbiamo mancata) e Pietro Parisi (che ha aperto Nannina da poco). Molto Sud e molta Campania che si fanno apprezzare oltre il pensiero e le accortezze dialettiche di astuti commentatori.

Rosanna Marziale

Sono andato da Rosanna Marziale e la risposta è stata superlativa e non solo perché il ristorante Le Colonne potrebbe esemplificare la maggior parte delle tendenze 2015.

baccalà all'olio Rosanna Marziale

Siamo partiti con il Baccalà all’olio polvere di olive Caiazzane e supeRinforzo con papaccella napoletana. Sublime nell’equilibrio perfetto dei vegetali preparati alla maniera antica ma con quello spirito di innovazione che significa soprattutto leggerezza e morbidezza. Tali da farne un piatto indimenticabile. Al pari della cottura del baccalà.

tagliolini burro di bufala Rosanna Marziale

Con una partenza repentina di questo genere, i Tagliolini al burro di bufala e colatura di alici hanno rischiato di scomparire. Ma Rosanna Marziale è riuscita a mantenere alto e persistente il piatto conservando il piacere di un classico che spinge su uno dei prodotti di eccellenza del territorio circostante: la bufala.

tortelli all'astice Rosanna Marziale tortelli all'astice

Al genere comfort food possiamo non ascrivere i Tortelli all’astice con salsa Marsigliese e arance? Drammaticamente buoni perché è una tragedia quando sono finiti e con essi tutto il bagaglio dei pregiudizi sulle paste ripiene e delle salse che fanno barocco.

Poi restiamo al palo. O di sasso, fate voi, perché passa un cameriere con un piatto e chiede se ti va il bis. Siamo all’elogio del Pop che ti fa dimenticare di prendere la macchina fotografica ma non abbassa il tono di una stella Michelin. Assolutamente fantastico e deus ex machina per risolvere la tragedia del piatto finito. 10+

Cos’è il Pop? L’arte di interrompere il cenone con una veloce tombola con tanto di fagioli, ceci e tubettini. Come se ti sparassero indietro ai tempi di Natale in Casa Cupiello o alle tombolate al Sociale di Salerno.

frittura di pesce

Si riprende con la Frittura di pesce, ortaggi e chips. S-T-U-P-E-N-D-A. Una frittura come ne avrete mangiate migliaia di volte, ma questa è il nuovo benchmark per me. Leggera e gustosa, croccante e morbida, sfiziosa e consistente.

pinzimonio

L’accompagnano i vegetali nella forma migliore: Pinzimonio di finocchi, ravanelli, mandarini e sedano da intingere in una citronette o in una riduzione di mosto.

bis di frittura

Stavolta non sono impreparato. Il cameriere ripassa con un piatto di frittura. Pop e sostenibile: non si creano avanzi.

cotechino e lenticchie

Siamo satolli. Ma non possiamo dire di no al rito delle lenticchie. Cost quel che cost.

dolci di Natale

Nè è possibile rinunciare ai dolci di Natale con cassatine e mustacciuoli da lacrima perché li avremmo rimpianti la mattina dopo senza alcun ritegno.

soufflè di roccocò

O al Soufflè di roccocò al cioccolato fuso che mi offre quel ponte tra due termini abusati come tradizione e innovazione. Ma che rappresenta la ricetta della semplificazione e della continua evoluzione di altre ricette.

Non vi chiedo com’è la tavola di Rosanna Marziale perché già ve l’ho detto e almeno in questo avvio di 2015 spero non avrete la forza di contraddirmi ma solo di prenotarvi al suo ristorante (fanno anche il menu della Befana prima di chiudere per un periodo di riposo).

Ma delle 10 parole chiave quale togliereste o quali aggiungereste per indicare le tendenze del 2015?

Come dite, vi manca “molti posti a sedere”? Nella sala c’erano un centinaio di commensali: giudicate voi i numeri.

flash-bn

Ristorante Le Colonne. Viale G. Douhet, 7. Caserta. Tel. +39 0823.467494