Hamburger. Cosa mangerete da Beveria Monteverde che apre a Roma

Tempo di lettura: 2 minuti

insalata con farro

Hamburger e crescia di Urbino. Soprattutto con questi due piatti di street food che Beveria Monteverde apre domani a Roma per avvicinare i più giovani al cibo di qualità ma a prezzi convenienti.

Il format è infatti pensato soprattutto per i giovani. Scegli cosa vuoi, paghi in cassa, lasci il tuo nome e ritiri al banco. E poi decidi se mangiare in loco ,portare a casa o consumare passeggiando.

Nerina e Giovanni, giovane mamma e figlio, hanno deciso di intraprendere un nuovo percorso insieme con l’aiuto di Laurenzi Consulting nel loro quartiere di sempre.

Ecco cosa si mangerà.

Hamburger

5 diverse tipologie di hamburger di manzo da 200 g della macelleria Bombelli accompagnati da patate al forno con pomodori secchi e cipolla grigliata o zucchine grigliate, uovo all’occhio di bue e senape leggera oppure da ricotta, pomodori, valeriana e maionese al balsamico. C’è la variante Veg con burger di ceci, melanzane grigliate, funghi champignon e salsa aioli. Riusciranno a salire nelle classifiche nazionali?

Crescia sfogliata di Urbino

La Crescia urbinate, definita anche crescia sfogliata o crostolo diffusa nelle regioni delle Marche ed Umbria si prepara con ingredienti semplici: farina, uova, acqua, strutto, sale e pepe. La sfoglia lavorata con il mattarello deve essere unta con lo strutto ed arrotolata su se stessa. Qui sarà servita aperta e già spicchiata.

Diverse le farciture: con prosciutto cotto affumicato, ricotta vaccina e valeriana; con salmone, burrata, pepe rosa e basilico; veggie con tofu, melanzane e zucchine grigliate e salsa aioli.

Spiedini

Si ispirano agli Yakitori giapponesi, famosi per i loro sapori agrodolci, note speziate e aromatiche.
Ce ne sono 7: manzo e ananas con salsa di soia e semi di sesamo; jumbo prawns con pompelmo, avocado e salsa creola; polpette di manzo e coriandolo; aliciotti e pane al burro salato; veggie con scamorza panata con frutta secca, erbe aromatiche e salsa al pesto.

Insalate, dolci e birre

5 diverse varianti di insalate che cambieranno in base alla stagionalità.
Dolci e biscotti sono preparati quotidianamente da Fonderia, la prima pasticceria artigianale italiana con un team di art director, graphic designer e copywriter che hanno saputo trasformare dolci e pasticcini in poster, quadri e oggetti di design. Si sceglie tra Cheesecake ai frutti di bosco, ricotta e pere con pepe rosa, tortino al cioccolato fondente 70% e bignè di vari gusti.

4 le birre alla spina: Antoniana scudata; Tripel karmeliet, belga ai tre cereali; Blanche de namur, birra belga bianca;Kukà IPA, India Pale Ale Italiana.

20 birre artigianali in bottiglia tra cui Olmaia, Nursia, la Trappe, Brooklyn, Meantime, Sierra Nevada, Schneider, Brewdog.

Per chi preferisce il vino una singola proposta di vini biologici con il Pecorino e il Montepulciano della Tenuta San Filippo.

Una short list di after dinner, whisky, amari e distillati chiude e completa l’offerta.

Diamo fiducia?

Beveria Monteverde. Via Francesco dei Bolognesi, 16. Roma. Tel. +39 06 5800758

5 Commenti

  1. Allora partiamo dal punto che nessuna di queste è una recensione in quanto incompleta di diverse notizie che la rendono tale. Provo a dirlo diversamente, questo è un pezzo di servizio per il lettore riportando informazioni su menù ingredienti carta dei vini/birre e altro ancora. Non un’ingiustificata stroncatura basata sul nulla. Pezzi come questo si leggono con piacere, sono di utilità al pubblico e sono tra le cose che il lettore di un blog del genere vorrebbe trovare. Le stroncature umorali invece non sono ne una recensione ne sono di alcun interesse per chi legge. Forse se hanno un’utilità è quella di danneggiare un locale. La critica ci stà per carità ci mancherebbe però deve essere ben motivata e non buttata li a cuor leggero. Questo almeno il mio sindacabilissimo parere.

  2. Appena tornata da un pranzo alla beveria! Buona la qualità! Pane eccezionale e carne di manzo vera anche se non credo che sia proprio di 200 gr… Unica nota di demerito è il prezzo, non perché non sia giusto pagare 15€ per un hamburger e un dolce, ma perché davanti a un liceo bisognerebbe optare per un menù “teen-lunch” inoltre le patate leggermente più generose! Infine consiglierei, qualora non ci fosse il servizio delivery e un dispenser di salse per evitare di sovraccaricare il
    Personale con il locale affollato!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui