Gino Sorbillo New York

Gino Sorbillo compie il grande salto dopo aver aperto Lievito Madre al Mare a Napoli, Lievito Madre al Duomo a Milano e le due Zia Esterina dedicate alla pizza fritta.

Sorbillo, che ha rivoluzionato il modo di intendere la pizza napoletana e ha sdoganato la figura del pizzaiolo napoletano chiuso dietro al banchetto, vola oltreoceano e atterra a New York.

Da oggi comincia il conto alla rovescia per la nuova apertura prevista a fine settembre che porterà la famosa pizza di Via Tribunali in uno dei luoghi simboli della metropoli americana: Times Square.

Gino Sorbillo pizza new york

La nuova pizzeria si chiamerà Gino Pizza in Apple.

“Amo Napoli e l’Italia”, mi spiega Gino in chat da New York, “ma da oggi il mio cuore e quello del centro centro storico di Napoli voleranno molto lontano con una formula semplice: la leggerissima pizza napoletana è e resta protagonista indiscussa della tavola senza altri piatti che distolgono l’attenzione.

“Avremo 7 pizze in menù preparate con i migliori prodotti che il nostro incaricato troverà al mercato ogni santo giorno”, continua Gino.

Times Square

Non un menù fisso quindi, non pizze standard banalmente replicate da un capo all’altro del mondo. Tutto costruito in diretta e accompagnato da fiumi di Nastro Azzurro e di birre artigianali, dolci campani, distillati e “tanto tanto altro ancora”.

“Non aggiungo nient’altro e spero soltanto che vi piacciano le sorprese”, conclude Gino.

E mentre il pensiero vola alla Sciampagna che ha fatto parlare di Sorbillo ai quattro angoli dell’Italia e non solo con pre-ordini a cascata, il pizzaiolo si inventa un’altra delle sue sortite.

Gino Sorbillo stende pizza a Times Square

Apre un banchetto proprio nel bel mezzo di una Times Square affollata da migliaia di persone e si mette a stendere la pizza.

Diciamolo pure, solo lui poteva osare una cosa del genere. Centinaia sono stati gli scatti fotografici per questo “Pizzaiolo Scugnizzo” amato da migliaia di persone che inizia a far conoscere la sua pizza ancora prima dell’apertura ufficiale.

pizza De Blasio Sorbillo Usa: elezioni Ny, pizza made in Naples dedicata a De Blasio

La stessa pizza che, ricorderete, aveva conquistato il sindaco di New York Bill de Blasio.

E non è finita qui. “Spero di riuscire a completare il progetto americano con l’apertura entro Natale di una pizzeria a Los Angeles“, spiega Sorbillo.

Iniziate a contare anche voi mentre un grande in bocca al lupo per questa nuova avventura a stelle e strisce parte dalla redazione di Scatti di Gusto.

[Elaborazione grafica: Gennaro Miele]

10 Commenti

  1. Caro Gino…ci avevi promesso la “pizza fritta” a Milano e…te ne sei andato negli U.S.A.: insomma per dirla alla napoletana…chi si è visto si è visto…:-(
    Io vado ad accendere un cero a San Gennaro…tu stammi bene…
    macsilvio

    • No….!!!!! Io sono a New York ma non ha aperto nessuna pizzeria. Ho provato s contattarlo in FB x sapere l’indirizzo. Mi ha risposto lo staff Dicendomi che mi avrebbero ricontattata al più presto, ma poi non si sono fatti sentire, Io alloggio proprio vicino al punto dove ha fatto le foto in strada…..!!!!! ma non c’è nessuna pizzeria.

  2. LA cosa piu’ bella che ai fatto rivivere la tradizione della pizza fritta , mi ricordo quando patrizio e salvatore preparavano la pasta per le pizze , ed esterina le friggeva buonissime come le tue adesso , vai sempre cosi’alla grande , augurissimissimi ( salutami sasa’ )

  3. Grande! Da napoletano non posso essere che felice! La pizza di Sorbillo è al primo posto ( diciamo che se lo condivide con Di Matteo va’) a Napoli.

    solo una cosa…. la terza persona del verbo Amare, in inglese si scrive “LOVES” 😀

    • Ma non ha aperto a New York. È una bufala. Lo staff mi ha scritto che mi avrebbero ricontattata x darmi l’indirizzo ma non si sono più fatti sentire. Io alloggio vicino dove ha fatto le foto. Non esiste…!!!!!

  4. Grande Gino Sorbillo! E’ un ragazzo in gamba, la sua pizza in via dei Tribunali è spettacolare….Speriamo che riesca a mantenere inalterati i sapori in tutte le sue nuove sedi e deve ricordardarsi che i prezzi molto bassi gli hanno permesso di arrivare dov’è oggi…quindi Gino ABBASSA I PREZZI almeno in Italia! In bocca al lupo, ci vediamo a New York!

  5. @Patrizia Conventi
    Se è per questo è una bufala anche la promessa apertura di un locale a Milano per la pizza fritta di zia Esterina…mai visto nulla…ho cercato non ho trovato…e nessuno sa dove se e quando aprirà…! Boh…:-((

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui