483 Condivisioni

dinner in the sky

Sarà anche presto, ma noi già ve lo anticipiamo: Dinner in the Sky arriva a settembre 2016 a Roma, alla Città dell’Altra Economia. Si avrà la possibilità di cenare a 50 metri d’altezza, coi piedi penzoloni nell’aria e la formula che ha riscosso successo dove è andata in cielo nonostante un prezzo non proprio terra-terra.

dinner in the sky

Presente in tutti i continenti, Dinner in the Sky consente di gustare una cena gourmet in cielo con tanto di vista mozzafiato che Roma può offrire.

Il tavolo contiene al massimo 22 ospiti seduti. Al centro tavola ci saranno invece lo chef e il team, camerieri compresi, che servono ai tavoli.

dinner in the sky

“All’evento – spiegano dall’organizzazione – parteciperanno diversi chef stellati italiani ed internazionali. Durante le cene, nelle sessioni serali, lo chef del giorno raggiungerà personalmente gli ospiti a 50 metri di altezza, per presentare i propri piatti e discutere del menù”.

“Questa atmosfera esclusiva – proseguono – il cibo raffinato ed il contatto diretto con chef straordinari, contribuiranno a lasciare un segno indelebile nella memoria di ciascun ospite”.

dinner in the sky

Chi cucinerà? I nomi – Guy Martin, Guillame Gomez, Daniel Lindeberg, Paco Roncero, solo per citarne alcuni – che hanno preso parte all’iniziativa in passato fanno ben sperare. I rumors indicano come chef  “in the sky” Heinz Beck, Daniele Usai, Roy Caceres e Cristina Bowerman. I giorni di programmazione sono 15 e gli chef non saranno più di una decina: qualcuno, quindi, farà doppia serata.

A me l’adrenalina a go-go viene quando mangio da uno di questi chef coi piedi per terra. Figuriamoci a 50 metri di altezza. Voi che ne pensate? Soffrite di vertigini?

O (vi) farete un regalo di Natale che vi costerà circa 150 €?

483 Condivisioni