ape pino melata

Con la melata, Lezioni di Miele si sposta dalla diafana dolcezza del miele di acacia alla scoperta delle tinte scure e dei sapori intensi di un miele incredibile per sapori e storia.

In Germania – dove, da secoli, è largamente apprezzato al punto da essere considerato uno tra i mieli più pregiati – viene chiamato Waldhonig che in tedesco significa miele della foresta.

In Italia viene chiamato miele di melata oppure miele di bosco, un nome che – come il corrispettivo tedesco – la dice lunga sulla sua provenienza. Del resto, con i suoi colori molto scuri, i suoi riflessi opachi, la sua consistenza densa e, talvolta, molto viscosa, il miele di melata ci conduce in una dimensione di sapori e aromi molto particolare.

La sua produzione è singolare e certo unica rispetto agli altri mieli. Infatti le api non producono questo miele dal nettare dei fiori bottinati ma lo ricavano dalle secrezioni zuccherine presenti sulle foglie o sui rami delle piante (secrezioni prodotte, in parte, anche con la complicità di piccoli insetti che pungono gli steli delle foglie e i rami causando la fuoriuscita della linfa).

La sua particolare composizione lo rende un miele dal sapore forte e robusto, con una persistenza però molto più breve (rispetto ad esempio a quella del miele di castagno); il suo aroma, particolarmente vegetale e, talvolta, acre, presenta i sentori più diversi ma sempre riconducibili ai profumi e alle note della vegetazione del bosco.

Aprire un vasetto di melata di bosco è un po’ come entrare in una favola dei Fratelli Grimm.

Se siete al primo assaggio o se siete grandi estimatori, ecco i cinque mieli che abbiamo selezionato per farvi innamorare della melata. 

1.Miele di melata (d’abete) Apicoltura Roberto Inama

miele melata bosco inama

Regione di produzione: Trentino-Alto Adige

A oltre mille metri di altezza, nelle grandi foreste di abeti che popolano le montagne intorno al comune di Sfruz, nasce questa melata dell’apicoltore Roberto Inama. Da notare anzitutto la colorazione vivace, tra il rosso e la terra bruciata, con note simili ai riflessi cromatici di una marmellata di frutti di bosco. In bocca ha una consistenza molto densa (più del caramello), quasi resinosa, con note di malto e un’ampia nota vegetale che la rendono una melata d’abete di grande qualità e gusto, con una dolcezza moderata ma ben presente.

Riconoscimenti: Una Goccia d’Oro – Grandi Mieli d’Italia 2015

Apicoltura Roberto Inama, Via Sorni 8. Fraz. Tres. Predaia (TN). Tel. +39 349.3526907

2. Miele BIO di bosco Apicoltura Ortolina

miele di bosco melata Ortolina

Regione di produzione: Lombardia

Gli apiari dell’Apicoltura Ortolina, un piccolo gioiello dell’apicoltura biologica lombarda, sono  situati per gran parte dell’anno in aree adiacenti al corso del fiume Adda e nella pianura lodigiana, zone in cui le api possono trovare il nutrimento necessario senza eccessivi sforzi e soprattutto senza lo stress degli spostamenti. E’ durante una breve parentesi di nomadismo che le api vengono spostate sulle Prealpi lombarde, dove nasce questo miele di bosco piacevolmente moderato al naso e con una buona dolcezza in bocca. Bella la nota vegetale con un sentore, appena percepibile, di malto.

Apicoltura Ortolina. Via Martiri della Liberazione, 51. Pozzuolo Martesana (MI). Tel. 02.95356150

3. Miele di melata (di bosco) Apicoltura Ribaditi

miele di melata bosco Calice Ribaditi

Regione di produzione: Liguria

La cittadina di Calice al Cornoviglio, sulle montagne dell’entroterra ligure, rappresenta una zona felicemente votata all’apicoltura, sia per i suoi imponenti castagneti che per i boschi ampiamente diffusi in tutta l’area, dai quali proviene questa melata di bosco dell’apicoltura Ribaditi. Allo stato già cristallizzato in questo periodo (fatto comunque non comune solitamente nelle melate che tendono a cristallizzare molto lentamente), presenta delle note calde e dolci al naso che si ritrovano poi identiche in bocca. Una melata morbida e piacevole, da consumare anche per la prima colazione.

Riconoscimenti: Una Goccia d’Oro – Grandi Mieli d’Italia 2015

Apicoltura Ribaditi. Località Santa Maria, 44 – Calice al Cornoviglio (La Spezia). Tel. +39 0187.936346

4. Miele di melata (di bosco) Apicoltura Finocchio

miele di melata bosco apicoltura Finocchio

Regione di produzione: Abruzzo

Questo viaggio attraverso l’Italia sulla scia del miele di melata ci conduce fino in Abruzzo, dove troviamo questa magnifica melata di bosco che conferma, ancora una volta, l’ottima qualità dei prodotti dell’apicoltura Luca Finocchio, mastro apicolture in Tornareccio – un piccolo paesino in provincia di Chieti. Le colline boscose della zona ben si addicono alla produzione di questa melata che incarna con precisione tutte le caratteristiche che questo miele deve avere: il suo colore scuro, tendente al nero fa presagire la nota piuttosto pungente al naso. In bocca poi, la fa da padrone un’intensa nota di malto leggermente amarognola che ricorda il sapore di certe birre scure irlandesi. Una melata, insomma, per veri intenditori!

Riconoscimenti: Due Gocce d’Oro – Grandi Mieli d’Italia 2015

Apicoltura Luca Finocchio. Viale S. Stefano, 16/A. Tornareccio (Chieti)

5. Miele di melata (di bosco) Apicoltura Glam

miele di melata bosco glam

Regione di produzione: Abruzzo

Sempre dall’Abruzzo – ma in questo caso spostandoci un poco più a nord, verso il parco Nazionale della Maiella – questa melata, prodotta da Giuseppe Falcone dell’apicoltura Glam, presenta un buon equilibrio tra l’impatto al naso e quello in bocca, facendo emergere una bella nota calda e vegetale. Dalla consistenza tipicamente viscosa, risulta in bocca piuttosto dolce, quindi perfetta per chi non ama i mieli dal retrogusto troppo amaro.

Apicoltura Glam. Via Circonvallazione Pineta snc. Colledimacine (Chieti). Tel. 328.2226412

Cosa ve ne pare di questo miele di melata? Ne avete di particolarmente buoni da suggerirci?

Lezioni di miele

miele

  1. Le 6 regole base per sceglierlo buono
  2. Il castagno migliore in 6 magnifici indirizzi
  3. Tre panettoni perché il Natale sia ancora più dolce
  4. Il migliore per 8 irrinunciabili dolci di Natale
  5. 5 varietà rare di miele da abbinare ai formaggi
  6. 6 mieli all’eucalipto che non sono solo rimedi contro raffreddore e tosse
  7. Gli 11 migliori mieli di acacia d’Italia

[credits: www.hadern-honig.com, Giacomo Petrarca, il miele di leo, letteradonna]