zeppole san giuseppe giro

Le zeppole di San Giuseppe al forno sono i dolci che non possono mancare sulla vostra tavola il 19 marzo. E anche qualche giorno prima e dopo.

Ne è convinto Pietro Parisi, chef contadino del ristorante Era Ora di Palma Campania.

Allora è meglio partire in tempo, anzi prima, e iniziare quanto prima.

Risolvete il dubbio: fritta o al forno?

Pietro Parisi utilizza dosi diverse e ve le mette di seguito. I passaggi sono uguali fino al momento della cottura. Scegliete per tempo e se siete indecisi potete sempre consultare altre ricette.

La ricetta delle zeppole fritte di Antonia Russo con tanto di video per la formatura

La ricetta della chef stellata Rosanna Marziale

La ricetta di Sal De Riso

La doppia ricetta di Gabriele Bonci

Il segreto della doppia frittura di Antonio Sorrentino

Zeppole di San Giuseppe fritte

zeppole San Giuseppe

Ingredienti per circa 8 zeppole (al forno)

4 uova
80 g di burro
200 ml di acqua
1 pizzico di sale
120 g di farina 00
1 cucchiaino di zucchero

Ingredienti per circa 8 zeppole (fritte)

3 uova
70 g di burro
250 ml di acqua
40 g di zucchero
150 g di farina 00
2 g di sale
La scorza grattugiata di 1 limone

Ingredienti per la crema pasticcera

500 ml di latte
50 g di farina o maizena
6 tuorli di uova
150 g di zucchero
1 bacca di vaniglia

Per guarnire

Zucchero a velo q.b.
8 ciliegie candite o amarene sciroppate

Procedimento

Realizzate per prima cosa la crema pasticciera.

Riscaldate il latte in un pentolino con la metà di una bacca di vaniglia e i suoi semi; sbattete in una ciotola, con la frusta, il tuorlo e lo zucchero quindi aggiungete la farina.

Eliminate la bacca e versate il latte riscaldato sul composto a filo amalgamando con la frusta.

Riportate il composto sul fuoco e mescolate continuamente fino a che la crema non si sarà addensata.

Trasferite la crema pasticcera in una ciotola e fatela raffreddare conservandola con un foglio di pellicola a contatto.

Preparate ora l’impasto delle zeppole.

In un pentolino dal fondo spesso ponete il burro a pezzetti e versate l’acqua, unite il sale e portate lentamente ad ebollizione rimestando con un cucchiaio di legno.

Non appena il burro sarà sciolto e l’acqua bollirà, togliete il pentolino dal fuoco e versate la farina setacciata.

Riportate il pentolino sul fuoco e amalgamate gli ingredienti prima con una frusta e poi continuate a mescolare con un cucchiaio di legno per ottenere una palla compatta.

Girate il composto fino a quando vedrete formarsi una patina biancastra sul fondo del pentolino.

Spegnete il fuoco e aggiungete lo zucchero, mescolate bene per incorporarlo al composto, versate l’impasto in una ciotola e lasciatelo intiepidire.

Una volta tiepido, trasferite l’impasto in una ciotola e unite la scorza del limone grattugiata e le uova una alla volta aggiungendola solo quando la precedente sarà stata completamente assorbita.

Dovete ottenere un composto liscio e omogeneo.

Trasferite il composto ottenuto in un sac-à-poche con bocchetta stellata.

Ritagliate dei quadrati di carta forno che abbiano i lati di 8 cm e spremete sopra ogni quadrato un dischetto di pasta del diametro di 5 cm che formerete con un movimento a spirale.

Sul bordo esterno di ogni dischetto sovrapponete un anello di pasta come per formare una scodellina.

Modellate così circa altre 7 zeppole o finchè il composto non sarà terminato.

zeppole frittura

In un tegame dal bordo alto, ponete l’olio per friggere che porterete a una temperatura compresa tra i 160° e 170° C: l’olio non deve essere bollente, deve friggere dolcemente e permettervi di girare le zeppole più volte perché si possano gonfiare uniformemente.

Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura ideale, immergete non più di 1-2 zeppole ancora attaccate ai quadrati di carta forno sulle quali sono appoggiate. La carta si staccherà da sola dopo qualche secondo e potrete quindi toglierla dall’olio servendovi di una pinza da cucina.

Rigirate le zeppole più volte nell’olio caldo fino alla completa doratura quindi sgocciolatele con una schiumarola.

Mettetele a scolare dell’olio in eccesso su più fogli di carta assorbente da cucina. Quando avrete fritto tutte le zeppole, spremete la crema pasticcera che avrete trasferito nel sac-à-poche con bocchetta stellata, al centro delle zeppole.

Guarnite le zeppole con un’amarena sciroppata, o una ciliegia candita, sulla sommità del ciuffo di crema.

Trasferite le zeppole su un piatto da portata e servite le vostre zeppole di San Giusepppe fritte!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui