Pizza Casatiello. La ricetta da tutelare e tramandare ai posteri

Tempo di lettura: 2 minuti

pizza casatiello mysocialrecipe

La pizza casatiello mi ha fatto conoscere My Social Recipe. È un sito che vuole dirimere i dubbi sulla paternità delle ricette e attribuire il giusto riconoscimento “temporale” all’autore che carica la sua ricetta sul sito e riceve un documento firmato digitalmente che attesta la marca temporale.

In questo modo, assicurano gli autori del sito, si mette fine al furto delle ricette e alla copia.

pizza Fondazione San Gennaro

Non so se anche di visual.

Comunque, circa 350 ricette ora godono della marca temporale di mysocialrecipe.com che paradossalmente ha evitato di mettere nel permalink dei suoi articoli l’indicazione temporale univoca (come invece fa Scatti di Gusto ed altri siti).

Seguendo il flusso di inmmagini di casatielli e pastiere, siamo approdati qui all’indirizzo http://www.mysocialrecipe.com/ricette/pizza-casatiello/?cat=pizze che raccoglie la ricetta di Gaetano Giglio e mette la marca temporale del 16 marzo 2016, ore 13:30. Tranne che nel permalink, come detto.

Bene. Anzi male.

Pizza casatiello Gino Sorbillo

L’idea della pizza casatiello non è nuova. Appare anche su Scatti di Gusto con la ricetta.

Eccola in versione mini per l’asporto da scampagnata.

Cosa diversa, anche se il nome è uguale.

pizza casatiello Gino Sorbillo

Certo. Anche io preferisco la versione originale.

Ecco la pizza casatiello in tutto il suo splendore e bontà. Alla copia manca proprio l’uovo per definirsi pizza casatiello.

E non provate a declassarla a tortano.

Gino Sorbillo pizza tortano pizza tortano Gino Sorbillo

C’è anche la pizza tortano. Buona. Buonissima.

Se non riuscite a vedere la data, non vi preoccupate.

La pizza casatiello da asporto è del 6 aprile 2012, mentre la pizza casatiello e la pizza tortano sono del 12 aprile 2013.

Mi viene un dubbio: che il punto 2 del Come Funziona di mysocialrecipe, cioè la verifica, abbia bisogno di una sonora registrazione.

E nel dubbio, se volete apporre una marca temporale alla vostra ricetta che rischia di essere rubata, speditela con una raccomandata con ricevuta di ritorno a un vostro amico. Così potrete dimostrare a tutto il mondo quando avete partorito l’idea.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui