Fiumicino. Com’è Al Molo che ha aperto al posto di Bastianelli con Dario Tornatore in cucina

Ristoranti

al molo bastianelli ristorante fiumicino

Finalmente una bella notizia: lo storico ristorante Bastianelli al Molo di Fiumicino ha riaperto da poche settimane, cambiando gestione e staff.

Personalmente conoscevo Bastianelli al Molo da una vita, ci andavo volentieri con le amiche che venivano a trovarmi in Italia, e, come tanti, ero molto dispiaciuta per la chiusura del locale avvenuta qualche anno fa, dopo una lunga agonia tra il decadimento della cucina e del servizio.

al-molo-dario-tornatore

Ora tocca allo chef Dario Tornatore, reduce di recenti successi di Albione e Svbvra, prendere le redini della cucina e la gestione del personale nelle sue mani. Il compito gli è stato affidato da Emiliano e Damiano Berti, nuovi proprietari del ristorante. Dario è decisamente entusiasta di questo compito: è innamorato del locale e ha tante idee per il suo futuro.

al-molo-apero

Naturalmente, la cucina è di mare e il pescato del giorno è protagonista di tutti i piatti  che, aggiunge Dario, spesso sono basati sulle ricette di sua nonna, rivisitate ma non troppo.

Il restyling della location, curato da TJ Architettura studio & design, è stato eseguito con l’obiettivo di avere un locale dalla forte personalità in un ambiente moderno ed elegante nella sua semplicità, senza modificare le parti strutturali. In effetti, Al Molo è rimasto quasi uguale al prima, con una bella terrazza coperta che dà sul mare, una verandina rotonda e una terrazza aperta al piano superiore, dove a breve saranno introdotte molte novità.

al-molo-menu

Nel menù ci sono 3 proposte degustazione: Libeccio a 35 €, Grecale a 55 € e Scirocco a 80 €.  Io invece ho preferito affidarmi allo chef per assaporare la sua cucina, il suo modo di interpretare le ricette della nonna, della tradizione e dell’innovazione.

al-molo-terlan

Per accompagnare al meglio il suo menu, Dario Tornatore ha suggerito un Sauvignon Quarz della cantina Terlan.

al-molo-ricciola

Spuma di cernia e pane croccante, un bocconcino goloso per iniziare e stuzzicare.

al-molo-alice

Crostini di pane con alice e lampone, la conferma della mia teoria che il pesce con la frutta ci sta bene.

al-molo-tonno

Tonno scottato con verdurine, con salsa soia, mirino e fumetto di pesce. Ottimo il tonno, un po’ salata la salsa.

al-molo-capesante

Capasanta scioccata con estratto di cavolo rosso. Scioccata, mi spiegano, perché viene scottata e poi velocemente raffreddata. Combinazione strana, ma piacevole.

al-molo-ostrica

Ostrica, prugna, guanciale, maionese di soia e pistacchi. Sfizioso, ma un po’ troppo saporito.

al-molo-ravioli

Ravioli con crudo di scampo, bisque e salsa al nero di seppia. Questo è un raviolo come lo vorrei: tenero, fresco, leggero.

al-molo-spaghetti

Spaghetti aglio olio peperoncino, gambero rosso, guanciale croccante e crema di fave. Divertente questa versione del classico aglio-olio-peperoncino.

al-molo-fritto

Fritto di calamari e gamberi con gelatina di limone. Non è difficile sbagliare il fritto, ma questo è eseguito a regola d’arte.

al-molo-predessert

Financier al cioccolato e crema al limone con meringa. Un pre dessert davvero gradevole.

al-molo-dessert

Cremoso al formaggio e frutti di bosco, ovvero cheesecake destrutturata, molto piacevole per concludere una cena a base di pesce.

al-molo-gin-tonic

[do action=”jq”/]

Ultimamente per terminare una cena ci vuole un bel Gin Tonic, e qui Al Molo lo sanno fare bene.

Io, che abito a 500 metri dal locale ci tornerò spesso e lo consiglierò anche agli amici. E voi?

Al Molo-Bastianelli. Via della Torre Clementina 312, Fiumicino (RM), tel 06 6505378

Di Giulia Nekorkina

Moscovita di nascita, romana da 25 anni, Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adora cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.