Puteca di Rossopomodoro Stazione Centrale Milano

Mi dispiace, ma non me ne ero proprio accorto. Ha aperto questa mattina la nuova Puteca di Rossopomodoro in Stazione Centrale. Si trova al piano seminterrato, vicino all’ingresso della metropolitana: ma è un bel po’ che non prendo il treno dalla Centrale, e quindi…

Sì, ma – un momento, mi diranno i miei ennemila lettori: cos’è una puteca?

Semplice: basta consultare Wikipedia, no?

Na puteca è nu posto addò se venneno articole a sicondo ‘a specializzazione soja. Int’a na puteca nce se trova ‘o putecaro, ca è spisso nu cummerciante a dettaglio. A Napule se chiamma specialmente puteca ô posto addò venneno salame.

Ecco, magari Wikipedia Napoli chiarisce solo fino a un certo punto. Allora userò i miei residui di studi classici: ‘a puteca viene dal greco apothéke, che ci è arrivato attraverso il latino, e indica una generica “bottega” (appunto…). Qui si tratta di una bottega alimentare, che propone quindi il tipico street food napoletano.

Vabbe’ – io non c’ero, quindi citerò il loro comunicato stampa:

Un carretto traboccante di prelibatezze dello street food napoletano più verace ha accolto i primi ospiti che hanno iniziato la giornata, alle 6:30, con le sfogliatelle ricce e frolle e le graffe, cioè le ciambelle con lo zucchero, artigianali.

frittata di maccheroni arancini suppli frittatine Rossopomodoro Stazione Milano panini Puteca Rossopomodoro Stazione Centrale Milano

Fino alla sera, alle 22:00, e per ogni giorno della settimana, la Puteca 2, come la Puteca 1 nella Galleria al piano superiore in testa ai binari della ferrovia, sfornerà i grandi classici di Rossopomodoro in versione asporto, a partire dalle iconiche pizze a portafoglio simbolo della pausa pranzo di qualità.

Puteca Rossopomodorofrittatina maccheroni

E ci saranno anche i famosi panini napoletani, i panini farciti con provola, bufala campana DOP, prosciutto cotto di Capitelli, e arricchiti dai pomodori cuore di bue della costiera sorrentina, dai napoletanissimi friarelli, dalle scarole e da tante altre verdure fresche scelte e condite con olio extravergine DOP della penisola sorrentina.

street food napoletano Puteca Rossopomodoro

E poi c’è l’irrinunciabile angolo dei fritti con le pizze fritte – un altro grande classico della scuola partenopea celebrato nell’episodio dell’Oro di Napoli da Sofia Loren – gli arancini di riso, i crocché di patate, le fette di gattò di patate e le frittate di maccheroni con la pasta croccante e il cuore morbido condito con il pomodoro.

street food Puteca Rossopomodoro stazione Milano

A garantire la freschezza e la cordialità ecco Rocco Di Manno che guida anche Rossopomodoro e la Puteca 1 nella Galleria della Stazione Centrale affiancato dal pizzaiolo artigiano Antonio Faccetti, lo chef Gennaro Mancieri e i ragazzi al servizio Andrea, Bibu, Joanne, Melania, Gaetano, Daniela, Janet, Elia sempre pronti tra un consiglio e un’informazione a deliziare il palato dei viaggiatori.

Diciamolo: sono un po’ offeso, che abbiano aperto senza di me: mi sa che io e i miei lettori “bravi” (di manzoniana memoria, ovvio) faremo una spedizione punitiva – e non ne risparmieremo uno, di panini napoletani.

Vediamoci lì – d’accordo?

[Immagini: iPhone Vincenzo Pagano, Rossopomodoro]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui