Linguine con scampi. La ricetta perfetta è con ingredienti stellari

Tempo di lettura: 2 minuti

Felicetti è la pasta del momento? Carlo Cracco l’ha presentata a Tuttofood preparando un piatto, ovviamente, stellato.

E da stellato a stellare il passo è breve.

Il monograno Felicetti è infatti partner ufficiale di Notte di Stelle, l’evento di beneficenza supportato da Scatti di Gusto che si terrà lunedì 29 maggio nell’area archeologica di Paestum a Villa Salati.

Bella forza, direte voi. Un piatto preparato da uno chef due stelle Michelin è buono per definizione.

Invece a casa potete rifare un classico della tavola estiva come le linguine con gli scampi utilizzando ingredienti di alta qualità e seguendo ricette molto semplici.

Ci viene in aiuto Luigi Iapigio, chef di Pescheria, ristorante di Salerno che è diventato immediatamente un caso di successo per i piatti quasi casalinghi realizzati a partire da un’accurata selezione degli ingredienti.

Come gli scampi, e in genere tutto il pesce fresco portato in tavola, che arriva da fornitori diretti e locali. Un pesce a miglio zero del Golfo di Salerno e soprattutto della costa cilentana e di Punta Licosa che i pescatori propongono con una foto inviata dallo smartphone. Un florilegio di orate, dentici, spigole, aragoste e – chiaramente – scampi.

Poi c’è la pasta e a Pescheria la scelta è ricaduta proprio sul Monograno Felicetti che assicura tenacità e cottura al dente anche in una mantecatura risottata.

Infine i pomodorini che arrivano dai campi Finagricola di Battipaglia ed Eboli: freschi o in conserva a marchio Così Com’è, altro supporter di Notte di Stelle.

Una piatto che sponsorizza il buono e la solidarietà di #accendiamolasperanza.

Seguite Luigi Iapigio e la vostra estate a tavola sarà indimenticabile

La ricetta perfetta delle linguine agli scampi

Ingredienti

100 g di linguine Felicetti
200 g di scampi
3 pomodori datterini Così Com’è
Olio evo qb
Prezzemolo tritato
Aglio

Procedimento

Tagliare gli scampi e pulirlo dal budello.

Far soffriggere l aglio in camicia eliminarlo quando dorato e aggiungere gli scampi.

Far soffriggere e aggiungere i pomodorini tagliati a metà e un mestolo.di acqua di cottura della pasta.

Far cuocere per 3 / 4 minuti.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata scolandola abbastanza al dente e far finire la cottura nel sugo
degli scampi.

Mantecare con un filo d’olio e servire.

12 Commenti

  1. Food cost a porzione?
    200 grammi di scampi top sono 10 euro, minimo 8. Se grandi e vivi.
    +100g di pasta, olio e pomodori 1 euro non basta a porzione.
    Gas e lavoro non calcolati….
    è un piatto da fare a casa.
    Al ristorante non esiste oppure costa moltissimo.

    • se guardo la foto in alto sono dosi x 4 porzioni (2 scampi e 25gr di pasta)
      con 25 eur te li danno…incluso il miracolo che nella ricetta li tagliano e nel piatto si ricompongono

  2. Buongiorno, sono Enzo Esposito di Pescheria. Linguine con gli scampi è in menu a un prezzo di 19 € che è il prezzo massimo dei primi piatti (anche la pasta con i gamberi ha lo stesso prezzo). Venendo alla ricetta, le dosi sono per una porzione. Nelle foto della preparazione potete vedere il quantitativo complessivo della pasta e degli scampi utilizzati per 3 persone. Nella foto del piatto ci sono circa 100-110 grammi di linguine e 2 scampi che pesano ognuno circa 100 grammi, quindi 200 grammi come riportato nella ricetta. Suppongo che l’inquadratura con in evidenza gli scampi abbia creato l’effetto “poca” pasta, ma vi assicuro che la porzione è per appetiti robusti. Non vi resta che venire ad assaggiare di persona 🙂 Vi aspettiamo!

  3. L’idea di una “pasta del momento” lo trovo un concetto malato e atto solo a far lievitare il costo di un prodotto.
    Detto ciò, sembra un’ottima ricetta.

  4. Non sono uno chef, cucino a casa e esco a mangiare quando posso permettermelo. Quindi non devo insegnare niente a nessuno.
    Detto questo non mi sembra una ricetta perfetta, intendo per i miei gusti e il mio portafogli ovviamente. Preferisco prendere scampi di pezzature minori, naturalmente freschi, togliere i carapaci e con questi farci una specie (fatto un po’ alla cacchio, non sono uno cuoco) di fumetto un po’ più ristretto schiacciando bene le teste per fare uscire tutto il sapore. Fare il soffritto con aglio, olio pomodorini, aggiungere il fumetto, la polpa di scampi e scolare la pasta a 3/4 di cottura e finirla di cuocere in padella. Sarà un po’ grezzo però mi pare che così le linguine possano assorbire più sapore di scampi possibile.
    Altrimenti c’è il rischio che siano delle ottime linguine al pomodoro con un po’ di sapore di scampo e due ottimi scampi adagiati sopra…
    Lo dico senza polemica e soprattutto senza la pretesa di insegnare niente a nessuno

    • io non t’ho detto niente ma quando hai molto scarto di crostacei ti fai una bella bisque spessa spessa, raffreddi e versi il tutto nella vaschetta del ghiaccio. Congeli ed alla bisogna hai delle bombe di gusto.

  5. Rasputin, ti ringrazio infinitamente per la dritta. Io ero convintissimo che La Bisque fosse un locale, piuttosto malfamato, di Marsiglia dove si scommetteva su tutto. Quei posti dove se entravi potevo uscirne senza scampo.
    E sto budello che roba è? Io da bimbo mi ricordo che ci facevano le corde per le vecchie racchette da tennis di legno…usavano gli scampi?

    Parlando seriamente, io ho semplicemente detto quello che faccio a casa mia. Dove rivesto la carica sia di cuoco che di critico. E quello che faccio non è una bisque. E’ un fumetto un poco ristretto, fatto un po’ alla cavolo, ma d’altronde deve piacere a me e a chi vuole stare con me, senza alcuna pretesa. Non devo sbalordire nessuno e non devo inventare la ricetta perfetta. Tutto qui.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui