Roma. Da Oliver Glowig per un’estate con i piatti dei suoi allievi ora famosi

Tempo di lettura: 3 minuti

Diciamocelo, per ravvivare l’atmosfera già vivace del Mercato Centrale a Roma, non serve niente.

Ma che ne dite di una proposta divertente per dare ancora più brio a questa estate?

Ci ha pensato Oliver Glowig con una serie di cene a quattro mani con i suoi allievi diventati amici e colleghi, “Il maestro, l’allievo e l’amico”, nel locale al primo piano del Mercato Centrale.

Per completare l’offerta ha coinvolto Luca Boccoli con la sua selezione di vini che, guarda caso, si trova proprio al piano di sotto e che ha risposto con l’aperitivo d’autore: piccoli piatti firmati da Oliver Glowig, da gustare con vini. Sei proposte, due formule (3 pezzi 6€, 6 pezzi 12€), infiniti abbinamenti con bianchi, rossi e bollicine, tutti i giorni dalle 12 alle 15 e dalle 18 alle 22.

Se conoscete Luca Boccoli, andate prima a fare un aperitivo da lui, se non lo conoscete, andateci a maggior ragione: è un grande appassionato nonché professionista di vini, che dice “seleziono e vendo quello che amo, non quello che va di moda”.

Il secondo appuntamento della serie ha visto Oliver Glowig affiancato da Ludovico de Vivo, chef di Capofaro Malvasia&Resort, e i vini Tasca d’Almerita.

Quindi un calice di Champagne André Jacquart, Blanc de Blancs Brut Experience era d’obbligo per iniziare.

Il benvenuto dello chef non è da meno: golose cialde di riso nero con gorgonzola e lamponi.

All’antipasto ha pensato lo chef ospite, Ludovico De Vivo: fagottino di foglie di cappero in salamoia, sgombro crudo e finocchio fermentato nel leggero brodo di dashi. Se avete mai mangiato gli involtini di foglie di vite, un classico della cucina mediorientale, il sapore è simile. Decisamente estivo e molto siciliano.

Per accompagnare l’entrée, Luca ha scelto Almerita Brut Spumante 2014, Contea di Sclafani DOC Tasca Conti d’Almerita, 24 mesi sui lieviti, perfetto con la sapidità del piatto.

Risotto agli asparagi e spugnole con salsa allo Sherry. Mano inconfondibile del maestro Glowig che vi fa amare il risotto anche con 40 gradi all’ombra.

Nozze d’Oro Bianco 2015 Contea di Sclafani DOC Tasca Conti d’Almerita in abbinamento, Inzolia (70%) e Sauvignon (30%). Nonostante la percentuale bassa, Sauvignon si sente, eccome, al confronto con le note fresche e leggermente amarognole di Inzolia. Adoro quando il vino non copre, ma aggiunge un tocco al piatto (si vede che lo chef e il sommelier sono in sintonia!)

Come piatto principale, Oliver ha proposto pollo e gamberi rossi con salsa di fegato grasso d’oca. Pollo tenero, gamberi crudi serviti con le scaglie di caviale in lingotto, sul letto di agretti. A prima vista sapori contrastanti, in realtà, come gli opposti che si attraggono, anche i componenti del piatto si completano a vicenda.

In abbinamento il vino di punta dell’azienda, Chardonnay 2015 Contea di Sclafani DOC Tasca Conti d’Almerita, 8 mesi di barrique, piuttosto carico, ma c’era un perché: la pelle arrostita e croccante della coscia di pollo ha regalato quel equilibrio che mancava. Chapeau.

Infine, il dessert dello chef De Vivo di ispirazione siciliana, Brioche, zabaione e yogurt. In realtà della brioche c’è solo l’apparenza e la crosta: sotto-sotto c’era il gelato allo zabaione e la salsa allo yogurt. Dessert vedo-non-vedo, leggero e decisamente gradevole.

Per gustare al meglio il dessert, la scelta di Luca è caduta su Malvasia 2016 Salina IGT Tasca Conti d’Almerita. Vino dolce ma non dolciastro, fresco, con la giusta salinità, molto piacevole.

Se vi è piaciuta l’idea del maestro e degli amici, ecco le altre tre serate in programma:

Martedì 25 luglio ore 20.00 Oliver Glowig è in cucina con Domenico Iavarone della Tenuta Villa La Guerra, Luca Boccoli ha scelto i vini della tenuta San Francesco Tramonti.

Martedì 1 agosto ore 20.00 Oliver Glowig è in cucina con Lorenzo Cuomo di Re Maurì, Luca Boccoli ha scelto i vini dell’azienda agricola Falesco.

Lunedì 4 settembre ore 20.00 Oliver Glowig è in cucina con Valentino Palmisano di Vespasian Palazzo Seneca, Luca Boccoli ha scelto i vini dell’azienda agricola Bussoletti.

Costo della cena (4 portate e 4 vini): 58 € a persona.

La tavola, il vino e la dispensa, Il Mercato Centrale di Roma, tel. 06 92949916

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui