Alta, soffice eppur croccante e cotta nella teglia con l’olio.

Una pizza che molti detestano e altrettanti amano.

È quella tutta milanese di Spontini che si sta espandendo ben oltre l’indirizzo originale come previsto dal piano ufficializzato a novembre. Dalla Darsena a Bergamo Centro e poi Bergamo Alta fino all’apertura pre-ferragostana di sabato nella food court del centro commerciale di Assago, è tutto un fiorire di nuove pizzerie che inalberano la S su sfondo rosso.

Anche a Milano ci sarà una nuova apertura, il 17 agosto, alla Stazione Centrale di Milano.

“Il nuovo punto vendita, infatti, si trova all’interno dell’area partenze, dopo il controllo biglietti, di fronte ai binari del Malpensa Express. E per l’occasione propone un nuovo format studiato per il settore travel e le grandi stazioni: una struttura architettonica che richiama lo storico sito nell’omonima traversa di Corso Buenos Aires, con un’atmosfera anni ’50, gli stessi in cui nasce la prima pizzeria. Il ristorante, 180 metri quadrati di superficie, avrà 90 posti serviti, oltre a una zona posizionata frontalmente ai binari con tavoli per il take away e il consumo in piedi”, annuncia Affari Italiani.

È la prima apertura nel settore travel cui seguirà l’apertura al Terminal 1 di Malpensa, prevista entro la fine di ottobre.

Pomodori di Piacenza, Farina del Mulino di Certosa di Pavia, Mozzarella di Varzi o del Lodigiano, Olio di Ravenna e acciughe del Mediterraneo. ecco il nostro segreto!, rilancia uno dei post sulla pagina Facebook della catena di pizzerie.

Sarà questo il motivo di un altro successo?

6 Commenti

  1. Mai capito perché la gente ne vada pazza. Un materasso lievitato un quarto d’ora con sopra una mozzarella che sembra gommapiuma. La croccantezza data dall’olio sul fondo della teglia in cui la pizza viene cotta. Poi oh, per stare tra amici, va bene tutto per me quindi…

    • La gente ne va pazza perche’ il milanese segue tutte le mode, e’ sempre il primo a provare le novita’, dice di sapere tutto di tutto sul cibo, ma fondamentalmente alla fine non capisce nulla, e prende fregature a destra e a manca, soprattutto fuori citta’.

      • il milanese segue tutte le mode… spontini é nato nel 1953. bel trend per essere solo una moda

      • Sono milanese e non seguo le mode. Sono milanese e non sono sempre il primo a provare le novità (magari però mi informo visto che Spontini esiste dal ’53). Sono milanese e non dico di sapere tutto sul cibo (a differenza di chi con questa battuta evidentemente ritiene di capirci tanto). Sono milanese ma non prendo fregature a destra e a manca soprattutto fuori città dove so che ci sono parecchi furbi che ci credono tutti dei poveri c… così, tanto perché si parlava di pizza e non di questo o quell’italiano

        • Ditto. Sono milanese e nemmeno io seguo le mode mangerecce e non. Esamino, guardo, leggo, mi informo prima di “battezzare” un luogo, un parco, un bar, una trattoria, una pizzeria. Proprio in quanto milanese ho i sensori molto più all’erta di altri italiani, sono più abile nell’evitare le fregature. A Milano o altrove. Peace out.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui