Milano. Pisacco chiama Andrea Asoli da Rubacuori per guardare le stelle da vicino

Notizie

Era da un po’ – mi dicevo – che non si vedevano bei movimenti di chef da un posto all’altro (mentre mi par di capire ci sia stato un intenso movimento di bartender, mixologist et similia). Detto fatto.

La stagione 2017/18 si è aperta con un “trasloco” abbastanza rumoroso: Andrea Asoli lascia Rubacuori by Venissa, ristorante all’interno dell’hotel Château Monfort, e si trasferisce da Pisacco, il ristorante nato qualche anno fa in via Solferino, sotto l’egida di Andrea Berton. Lo aveva annunciato un mesetto fa l’amico Dominique su Facebook, senza fare nomi, e lo ha confermato l’altro giorno, aggiungendo che Berton aveva fortemente voluto Asoli, e Asoli voleva fortemente Pisacco.

Asoli, che proviene dall’esperienza di Venissa, una fucina di giovani talenti, subentra a Gabriele Faggionato, in Solferino dal giugno 2016: ricordo di averlo conosciuto, qualche anno fa, nel suo ristorante Amaltea, all’Isola – e di aver trovato la sua cucina molto interessante.

Segnaliamo che il bistrot-ristorante Pisacco è presente anche nella guida Bib Gourmand Michelin, ovvero miglior rapporto qualità/prezzo, e che avevamo ipotizzato per questo locale anche un futuro stellato. Vedremo se la stella la porterà Asoli.

 




Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.