L’avevamo già vista in azione a Roma da Settembrini con una cena orientata alla Costiera Sorrentina dove opera con il suo Villa Chiara.

Ma ora Faby Scarica, under 30 che i rumors dalla Campania vorrebbero in testa a molte graduatorie e riconoscimenti (è anche arrivata seconda alle spalle di Luigi Salomone nella categoria giovani del Premio MangiaeBevi), è arrivata in pianta stabile da Settembrini, uno dei ritrovi degli appassionati di gastronomia della Capitale.

Il locale di Marco Ledda (e probabilmente di Oscar Farinetti oltre ai soci già presenti) si appresta a vivere una nuova stagione con una rivisitazione che interesserà anche la “Gioielleria”.

Si ritorna un po’ all’antico con la formula del ristorante “gourmet” aperto solo la sera e che vedrà ai fornelli appunto Faby Scarica (che non lascia, ovviamente, Villa Chiara).

A lei sarà affidata anche la conduzione del bistrot che a mezzogiorno occuperà sia la sala del ristorante che quella di fronte al bancone del bar. Rivoluzionato anch’esso con un nuovo banco circolare che metterà in collegamento la sala a sinistra dell’ingresso e l’area bar.

I piatti del bistrot usciranno dalla cucina al piano inferiore che sarà rivista nell’impostazione (mentre la cucina a vista della sala a destra servirà il ristorante).

Ovviamente ci saranno sempre i tavoli all’aperto, luogo di incontro e di struscio tra i più gettonati di Roma anche dai Vip.

Le novità allo studio sono numerose e maggiore peso dovrebbero assumere anche la presenza di Colomba Savarese.

I cambiamenti hanno riguardato anche la Libreria di Settembrini dove è già in forze Cinzia Fumagalli che ha preso le redini della cucina e sta cambiando il menu. Il nome è stato suggerito a Marco Ledda proprio da Faby Scarica che ha conosciuto e apprezzato le qualità di Cinzia nel corso di Top Chef Italia, il programma in onda sul Canale Nove.

La portata più succulenta del nuovo Settembrini 2018 potrebbe essere proprio la Gioielleria: per il locale, quasi contiguo al ristorante, è previsto l’inizio dei lavori a breve che permetteranno di ospitare un’altra delle facce di Settembrini. Ancora top secret il format che sarà adottato, ma, alla luce del nuovo cambio di abito, non ci dovrebbe essere un ristorante gourmet come era stato previsto inizialmente con la guida di Enrico Panero che ora dirige tutta la ristorazione di Eataly.

Marco Ledda e Oscar Farinetti hanno pensato qualcosa di diverso. Per sapere cosa si mangerà in Gioielleria sarà necessario attendere l’inaugurazione di Fico a Bologna. Fino a quella data l’attenzione è tutta puntata sull’inaugurazione del nuovo parco del divertimento del food e Oscar Farinetti non ha altri pensieri che per la sua nuova mega-creatura.

[Immagini: Vincenzo Pagano, iPhone Vincenzo Pagano, Salvio Parisi]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui