Il 20 febbraio a Milano parte la Settimana della Moda. E nello stesso giorno apre i battenti il nuovo ristorante Kowa che proporrà cucina giapponese e cinese o panasiatica se preferite.

Kowa sarà ospitato all’interno dell’hotel cinque stelle Fifty House in via Benvenuto Cellini: gli interni del
ristorante da 140 posti sono un tocco moderno del genere art déco orientale. Si troveranno tonalità di verde acqua, viola scuro, ottone e laccato nero, che conferiscono allo spazio un tocco sensuale.

Da aprile a ottobre il ristorante si estenderà nel giardino che ospiterà durante la bella stagione altri 60 posti a sedere intorno alla fontana asiatica. E ci sarà anche una sala privé con 14 posti a sedere, adatta a chi richiede più discrezione.

Capirete bene che qui parliamo di cucina e di moda, di stile e di trend: argomenti che nel mondo del cibo vanno sempre più a braccetto.

Kowa dichiara che ha intenzione di fare concorrenza a Finger’s, Nobu e Iyo. Vediamo come.

Il giovane Andrea Reitano ha sviluppato il concetto di Kowa insieme ad un team internazionale reclutando Jeff Tyler che ha avuto esperienza in alcune delle cucine panasiatiche più sorprendenti di Londra tra cui il Novikov Worldwide nel quartiere di Mayfair a Londra.

Altro componente del gruppo è Claudio che ha lavorato negli esclusivi Chiltern Firehouse del quartiere Marylebone di Londra e Soho House sempre a Londra. Mentre Tyler dirigerà la cucina, Claudio guiderà la drink selection di Kowa, fondendo i gusti vintage con i palati contemporanei.

Nel menu, Tyler presterà particolare attenzione alla cucina cinese e giapponese, utilizzando ingredienti dei suoi fornitori di fiducia con i quali ha intrattenuto rapporti per tutto il corso della sua carriera.

Tyler porterà con sé i suoi piatti d’autore, come l’insalata di anatra, il Miso Black Cod, il carpaccio di foie gras e tonno oltre al Wagyu .

Tutti i piatti saranno accompagnati da una carta di vini pregiati italiani come Antinori e Gaja e una selezione di vini francesi e del Nuovo Mondo.

Kowa lancerà a Milano una delle più grandi liste di sakè ed una lista di circa 30 cocktail tra cui Rosemary e Raspberry, Sherbet Shunga e il Gimlet 2.0.

Il range di prezzo annunciato dal ristorante è tra i 50 e i 90 € a persona.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui