Cilento. Chiacchiere, castagnole e polpette di Carnevale in tre ricette veloci

Se siete arrivati al martedì grasso con il deserto in cucina, siete messi molto male.

Ma noi di Scatti di Gusto vogliamo darvi una mano con tre ricette veloci per il pomeriggio e la sera.

Dolci, ovviamente, ma non solo che arrivano caldi caldi da Storie di Pane di Vallo della Lucania, nel cuore del Cilento più antico.

I dolci tipici di questa festa, le castagnole e le chiacchiere, anche in Cilento hanno tanti segreti quante le famiglie e le contrade che punteggiano il territorio.

E poi ci sono le polpette di carnevale con il formaggio.

Indossate il grembiule e mettete abbondante olio in padella perché a Carnevale ogni fritto (cilentano) vale.

La ricetta delle castagnole

Ingredienti

250 g di farina 00
60 g di zucchero semolato
2 uova
200 g di ricotta vaccina
½ bustina di lievito per dolci
20 ml di rum
Scorza succo di arancia

Procedimento

In una terrina mettete gli ingredienti e lavorateli per amalgamarli bene. Alla fine aggiungete il lievito.

Staccate con le mani dall’impasto dei piccoli pezzetti e formate delle palline da friggere in abbondante olio bollente fino a che non assumono un bel colore dorato.

Raccoglietele con una schiumarola e mettetele su carta assorbente.

Prima di servirle spolverate con zucchero a velo o semolato oppure aggiungete un ciuffo di crema e un’amarena.

La ricetta delle chiacchiere

Ingredienti

500 g di farina
1 uovo
40 g di olio
70 g di zucchero semolato
Bacca di vaniglia
Buccia grattugiata di 1 limone
Spumante q.b.

Procedimento

Preparate la base impastando tutti gli ingredienti.

Appena l’impasto è omogeneo e liscio, spolveratelo con la farina e lasciatelo riposare per 15 minuti.

Stendete l’impasto con un matterello piccolo, poi ritagliate delle strisce lunghe quanto la lunghezza dell’impasto steso e ptagliate scegliendo la lunghezza che più vi piace.

Scaldate l’olio per frittura e, una volta caldo, immergete le singole strisce di pasta.

Fate imbiondire le chiacchiere, adagiatele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e ancora tiepide cospargete con zucchero a velo.

Se volete esagerare, una colata di cioccolato caldo farà al caso vostro.

La ricetta delle polpette di Carnevale

Ingredienti

1 kg di riso
1,2 kg di patate (bollite)
500 g di ricotta fresca
400 gr di pecorino
500 g di grana grattugiata
10 uova
Pepe e sale a piacere

Procedimento

Bollite il riso, scolatelo e lasciatelo raffreddare (deve essere tiepido).

Scaldate le patate e poi schiacciatele cercando di evitare grumi.

Mescolate in una terrina tutti gli ingredienti fino a farli ben amalgamare.

Create le polpette dandogli una giusta dimensione e la forma che si preferisce rotonda o allungata.

Quando l’olio è pronto immergetele e lasciatele dorare.

Facile, non vi sembra?


- martedì, 13 febbraio 2018 | ore 15:43

Un commento su “Cilento. Chiacchiere, castagnole e polpette di Carnevale in tre ricette veloci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *