Cosa c’è di più interessante della classifica della migliore pasta italiana e dei migliori primi piatti?

Una classifica degli indirizzi a Milano dove comprare la pasta, semplice.

Come avrete visto, oltre a hamburgerie, pizzerie e ristoranti fusion, aprono locali a tutta pasta: negozi che vendono pasta più o meno artigianale, pronta da cucinare, o già cucinata, da mangiare sul posto, o da portar via.

Sono piccoli negozi sul tipo della Ravioleria Sarpi, magari con qualche mensola e qualche alto sgabello, oppure piccoli ristoranti.

Abbiamo provato molti locali e classificati quelli che rappresentano il meglio sulla piazza.

Ve la proponiamo e, al solito, ci attendiamo segnalazioni come è già accaduto con la classifica delle migliori pizzerie.

8. Aldente

Aldente è aperto da qualche mese a due passi da piazza del Duomo e da Cordusio. La pasta è Garofalo, i sughi invece vengono preparati artigianalmente, come le paste ripiene. L’impronta generale è napoletana, come dimostrano ad esempio i fritti che ho preso come antipasto (non un gran che, peraltro). Buone le mezzemaniche alla bolognese: i piatti sono disponibili sia in porzione Giusta (80 g, a 8,50 €) che Generosa (120 g). Non vendono la pasta fresca.

Aldente. Via dei Bossi, 7. 20121 Milano. Tel. +39 0239198002.

7. Pasta Fresca Brambilla

Propone un assortimento di pasta fresca e alcuni piatti cucinati da asporto, pasta (lasagne, non male), torte salate, verdure ripiene. Ci sono una dozzina di posti a sedere, per consumare sul posto i piatti pronti (sugli 8 €; interessanti le degustazioni di paste diverse). La pasta costa sui 18 € al kg (ho asportato, e mangiato, le tagliatelle: la pasta era vuona, il sugo, era mio), le paste ripiene di verdura 30 €, di carne 35 €, di pesce 50 €. Pasta Fresca Brambilla è stato aperto cinquant’anni fa dalla madre dell’attuale titolare.

Pasta Fresca Brambilla Bistrot e Laboratorio. Via Melzo, 2. Milano. Tel. +39 0229521359.

6. Faravelli

Storica macelleria di corso Italia, aperta dal 1957, Faravelli può contare da qualche tempo su una filiale “pastifera” all’inizio di via Bergamo. Laboratorio a vista, qualche mensola e qualche sgabello, per mangiare i piatti di pasta scelti da un breve menu, e naturalmente pasta fresca da asporto, sughi sempre fatti da loro, dolci, torte salate. Buone le tagliatelle col loro ragù che mi sono preparate a casa; i ravioli di zucca mangiati da loro erano sì discreti, ma c’era troppo liquido nel piatto.

Faravelli Pasta & Tortelli. Viale Montenero, 48. Milano. Tel. +39 0254102014,

5. Pastai in Darsena

Piccolo ristorantino (mi pare che siamo sulla quindicina di posti a tavola compreso il soppalco) di pasta, apertura abbastanza recente, Pastai in Darsena ha una proposta più completa, con tre o quattro antipasti (10-14 €), un paio di secondi (14-18 €) e un paio di insalate (più nutrite, al confronto, le carte dei vini e delle birre). Ma anche qui protagonista è la pasta, in una serie di declinazioni regionali (gnocchetti srdi alla campidanese, paccheri alla Norma), ma l’impronta generale è chiaramente romana: tonnarelli cacio e pepe, alla carbonara, cozze e pecorino, gnocchi all’amatriciana, e così via.

I prezzi vanno dai 10 ai 13 €, le fettuccine con la coda alla vaccinara 16 €.

Buona la cacio e pepe, anche se un po’ asciutta; molto buona la gricia.

Pastai in Darsena. Via Vigevano, 6. 20144 Milano. Tel. +39 3494043362. 

4. Pasta d’Autore

Il Carrobbio è una delle zone di Milano con la maggior concentrazione di posti in cui mangiare e bere. Questo Pasta d’Autore è un bello spazio, con cucina quasi a vista: ci eravamo già stati un annetto fa, e continua a mantenere quello che promette l’insegna: “Il piacere a modo nostro”, una pasta con un tocco in più. Servizio familiare, ambiente gradevole, prezzi dagli 8 ai 10 € (2 € in più la porzione abbondante). E le pappardelle al ragù vegetariano rimangono una piacevole sorpresa per gusto e freschezza.

Pasta d’Autore. Via Cesare Correnti, 7. 20123 Milano. Tel. +39 0235953304.  

3. Platina

Siamo in Porta Venezia. Il locale è anche qui sul modello ristorante, ma è possibile acquistare la pasta fresca. Direi una quarantina di posti, forse la disposizione generale del locale è un po’ casual; il bancone della pasta fresca in vendita non è particolarmente invitante; personale gentile ma un po’ distratto. Buone e soprattutto variate le proposte del menù di Platina, riportate anche su lavagne dentro e fuori il locale: qualche antipasto (8 €), tagliate e tartare di carne e pesce (15 €), una ventina di piatti di pasta dai 10 ai 15 €, divisi in Croccanti (saltati in padella, direi), Il Mare in Pasta e Nella Vecchia Fattoria.

Molto buoni gli Spaghetti alla chitarra ai frutti di mare; solo discreti i ravioli di zucca.

Platina. Via Lecco, 18. 20124 Milano. Tel. +39 0229522711.

2. MiScusi

È già alla seconda apertura, MiScusi – Adesso Pasta: la prima, dietro piazza Cinque Giornate; la seconda, in piazza San Camillo de Lellis, zona Stazione Centrale. Stesso format: piatti di pasta prodotta e cucinata a vista, che si possono scegliere da menù o costruirsi su misura. scegliendo formati di pasta e condimenti. Tavoli per sedersi, ambiente forse un po’ freddino, servizio ridotto al minimo: ti vai a prendere il piatto in Cinque Giornate, servizio al tavolo in San Camillo. Prezzi dai 5,50 € agli 11 € circa (i prezzi più alti per le paste ripiene). Non si vende pasta fresca.

La pasta è buona e ben condita: l’ho verificato in più riprese.

MiScusi. Via Pompeo Litta, 6. 20122 Milano. Tel. +39 3451339879.

1. Pasta à Gogo

Forse la più recente fra le nuove aperture, Pasta à Gogo è forse anche la più “piccola”, pur se lo spazio risulta comunque gradevole e accogliente. Ma è quella che tiene meglio fede all’assunto “take away”: viene servita, sia per l’asporto che per il consumo in loco, in comodi contenitori, che possono venire utilizzati anche “da passeggio”. La pasta viene, come anche negli altri locali, cucinata al momento (viene preparata in laboratori esterni); non viene venduta pasta fresca.

Ci sono 17 formati diversi di pasta, tradizionali oppure integrali, ripieni, ai legumi o con altre farine alternative (le basi sono sui 3,50-5,50 €, a cui si aggiungono i vari condimenti); una serie di sughi fra cui scegliere, oppure si può richiedere un condimento personalizzato, dal semplice olio, o burro, alle verdure fresche, a una serie di semi e noci, a tutte le varianti possibili con i prodotti a disposizione. Ci sono naturalmente anche le ricette già costruite: carbonara, amatriciana, pesto e così via, da abbinare al formato e tipo di pasta preferito (5,50-7,50 €).
E questa, ovviamente, è la pasta che mi ha più soddisfatto.

Pasta à Gogo. Viale Abruzzi, 89. 20131 Milano. Tel. +39 0299246220.