Panettone Day“, ormai lo sappiamo, è la manifestazione che presenta, per tutto il mese di ottobre, una selezione di panettoni in vendita a prezzo controllato presso un temporary store in corso Garibaldi.

Mezzo chilo di panettone è in vendita a 10 €. Inutile dire che questo ti consente di assaggiare più panettoni diversi, prima di scegliere il tuo preferito.

A Sweety of Milano c’è stata la finale del concorso nazionale Panettone Day 2018, che quest’anno ha premiato il pasticcere Raffaele Romano (Pasticceria Fratelli Romano, Solofra, Avellino) come “miglior panettone tradizionale” e Piero Bertoli (Pasticceria Bertoli di Varallo, Vercelli) come “miglior panettone creativo”.

In giuria, naturalmente, come sempre, il maestro Iginio Massari, che era presente anche all’inaugurazione del temporary. Era il presidente della giuria; con lui, come vi abbiamo raccontato, Galileo Reposo (Peck), Sal De Riso, Chiara Maci e Giancarlo Maistrello, vincitore dell’edizione 2017.

Ecco i 25 concorrenti, selezionati fra 124 pasticcieri da tutta Italia che hanno partecipato al concorso, con le loro pasticcerie e il loro panettone.

  • Adriano Anastasio, Pasticceria Adriano, Seriate BG – Al Cioccolato con Fragoline di Bosco
  • Antonio Bellavia, Eredi Vincenzo Bellavia, Napoli – Tradizionale
  • Piero Bertoli, Pasticceria Bertoli, Varallo VC – Peschamare: Pesche Candite, Cioccolato Fondente e Amaretti
  • Pellumb Buzukjia, P Di Pane, Castelfranco Emilia MO – Cioccolato Bianco e Caramello
  • Mario Caretto, Pasticceria Caretto, Surbo LE –Pasta di Mandorla e Amarene

  • Luca Di Pietro, Ranieri, Napoli – Tradizionale
  • Renato Paolo Frascio, Bar Pasticceria Fumagalli, Lurago D’erba CO – Risveglio: Al Profumo di Caffè, con Arancia Candita e Cioccolato Fondente
  • Santo Giarrusso, Pasticceria Pasubio, Catania– Pistacchio
  • Fabio Luigi Gotti, Dolci e Delizie, Scanzorosciate BG – Moscato di Scanzo
  • Fabrizio Lanciotti, Pasticceria Dorina, Montefiore Dell’aso AP – Nero Panettone: Cioccolato e Noci
  • Angelo Macchiusi, Panificio F.lli Macchiusi, Monte San Biagio LT – Amarene e Pistacchio
  • Alberto Magistrali, Pasticceria Manzoni, Cavaria VA – Liquirizia, Zafferano, Lime e Zenzero
  • Giancarlo Maistrello, Pasticceria Maistrello, Villaverla VI – Tradizionale
  • Elio Mattiauda, Pasticceria Dolce Idea, Boves CN – Pan Bön: Albicocche di Costigliole e Amarene
  • Mauro Milesi, Pasticceria Ruffoni, San Giovanni Bianco BG – Cioccolato e Pere

  • Michele Nomini, Pasticceria Elite, Scorzè VE – Cioccolato e Zenzero
  • Maurizio Orsi, Il Forno Di Orsi, Missaglia LC – Agrumi
  • Giuseppe Peveri, Antica Forneria Sarmatese, Sarmato PC – Tradizionale
  • Raffaele Romano, F.Lli Romano, Solofra AV – Tradizionale
  • Walter Romualdi, Pasticceria Marcello, Pontassieve FI – Cioccolato Bianco e Arancia
  • Giuseppe Sacchero, Pasticceria Sacchero, Canale CN – Tradizionale
  • Marco Salvotelli, Soc. Miralago, Bondone TN – Tradizionale Glassato
  • Marco Serlini, Pasticceria Serlini, Gussago BS – Tradizionale
  • Antonio Tecchia, Il San Cristoforo, Ercolano NA – Tradizionale
  • Roberto Tonini, Antica Bottega Del Fornaio, Massa Lombarda RA – Gelées di Albicocca e Pere
  • Luigi Tramonte, Pasticceria Roxy, Martignano LE – L’espressino: Caffè con Gocce di Cioccolato Bianco

Non so se li avete contati, ma ve lo dico subito: sono 26, non 25, c’è anche il vincitore dell’anno scorso, Giancarlo Maistrello, dell’omonima pasticceria di Villaverlo (Vicenza), presente appunto per questo con il panettone premiato.

Ci saranno anche, al giovedì a partire dalle 18, delle degustazioni speciali:

  • Giovedì 11 ottobre: una serata di versioni inedite del panettone come fine pasto curata da Sonia Peronaci.
  • Giovedì 18 ottobre: gli abbinamenti sorprendenti di Galileo Reposo, pastry chef di Peck.
  • Giovedì 25 ottobre: il panettone in versione street food diventa un dolce à porter grazie alla crema al cioccolato firmata La Perla di Torino, da consumare in abbinamento con la birra artigianale del Birrificio Milano.

Il panettone di Raffaele Romano, che ha vinto la categoria Tradizionale, è caratterizzato da una copertura di glassa e mandorle siciliane croccanti. Lo potete vedere nell’immagine di copertina (e assaggiare, e comprare, in corso Garibaldi).

Invece il panettone Peschamare, vincitore della categoria Innovativo, di Piero Bertoli, riprende il tema delle pesche ripiene, parte del ripieno, con cioccolato fondente e amaretti.

Temporary Store Panettone Day. Corso Garibaldi, 42. 20121 Milano. 

Panettone. Ricetta, ingredienti e tempi per farlo a casa

1 commento

  1. Sono stato al temporary shop, interessante, buoni i “panettoni” provati,ma definire TRADIZIONALE il panettone con la glassa è come definire tradizionale uno strudel alle arance o una pastiera con la crema pasticcera…:)))

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui