Va bene andare fuori a cena, magari a lume di candela, a rimirare i tetti di Roma o le luci di Milano, o di un qualsiasi altro posto in Italia. Ma si può anche andarsene assieme in cerca di romanticismo lontano da casa, o cercare di far star bene gli altri. O magari starsene a casa, davanti al camino, o al calorifero, sotto una romantica pelle d’orso (sintetica) o una più prosaica coperta di pile. All’amore basta poco per accendere una coppia – magari solo un paio di hamburger, una cioccolata, un vino…

Eccovi qualche idea.

1. Ostriche e bollicine al Malandrino di Palazzo Petrucci a Napoli

Una serata romantica diversa, con i cocktail, le ostriche e le bollicine di Malandrino, a Napoli, all’ultimo piano di Palazzo Petrucci, e con l’accompagnamento della Raoul & Swing Orchestra. 150 € a coppia.

Malandrino. Via Posillipo, 16. Napoli. Tel. +39 0815755745

2. La cioccolata Berry Kiss in limited edition per gli Starbucks milanesi

Si potrà trovare solo nei due Starbucks Coffee milanesi di corso Garibaldi e al Brian & Barry di San Babila, oltre che a Malpensa, la Berry Kiss Hot Chocolate, la cioccolata limited edition di San Valentino.
Si tratta di una cioccolata calda aromatizzata alla fragola, con una soffice crema di latte decorata ai frutti rossi.
La bevanda sarà disponibile solo per dieci giorni, da giovedì 7 a domenica 17 febbraio 2019.

3. Il menu hamburger di B2 Burger, Milano

Menu a 20 € a persona

Calice di prosecco, assaggi di rosti e crocchette al chili
Burger gourmet a forma di cuore
Dolce di San Valentino
Birra piccola o bevanda a scelta, caffè

B2 Burger & Beer. Via Monviso, 13. Milano. Tel. +39 0236798024.

4. L’avventura a sorpresa di FlyKube

Viaggiare insieme, emozionarsi insieme e sorprendersi insieme con i pacchetti proposti da FlyKube, startup spagnola di viaggi, verso 20 città europee e mondiali. Quattro pacchetti:
• Tutto a sorpresa (a partire da 99 €): scegli il mese in cui partire ma non i giorni, 4 giorni prima ti viene svelata la destinazione insieme alle date del viaggio.
• Destinazione a sorpresa (a partire da 150 €): scegli le date di partenza e 2 giorni prima ti viene svelata la destinazione.
• Sorpresa di lusso (a partire da 350 €): scegli le date di partenza e 2 giorni prima ti viene svelata la destinazione. Le destinazioni sono “Premium” come Dubai e Monte Carlo. Hotel 5* con colazione inclusa + esperienza a sorpresa.
• Estate a sorpresa (a partire da 399 €): possibilità di partire per un viaggio di 5 o 7 giorni. Destinazioni di mare come Nizza, Malta, Corfù, Mykonos, Santorini e tante altre.

5. I dolci di Marchesi 1824

Una selezione di prodotti dedicati agli innamorati da Marchesi 1824: cuori cremosi ai frutti rossi, cioccolato e pistacchio; fresche crostate a forma di cuore con lamponi, fragole e ribes; cuore fondente impreziosito da un elegante ricamo rosso; romantici biscotti con cuore di lampone; caramelle, gelatine e fondant ai frutti rossi e i tradizionali gianduiotti di Marchesi 1824. Le praline a forma di cuore, al gianduia e al lampone, sono personalizzabili con iniziali dorate, per un pensiero dolce e romantico.
I prodotti sono disponibili presso i tre locali milanesi: via Santa Maria alla Porta 11/a, via Monte Napoleone 9 e Galleria Vittorio Emanuele II. La selezione di cioccolatini, dragée, confetti, caramelle, creme spalmabili, confetture e gelatine è disponibile anche sul sito Marchesi 1824.

6. Cena di San Valentino con Krug Rosé

Il San Valentino firmato Krug è all’insegna di Krug Rosé 22ème Édition, uno champagne nato dall’assemblaggio di 22 vini appartenenti a 5 annate diverse, invecchiato 7 anni nelle cantine Krug. Aroma di lamponi, ribes nero, brioche tostata, spezie e timo al naso, al primo sorso rivela la vivacità degli agrumi e del pompelmo, attenuati da frutti rossi e violette.

7. Be My Valentine da Cantina Urbana a Milano

Durante “Be my Valenwine” da Cantina Urbana si potrà scegliere il vino che più si avvicina al proprio partner ideale fra tre blend creati per l’occasione:
• Il Passionale Il Dolcetto. Di nome ma non di fatto. Ammalia ed inebria con la sua semplice ma spontanea succosità. Ricordi atavici di riti dionisiaci e baccanali. Da bere in un fiato!
• Il Romantico Syrah affinato in anfora di terracotta. Frutta rossa e rosa canina. Un vino da bere al calar del sole che inebria come un paesaggio toscano al tramonto…
• Il Trasgressivo T di Tintillia! Molisana. Note di paprika e pepe rosa, piccante e travolgente… Un vino rosso diverso, naturale e senza solfiti aggiunti. Un vitigno antico, ma moderno e alternativo.
L’occasione per trovare il o la “Valenwine” dei sogni, e anche acquistare una bottiglia personalizzatea da uno street artist – un’infallibile arma di seduzione.

Cantina Urbana. Strada Provinciale ex Strada Statale 35 dei Giovi, 87. 20141 Milano. Tel. +39 0227014347

8. L’Anti-San Valentino di Filz a Milano

Menu quattro spiedi dai sapori decisi per chi vuole rifuggire salle tentazioni romantiche, abbinati a un drink speciale a 20 €.

Bombetta, cipolline borretane al pecorino
Gamberi alla salsa d’aglio e cipollotto
Peperone cornetto fritto, caciocavallo, cipolla caramellata, ‘nduja
Tortino di cioccolato e salsa di fragole allo zucchero muscovado e peperoncino

Filz. Largo della Crocetta, 1. Milano.

9. Il panino Cupido da Sciuè a Napoli

La proposta dei fratelli Giuseppe e Marco De Luca di Sciuè il Panino Vesuviano con il loro bun chef Giusepppe De Luca è una ciabatta di farina di tipo “0”, semi di papavero e semi di sesamo, 65% di idratazione e 24h di maturazione, servita divisa in due parti e con una farcitura afrodisiaca: il tono delicato del salmone affumicato incontra la maionese allo zafferano e, a condire il tutto, yogurt magro con miele al peperoncino.
l menu della serata prevede, al costo di euro 15 per persona, focaccia (48 ore di lievitazione) arricchita con salsa tonnata, panino cupido per due persone in abbinamento allo Chenin Blanc 100% azienda Les Noades.

Sciuè. Il panino vesuviano. Via Boccaccio, 18. Pomigliano d’Arco NA. Tel. +39 0810480662. 

9. San Valentino speciale a Aqua Crua di Giuliano Baldessari

Una cena in camera e uno speciale bouquet di cioccolatini afrodisiaci: è questa la novità pensata da Giuliano Baldessari per il San Valentino 2019. Un momento speciale dedicato agli ospiti che sceglieranno di passare la notte nelle stanze di Aqua Crua. Il menu della cena prevede la Bresaola Vegetale e, a scelta, il Tamarindo o la Tartare, accompagnate da un calice di bollicine. Gran finale con un bouquet di cioccolatini afrodisiaci: un vero e proprio mazzo di fiori in cui saranno incastonate delle speciali praline realizzate da chef Baldessari con una personale selezione di cacao e alcuni ingredienti segreti che risveglieranno la passione degli ospiti. Il costo è di 150 € a coppia, comprensivo di pernottamento.

La mattina successiva sarà a disposizione degli ospiti anche la Colazione Gourmet, solitamente prevista solo per il fine settimana.

“Quest’anno – racconta Giuliano Baldessari – ho pensato a tutti coloro che a San Valentino vogliono dedicarsi un momento speciale, anche al di fuori della cena al ristorante. La serata del 14 febbraio sarà un’occasione unica e irripetibile per cenare in intimità nelle nostre camere e godersi un San Valentino fuori dai soliti schemi”.

Per tutti coloro che ricercano invece l’esclusività, il ristorante offre la possibilità, solo per questa notte, di riservare la suite e di cenare in camera con un cuoco a totale disposizione della coppia. Il prezzo della serata è di 350 €, bevande escluse.

Per questo 2019 il ristorante di Barbarano Vicentino ha pensato anche a chi vuole festeggiare San Valentino a pranzo. A mezzogiorno proporrà per le coppie il menu Iniziazione ad un prezzo speciale di 210 € a coppia anziché 270.

Aqua Crua. Piazza Calcalusso, 11. Barbarano Vicentino. Tel. +39 0444 776096

10. Menu e musica a La Rampina

Per la festa degli innamorati il menu a 90 € a persona vini e bevande incluse è condito dall’intrattenimento musicale di Arianna, pianista e cantante e Lucia, violinista e cantante, per una serata davvero romantica.

Uovo cotto a bassa temperatura, cipolla di Tropea caramellata, spuma di patate e tartufo nero sferificato
Champagne Grand Brut  Perrier Jouet

Carpaccio di storione in salsa Mojito , con gelèe alla mela verde
Alto Adige Sauvignon doc  Sanct Valentin 2017, San Michele Appiano

Ravioli ripieni di carciofo e tartufo bianco con crema di Robiola delle Langhe
Risotto al limone con scampi, rosmarino e capperi
Alto Adige Gewurztraminer  doc  Sanct Valentin 2017, San Michele Appiano

Sorbetto al rabarbaro

Secondo a scelta tra:
Merluzzo al cardamomo con infusione alla rosa canina
Alto Adige Sauvignon doc  Sanct Valentin 2017, San Michele Appiano
o
Filetto di capriolo con pere caramellate , noci e ribes rosso
Alto Adige  Cabernet- Merlot Sanct Valentin 2015 San Michele Appiano

Cuore croccante di cioccolato, ripieno di mousse al bergamotto e
inserto liquido al lampone
Passito

Caffè e piccola pasticceria

Antica Osteria La Rampina. Via Emilia frazione Rampina, 3.  San Giuliano Milanese (Milano). Tel. +39 02 9833273

11. Le provocazioni al Dry Milano e al Giass

L’Altro San Valentino targato Dry Milano è in collaborazione con GIASS, il primo London Dry Gin 100% milanese: da lunedì 11 a domenica 17 febbraio, tanto presso il locale storico di via Solferino quanto presso il secondo arrivato di Viale Vittorio Veneto, andrà in scena la Love Week: un’intera settimana dedicata all’amore in tutte le sue sfaccettature, non solo quello romantico, ma anche e soprattutto quello vissuto all’insegna della provocazione, che culminerà giovedì 14 in una vera e propria festa aperta a tutti – coppie, single e gruppi di amici – per trascorrere un San Valentino decisamente anti-convenzionale.

Per celebrarlo il bar manager del Dry Milano, Federico Volpe, ha ideato un drink esclusivo, il GIASS & Love Tonic, un gin tonic rivisitato in cui la base di GIASS – il gin realizzato con 18 botaniche selezionate che, mescolandosi, sprigionano un inedito mix di profumi e aromi – si completa con l’aggiunta di Fever Tree Tonic, Cherry Bitter e Lemon Peel per renderlo più morbido. Gli ospiti dei due locali, se saranno fortunati, potranno addirittura degustarlo gratuitamente. In linea con il mood della settimana, basterà infrangere le regole scambiandosi un bacio con il proprio partner, reale o fittizio, sotto la scritta al neon #Vietatobaciarsi presente in entrambi i Dry per poi immortalare il momento con un selfie da pubblicare sui social taggando @giassgin e @drymilano utilizzando gli hashtag #giassakiss e #dadry. Sarà poi sufficiente mostrare l’immagine al cameriere al momento dell’ordine per scoprire attraverso un meccanismo a sorpresa se si avrà diritto o meno a ricevere in omaggio lo speciale drink di San Valentino ideato in collaborazione con GIASS.

E per chi un partner proprio non riesce a trovarlo? L’occasione propizia potrebbe essere il party davvero sui generis che si terrà giovedì 14 febbraio, giorno della festa degli innamorati, al Dry di Viale Vittorio Veneto. Il locale sarà diviso in due aree distinte: quella del ristorante, dedicata alle coppie e quindi caratterizzata da un’atmosfera più romantica, intima e riservata, e quella del cocktail bar con i suoi sharing table, destinata ai single, a gruppi di amici e a chiunque abbia voglia di “socializzare” grazie anche a una serie di simpatici giochi che aiuteranno a rompere il ghiaccio. Non mancherà un accompagnamento musicale con djset dal vivo a cura di Francesco Lopez.

Il menù della serata comprende un calice di benvenuto, la Pizza dello Chef (spinaci, sesamo e salmone marinato) e una imperdibile focaccia con nettare di gambero rosso di Mazara e burrata, ideata ad hoc per l’occasione dallo chef Timur Isayev. Da bere ci sarà in accompagnamento l’inedito Bouncing Heart di Federico Volpe, un cocktail che farà “battere il cuore” grazie all’abbinamento del GIASS con Bitter Martini Riserva, tintura di zenzero e vaniglia, miele d’agave e basilico. Si chiuderà infine in dolcezza con un doppio dessert (millefoglie con crema diplomatica e gelato al fior di latte), caffè e digestivo. Un menu gustoso, stuzzicante e dai toni afrodisiaci, al prezzo di 50 € a persona, che non mancherà di sedurre gli ospiti.

Bouncing Heart sarà disponibile per tutta la durata della Love Week anche nella proposta Try by Dry, la formula grazie alla quale la cucina del Dry Milano propone ogni settimana una nuova pizza in abbinamento a un drink e a un dolce. Il cocktail sarà proposto a un prezzo fisso di 12 €.

12. San Valentino tra i boschi e i vigneti di Country House Abazia

A due passi dall’Abbazia di Nervesa, una cena romantica nella splendida cornice della Country House della cantina Giusti Wine per festeggiare con eleganza il giorno degli innamorati. Country House Abazia sorge su una collina, in una delle location più romantiche da cui godere di una vista mozzafiato sulla pianura trevigiana, i vigneti e i boschi del Montello.

Da qui, si scorge, immersa tra secolari castagni, l’Abbazia di Sant’Eustachio, che fa parte della tenuta, elegantemente illuminata anche la notte di San Valentino. Fondata come monastero benedettino nell’anno Mille grazie alla potente famiglia Collalto, l’abbazia divenne a metà del ‘500 uno dei centri culturali più significativi d’Italia e meta di molti personaggi illustri, tra cui i letterati Pietro Aretino e Monsignor Giovanni Della Casa che qui scrisse il Galateo.

In abbinamento ai piatti proposti durante la serata, una selezione dei vini più rappresentativi della cantina Giusti Wine, come il delicato e fresco Giusti Rosé Spumante Brut, da uve Pinot Nero e Chardonnay, e l’Asolo Prosecco Superiore DOCG (Brut ed Extra Dry) prodotto con le uve Glera dei vigneti della zona del Montello e dei Colli Asolani, espressione autentica di un territorio vocato ai vini di qualità fin dai tempi della Serenissima. Gli altri vini in degustazione saranno il Longheri Pinot Grigio IGT Venezie e l’Antonio IGT Rosso del Veneto.

Prezzo del menu: 45 € a persona.

Zucca, petto d’oca affumicato e chips di topinambur
Tortelli alla ricotta di capra speziata su salsa di radicchio e arancio caramellato
Sorbetto di rosa al bergamotto
Tagliata di Sorana, puntarelle e patate al rosmarino con scaglie di Castelmagno DOP D’Alpeggio
Semisfera di cioccolato con bavarese al lampone e salsa mou salata
Acqua
Selezione vini Giusti Wine
Caffè

Ristorante Country House. Via Arditi 1. Nervesa della Battaglia (Treviso)

Per info e prenotazioni (entro il 12 febbraio): Anna, 348.8676589 – incoming@giustiwine.com

13. Lo champagne Ruinart Rosé

Ruinart, la più antica Maison de Champagne, per San Valentino propone Ruinart Rosé, uno Champagne delicato ed elegante.

Profumo fresco e soave di frutti esotici (guava, litchi) e di piccoli frutti rossi (lampone, ciliegia, fragolina di bosco), completato da note di rosa e di melagrano, che si trasforma, all’esame gustativo, in un attacco deciso e dolcemente effervescente, nel quale predominano i frutti rossi appena colti e la vivacità della menta e del pompelmo rosa.

Uno Champagne dal colore delicato e adatto per la festa degli innamorati: un rosa granato accompagnato da riflessi aranciati.

Su Tannico a 59,90 €.

14. Le ricette di Gnammo da fare a casa

Il segreto per conquistare la persona che si ama è…prenderla per la gola! Per questo Andrea Gagnesi, chef ideatore di CookinTorino e da 2 anni e mezzo Cook di Gnammo, la community italiana più numerosa di social eating, ha preparato un menù dal sapore decisamente toscano: dal “CUORIglie”, il millefoglie salato a base di pane toscano, al CUORotto, con crema alla pera caramellata, quattro ricette per far battere i cuori anche a tavola.

CUORIglie – MillefoGLIE di cuori di pane toscano e sbriciolona, con cipolla alla cenere e cavolfiore stufato

Per dare il via ai festeggiamenti di San Valentino, lo chef Gagnesi consiglia un millefoglie salato a base di sbriciolona, salume toscano caratterizzato dall’uso dei semi di finocchio, le cui origini risalgono al medioevo quando, per sopperire all’uso del più raro e costoso pepe, si pensò di aggiungere all’impasto di carne di maiale i semi di finocchio, più facilmente reperibili e convenienti. Per la ricetta, Gagnesi consiglia di utilizzare rigorosamente pane toscano sciapo, tagliato ad uno spessore di circa tre millimetri. Chi non ama il cavolfiore potrà eventualmente sostituirlo con una verdura di stagione, come ad esempio foglie di spinaci croccanti saltati in padella con olio, aglio e peperoncino.

Ingredienti per 4 persone

4 fette molto fini di pane toscano di un paio di giorni
50 g sbriciolona
50 g cavolfiore
50 g cipolla rossa secca
qb olio EVO
qb pepe bianco
qb sale
4 foglie salvia fresca

Procedimento

  1. Con un coppapasta a forma di cuore, ritagliare due cuori di pane per ogni porzione.
  2. Arrostire il pane nel forno a 180° per cinque minuti. Condirlo con un filo di olio EVO, sale e pepe bianco.
  3. Tritare la sbriciolona in modo grossolano e frullarla alla massima velocità fino ad ottenere una crema quasi spumosa.
  4. Sbucciare le cipolle, mettere ogni cipolla nel centro di un foglio di alluminio, condire con olio EVO, sale e pepe bianco. Chiudere il foglio attorno alla cipolla come fosse una caramella. Cuocere in forno per trenta minuti. Aprire i cartocci e sfogliare le cipolle con delicatezza in modo da mantenere l’aspetto curvo di ogni foglia.
  5. Pulire il cavolfiore e spezzarlo in pezzetti di circa un centimetro. Cuocerlo a vapore e condirlo in una ciotola con olio, sale e pepe bianco.
  6. Disporre un cuore su ogni piatto e guarnirlo con un cucchiaio di cavolfiore, una quenelle di mousse di sbriciolona e una foglia di cipolla. Aggiungere un altro cuore, leggermente angolato ma concentrico rispetto al primo, e guarnirlo nella stessa maniera. Alla fine di ogni strato esercitare una lieve pressione per stabilizzare la struttura che si sta creando. Finire con una foglia di cipolla.

Il crudo con un cuore morbido – Box di prosciutto crudo toscano con insalatina di cavolo nero, fagiolo Coco Nano e gota croccante

Una “scatola” piena di gusto: basta aprire l’involucro di prosciutto crudo toscano, caratterizzato da un aroma intenso dalla sapidità decisa, per scoprire il connubio tra fagioli e cavolo nero. Per i fagioli, lo chef consiglia la cottura “al fiasco”, come nella migliore tradizione toscana, ponendoli dopo l’ammollo in un fiasco per la cottura a bagnomaria insieme ai condimenti.

Ingredienti per 4 persone

150 g fagioli coco nano
1 unità carote
400 g cavolo nero
2 coste sedano
1 unità cipolla rossa secca
8 fette prosciutto crudo toscano
4 fette gota
qb pepe nero
qb olio EVO
qb sale

Procedimento

  1. Ammollare i fagioli in acqua fredda per una notte: la cosa migliore sarebbe cuocerli “al fiasco”, nella migliore tradizione toscana, ma se non avete il fiasco, è possibile farlo in una pentola capiente, dove mettere olio extravergine toscano, una cipolla rossa sbucciata e tagliata a metà, una carota, due gambi di sedano, due spicchi di aglio sbucciati e in generoso mazzetto di salvia. Rosolare il tutto fino a che la superficie della cipolla inizia brunire.
  2. Aggiungere i fagioli e l’acqua a coprirli di almeno due dita.
  3. Portare a bollore e sobbollire per due ore, in virtù dell’anzianità del fagiolo, più è vecchio e meno ha bisogno di star sul fornello.
  4. A cottura ultimata scolare e raffreddare i fagioli.
  5. Lavare il cavolo, asciugarlo bene con un panno, togliere la costa mediana, tritarlo molto fine.
  6. Mettere una dose generosa di olio evo in una padella antiaderente con uno spicchio d’aglio, insaporire, abbassare il fuoco e portare ad un livello di cottura che preservi la naturale croccantezza della foglia. Aggiustare di sale, trasferire in una ciotola capiente e raffreddare.
  7. Tagliare le fette di guanciale a julienne e passarle nella stessa padella del cavolo fino a che non iniziano a colorire.
  8. Mescolare i fagioli ben scolati con il cavolo ed il guanciale, condire con un filo di olio a crudo, sale e pepe nero.
  9. Utilizzare un coppapasta quadrato, foderarlo internamente con due fette di prosciutto incrociate.
  10. Riempire con il mix di fagioli e cavolo.
  11. Chiudere le fette sopra al ripieno e ribaltare il coppapasta nel centro del
  12. Per servire, praticare un’incisione con delicatezza sulla diagonale del tortino così ottenuto.

CUORottoCuori di biscOTTO, crema alla pera caramellata, cioccolato da bere

A metà tra il dessert e la frutta, Andrea Gagnani propone pere caramellate nascoste in una golosa crema pasticcera, da gustare con biscotti di pasta frolla, rigorosamente a forma di cuore! Il tocco di classe: accompagnare il tutto con un bicchierino di cioccolato fuso.

Pasta frolla (123 g)

qb buccia di arancia
35 g burro
0,5 unità tuorlo
55 g farina 00
21 g zucchero
qb miele
un pizzico sale
0,5 g lievito di birra
qb vanillina

Crema pasticcera (120 g)

60 g latte fresco intero
0,5 unità uovo intero
0,5 unità tuorlo
6 g farina 00
20 g zucchero
qb vaniglia in bacca
50 g panna da montare fresca

Pere caramellate (254 g)

qb burro
150 g pera williams
26 g zucchero
52 g alkermes
26 g liquore strega

Cioccolato fondente al 50% (150 g)

Panna da montare (50 g)

Procedimento

  1. Per la pasta frolla lavorare con le dita la farina, il burro a dadi, lo zucchero, un pizzico di sale e la vanillina, fino ad ottenere un composto di briciole. Incorporare velocemente il tuorlo leggermente sbattuto, fasciare il composto di pellicola e tenerlo in frigo per 30 minuti.
  2. Per la crema lavorare a spuma i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e versare a filo il latte bollente profumato alla vaniglia; cuocere mescolando per 7-8 minuti.
  3. Lasciar raffreddare la crema in una ciotola e coprirla a contatto con un foglio di pellicola.
  4. Sbucciare la pera tagliarla in quattro e togliere il torsolo. Scaldare una noce di burro in una padella e caramellare leggermente la pera.
  5. Aggiungere i due liquori e terminare la cottura ad una consistenza croccante. Tenere da parte lo sciroppo di cottura.
  6. Stendere la pasta frolla a uno spessore di 2-3 mm, ricavare 8 cuori di tre dimensioni diverse e cuocere nel forno caldo a 180° per 15 minuti.
  7. Sciogliere il cioccolato fondente ed aggiungere la panna da montare ed un pizzico di zucchero. Tenere da parte.
  8. Montare la panna ben ferma e riempire un sac a poche.
  9. Disporre un cuore grande al centro di ogni piatto, aggiungere una cucchiaiata di crema e, al centro di questa, una dose più piccola di panna montata ed alcuni cubetti di pera.
  10. Disporre il biscotto medio sopra la panna e guarnire nello stesso modo del primo biscotto. Finire con il biscotto più piccolo.
  11. Sporcare leggermente il piatto con lo sciroppo di cottura e decorare con una lieve spruzzata di zucchero a velo.

Scaldare leggermente il cioccolato fuso e servirlo a parte del piatto in un bicchierino o una tazzina da caffè.

Mangiafuoco fondenteGelatina di lampone, crumble al cioccolato, mousse di cioccolato e peperoncino, panna cotta al rosmarino

Creatività e dolcezza: il dessert proposto da Andrea Gagnesi è una vera e propria esplosione di sapori, che unisce la morbidezza della mousse al croccante del biscotto. Con un tocco di peperoncino, afrodisiaco naturale in grado di esaltare i gusti e accendere i sensi. Ideale da servire a strati in un barattolino di vetro, per sottolineare tutta la cura e l’amore dedicati alla preparazione della cena.

Mousse al cioccolato (220 g)

122 g panna da montare
qb zucchero a velo
98 g cioccolato fondente

  1. Con un coltello tritare il cioccolato, scioglierlo a bagnomaria e lasciare raffreddare completamente.
  2. In un’altra ciotola semi-montare la panna liquida fredda. Quando la cioccolata si sarà raffreddata, incorporarla delicatamente alla panna fino a rendere il composto omogeneo.

Panna cotta (330 g)

1 mazzetto rosmarino fresco
139 g panna da montare
104 g latte fresco intero
55 g zucchero
2 g colla di pesce

  1. Immergere in acqua fredda i fogli di colla di pesce per una decina di minuti.
  2. In un pentolino alto mettere il latte, lo zucchero, la panna e il rosmarino. Portare ad ebollizione e spegnere la fiamma, aggiungere la colla di pesce abbondantemente strizzata dall’acqua in eccesso e mescolare per un minuto.
  3. Togliere il rosmarino dal pentolino, se necessario filtrare e mettere il composto negli stampini a raffreddare prima a temperatura ambiente per 15 minuti, poi in frigo per almeno due ore.

Gelatina di lamponi (50 g)

35 g lamponi
14 g zucchero a velo
1 g colla di pesce

  1. Ammorbidire la gelatina in acqua fredda. Frullare i lamponi e filtrarne il succo, scaldarli in una padella con lo zucchero a velo e aggiungere la gelatina.
  2. Lasciar raffreddare completamente.

Crumble (30 g)

7 g burro
16 g farina 00
7 g zucchero a velo

  1. Mettere in una ciotola il burro morbido ma non fuso, lo zucchero e la farina.
  2. Lavorare gli ingredienti con la punta delle dita fino a quando il composto inizia ad assomigliare ad una sabbia grossolana.
  3. Una volta “sabbiata” la pasta con la punta delle dita, distribuirla sulla placca ricoperta di carta da forno e lasciarla raffreddare in frigorifero per almeno 10 minuti.
  4. Successivamente, cuocerla nel forno preriscaldato a 180°C per circa 10-20 minuti.
  5. Estrarre la pasta per crumble dal forno non appena diventerà uniformemente dorata.
  6. Lasciarla raffreddare.

Per guarnire: cioccolato fondente (30 g)

  1. Sciogliere la cioccolata fondente a bagnomaria senza liquidi.
  2. Versarla su un foglio di carta da forno in strisce di 2 cm di larghezza e 6/7 cm di lunghezza.
  3. Aggiungere un po di crumble sulla superficie.

Raffreddare.

Da servire disponendo uno strato sopra l’altro.

[Ricette e immagini: Andrea Gagnesi]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui