Pasqua si avvicina e con essa la voglia di pastiera napoletana.

Le limitazioni imposte dal decreto anti Coronavirus consigliano di iniziare a preparare il grano e il ruoto per preparare a casa la pastiera.

Ci dà una mano Daniele Cacciuolo della pizzeria Bella Napoli di Gela in Sicilia.

Emozionato anche per la presenza del padre ci spiega con semplicità come fare la pastiera. E voi fate attenzione e sostituite frolla a sfoglia. La pasta frolla è alla base della pastiera e va stesa quasi a sfoglia per accogliere la farcitura, la crema (e qui si potrebbe aprire un capitolo si chi inserisce anche la crema nella farcitura), che è il simbolo dell’abbondanza dopo la penitenza.

Speriamo che sia così anche se ben dopo Pasqua come ci ricorda il decreto che obbliga a stare a casa fino almeno al 18 aprile, cioè ben dopo Pasqua.

La ricetta della pastiera napoletana

Ingredienti per la sfoglia

400 g di farina
100 g di burro
2 uova
180 g di zucchero

Per gli ingredienti della farcitura

500 g di grano precotto
300 g di zucchero
400 g di ricotta di bufala
400 g di latte
5 uova
2 fiale Millefiori (Arancia)
1 bustina di vanillina

Procedimento per la pasta frolla

Mettiamo tutti gli ingredienti in un recipiente ed impastiamo energicamente fino ad avere un risultato omogeneo.

Avvolgiamo l’impasto nella pellicola e mettiamola nel frigo a +4 gradi.

Lasciamo riposare per circa 5 ore.

Procedimento per la farcitura

Nel frattempo prepariamo la crema di farcitura.

Cuociamo il grano insieme al latte a fuoco lento per 15 minuti inserendo bucce di limone e arancia e solo verso la fine aggiungiamo la vanillina e gli aromi di arancia.

Sbucciamo le uova e dividiamo il tuorlo dall’albume.

Mischiamo il tuorlo con lo zucchero mentre l’albume lo montiamo da parte e senza altre aggiunte.

Preparazione

Trascorse le 5 ore stendiamo il nostro impasto solo ed esclusivamente con le mani.

Una volta inserito l’impasto nell’apposita teglia precedentemente imburrato, tagliamo i bordi in tal modo da avere una forma omogenea.

Inseriamo la nostra crema e con l’impasto avanzato dai bordi creiamo le strisce con una rondella dentata.

Appoggiamo le strisce con delicatezza sulla farcitura da un bordo all’altro come se volessimo creare una ragnatela a maglie larghe.

Inforniamo la pastiera nel forno a 175/180°C gradi in modalità ventilato per circa un’ora (ovviamente la cottura cambia in base alle prestazioni del forno a disposizione).

Una volta cotta, lasciamo riposare la pastiera per circa un’ora e solo allora cospargiamo la superficie con lo zucchero a velo.

Tagliamo con delicatezza e serviamo.

E per la parte salata, ecco la video ricetta del tortano.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui