pizza chiena cilentana

Pizza chiena cilentana, la ricetta di Da Zero da Vallo della Lucania

La pizzeria del Cilento festeggia la Pasqua proponendo alcune ricette del territorio come la pizza ripiena di pasta, uova, formaggi e salumi

Ricette

Una Pasqua a casa con le ricette da rifare tra le mura donestiche.

Da Zero, la pizzeria che ha la casa madre a Vallo della Lucania, ha diffuso alcune ricette tipiche del Cilento.

Come la Pizza Chiena, la regina della Pasqua cilentana che viene servita con l’antipasto o a seguire.

Valorizzazione del territorio e dei prodotti è la stella polare della filosofia Da Zero che in questo caso utilizza i salumi del piccolo salumificio artigianale di G.Ioi e i formaggi delle Starze.

La ricetta della pizza chiena del Cilento

salame di Gioi Cilento

Ingredienti

400 g di farina 00
150 g di olio EVO
50 g di burro (la tradizione prevede l’uso dello “strutto”)
80 ml di acqua
Sale qb

cacioricotta

Per il ripieno

350 g di formaggio fresco (per la tradizione quello di capra ma si può usare quello che si preferisce mettendo insieme diversi tipi di formaggio)
60 g di cacioricotta di capra stagionato grattugiato
4 uova fresche
3 uova sode
1 uovo per lucidare
100 ml di latte
Prezzemolo qb
Sale e pepe qb
200 g di salsiccia stagionata
200 g di soppressata di Gioi
100 g di salamino di Gioi
250 g di pasta cubetti, penne o altra variante a piacere

Procedimento

Prepariamo l’impasto inserendo tutti gli ingredienti nella planetaria ed impastiamo, oppure seguendo la tradizione impastiamo gli ingredienti a mano.

Su un piano di lavoro si dispone la farina a fontana e si aggiungono le uova fresche, l’olio e il burro fuso un pizzico di sale e si lavora aggiungendo man l’acqua (preferibilmente tiepida). Si continua a lavorare finché l’impasto non appare liscio poi lo avvolgiamo con pellicola trasparente e lasciamo riposare in frigo per almeno un’ora.

Mentre l’acqua bolle, prepariamo gli altri ingredienti del ripieno.

Prendiamo una ciotola e schiacciamo grossolanamente la nostra caciotta fresca di cacioricotta e mettiamo da parte.

soppressata del Cilento

Su un tagliere posizioniamo i salumi e tagliamo la salsiccia e il salamino a grossi pezzi mentre la soppressata va tagliata facendo attenzione a mantenere il lardello centrale.

Sbattiamo in un’altra ciotola le uova con il sale, pepe e prezzemolo e versiamo nel cacioricotta.

Tagliamo le uova sode a fette.

Lavoriamo velocemente ed aggiungiamo, i salumi, il cacio grattugiato e subito dopo il latte.

Quando l’acqua arriva a ebollizione buttiamo la pasta scelta e facciamo attenzione a scolarla a metà cottura.

Dividiamo la nostra pasta in due e stendiamola su una carta forno formando due dischi, uno più grande ed uno più piccolo.

Il più grande lo sistemiamo come base su un ruoto alto 3 cm e 24 cm di diametro e sistemiamo il nostro ripieno all’interno.

Aggiungiamo le uova sode tagliate a pezzetti e chiudiamo con l’altro disco di pasta. Sigilliamo con l’aiuto di una forchetta i bordi e spennelliamo con uovo sbattuto. Inforniamo a 220°C per 40 minuti circa o fino a quando non sarà ben dorato.

Facciamo riposare 24 ore prima di servire.