Pizzerie a Salerno. Le nuove aperture di Errico Porzio e Fabio Di Giovanni

Le nuove aperture delle pizzerie Don Antonio 1970 e di Errico Porzio promettono di rendere più effervescente la scena della pizza a Salerno

Tempo di lettura: 4 minuti

La pizza a Salerno è decisamente decollata. Lo stile napoletano si è impadronito dei palati degli appassionati che per lungo tempo hanno avuto a disposizione pochi indirizzi di riferimento.

A Resilienza, pioniere di un nuovo modo di intendere la pizza che da Fratte si è trasferito in zona Teatro Verdi, si sono via via aggiunte altre pizzerie. Era dalla fine degli anni ’80 che non si registrava una tale effervescenza nel settore con nuove aperture di qualità.

Sulla scena cittadina ha fatto irruzione Pignalosa in via Roma che ha allargato spazi e dehors con due nuove sale seguite all’apertura del settembre 2018 piazzandosi ben presto in cima alla nostra classifica.

Le aperture si sono susseguite a est e ovest e ora sono in procinto di aprire due nuove pizzerie.

Fabio Di Giovanni apre Don Antonio 1970

Don Antonio 1970 pizzeria Salerno

Ritorna nella sua città Fabio Di Giovanni, pizzaiolo con esperienze a New York e in Europa di stanza alla pizzeria In Voga Cucina e Pizza d’Autore a Pontecagnano alla periferia est di Salerno.

La sua nuova pizzeria si chiama Don Antonio 1970 e i lavori sono in corso nei locali in zona Crescent non molto distante dalle pizzerie Resilienza e Pignalosa.

Per chiudere il nuovo triangolo della pizza d’autore occorrerà ancora questo mese: il lockdown ha ovviamente ritardato tutti i progetti, ma per l’estate la pizzeria di Fabio Di Giovanni dovrebbe essere pronta.

Poche le notizie che trapelano se il ragionevole dubbio che nella sua pizzeria non mancheranno gli impasti alternativi e pizze di nuova generazione ad alta alveolatura. Fabio Di Giovanni è anche istruttore e fa parte della schiera dei pizzaioli che professano la pizza contemporanea.

Errico Porzio a piazza della Concordia

Errico Porzio

Dall’altra parte della città, siamo a ridosso di piazza della Concordia, nell’isolato che ospita la recentissima apertura della Gelateria Cioffi, attiva dal 1955 con una sede al Parco Arbostella e tra i nomi riconosciuti dai salernitani, arriva Errico Porzio con la sua pizza napoletana.

Il suo nome è celato e pochi avrebbero scommesso su un’apertura al di fuori di Napoli anche se Errico Porzio ha già dimostrato di guardare oltre il Vomero (dove ha aperto a piazza Vanvitelli) e Soccavo (dove c’è il suo quartier generale) con l’apertura di Al solito Porzio ad Aversa e la possibilità al vaglio di una nuova apertura sempre in zona Vomero – Soccavo per allargare la platea dei clienti ai tavoli.

Intanto, accanto al tabaccaio a pochi passi dal bar Canasta, altro punto di riferimento nella mappa salernitana dei luoghi del cibo e dell’intrattenimento, Errico Porzio porterà sul lungomare salernitano la sua pizza a cavallo tra la tradizione napoletana e le pulsioni del food porn.

Gli altri progetti

Giuseppe Pignalosa

A questo punto lo scenario della pizza potrebbe cambiare e modificarsi ancor di più se saranno confermati altri progetti e idee.

A Salerno ha detto di pensare Sasà Martucci che vorrebbe sconfinare oltre Caserta e cercare uno sbocco a mare.

Vincenzo Capuano (già impegnato con la nuova apertura a Pozzuoli), o meglio, i suoi soci hanno dato un’occhiata ad alcuni locali sempre in zona Teatro Verdi.

E c’è sempre la corazzata dei fratelli Esposito e Guariglia con Pescheria e Pignalosa che stanno progettando una nuova apertura in autunno che farà seguito al Pescheria Garden della prossima settimana e di cui vi abbiamo dato anticipazione. Un cambio totale di quadrante nella città dove potrebbe nascere una nuova pizzeria per rinforzare la posizione dominante di Pignalosa i cui numeri fanno gola a molti imprenditori della pizza.

Che a Salerno è diventata un ottimo affare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui