Catania. Anguilla, ristorante di mare e street food, ha aperto alla Pescheria

Anguilla Food Trip è una nuova apertura alla Pescheria di Catania che mette insieme ristorante di pesce e street food in maniera convincente

Tempo di lettura: 5 minuti

La Pescheria di Catania è il mercato storico del pesce dove scorre ancora l’Amenano e la “vuciata” dei venditori scandisce le giornate.

Le attività commerciali notturne hanno conquistato metro dopo metro la piazza Alonzo Di Benedetto, riqualificandola e restituendole luce e lustro.

Quando anche l’ultimo degli ambulanti ha smontato il banco e nella pescheria di Catania rimane solo il profumo del pesce, le luci delle insegne si accendono riflesse nei guizzi e l’acqua ‘o linzolo che sgorga dalla fontana torna a essere il sottofondo acustico della piazza.

In questa atmosfera della Catania città d’acqua, noterete una nuova apertura al centro della piazza.

Pescheria di Catania: cos’è Anguilla Food Trip

Anguilla Food Trip Catania ristorante di pesce vasca sala

È Anguilla Food Trip, ristorante di pesce nato un istante prima del lockdown dentro una ex bottega di un “anguillaio” – anciddaro, in dialetto catanese. Una figura che è stata una specificità gastronomica catanese quando la tradizione dell’anguilla fritta era un passaggio obbligato del menu delle feste.

All’interno del locale nella pescheria di Catania i piccoli spazi recuperati ad arte scrivono una storia ben precisa. Quasi commovente il racconto del titolare e maître Giovanfranco Di Giunta che condivide l’esperienza dei ritrovamenti dei catini scivolati via nel fiume e rinvenuti durante i lavori di ristrutturazione.

L’intervento di tipo conservativo permette di vedere sotto il pavimento il canale affluente al fiume rimasto a vista. Un accorgimento che regala uno spaccato fedele dell’originaria bottega e delle abitudini popolari della piazza.

Anguilla Food Trip Catania ristorante di pesce dehors

L’insegna in legno segna la demarcazione tra la cucina e il vano riservato al pubblico, ma il ristorante di pesce ha i posti a sedere all’aperto nelle bancarelle di ferro costruite ad hoc.

Salvatore Bianca propone una cucina di facile asporto e delivery, ma la definizione street food è troppo stretta per la mano consapevole ed elegante. Lo chef ha studiato all’Alma nel 2012 e da allora ha girato il mondo per sostare a Taormina e crescere a fianco del maestro Massimo Mantarro.

Fate attenzione. Nonostante il nome, qui l’anguilla non arriva in tavola perché si tratta di un pesce registrato nelle liste rosse degli animali in pericolo.

Come si mangia al ristorante di pesce

tartare di tonno

Il pesce però è il filo conduttore di tutto il menu aperto dai crudi: interessante il Crudo di tonno affumicato (10 €) marinato alla zenzero con maionese al latte di mandorla, insalata di cetriolo e mele dell’Etna. La scossa dello zenzero è bilanciata dal crudo insaporito delle note fumé. Gradevole l’idea dell’affumicatura che viene fatta al tavolo.

Anguilla Food Trip Catania ristorante di pesce trancio

I cotti sono l’altro caposaldo della carta di questo ristorante di pesce. Come il Trancio alla plancia (12 €), un trancio di pesce arrosto che segue la stagionalità e la sostenibilità alimentare. Ora è il momento del branzino servito con verdura stufata su crema di melanzana pomodoro concassé. Non proprio street food.

Anguilla Food Trip Catania ristorante di pesce Adv burger spatola

Terzo ed ultimo capitolo della carta, gli imbottiti. Il più venduto è ADV, burger di pesce sciabola fritto in pastella di birra artigianale Alveria, salsa in agrodolce piccante, chips di panelle, spinaci e pomodoro a fette (12 €). Un soddisfacente e succulento panino premiato dalla consistenza del pane e dal mezzo pesce sciabola fritto in modo delicato. Non è difficile intuire che il segreto è la qualità dell’olio, scelta non scontata.

Street food, delivery e ristorante

pesce hamburger e delivery

Il format da street food prevede un packaging in carta e cartone riciclabile utilizzato anche ai tavoli e che limita un po’ la comprensione dell’originalità dei piatti.

La carta vini punta tutto su Marco De Bartoli: dalle bollicine ai fermi si viaggia sulle note del grillo di Marsala in tutte le sue declinazioni. Fa eccezione l’ancestrale emiliano di Lusenti, i vini vulcanici di Ciro Biondi e una sola etichetta di Hauner. Le birre sono tutte a marchio Alveria, birrificio siracusano artigianale.

Ora tocca a voi decidere se iscrivere Anguilla Food Trip nella categoria street food o ristorante di pesce. L’importante è assaggiarlo.

Anguilla Food Trip. Piazza Alonzo Di Benedetto, 19. Catania. Tel. +393756086893

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui