Milano, panettone a domicilio: i 15 migliori in vendita online con delivery

L’anno scorso, di questi tempi, regalavate viaggi, trattamenti benessere e abbonamenti al paddle. Quest’anno panettoni su panettoni.

Tempo di lettura: 11 minuti

Sì, il panettone a Milano. Anzi. 15 panettoni a Milano. Perché quando capisci che ti aspetta una mesata brutta assai mica ti metti a bere composti vitaminici o a cucinare topinambur: panettone, mangi panettone.

Poi c’è l’altra storia. Ciò che ha fatto al lavoro e al sesso, la pandemia lo sta facendo allo shopping. Rifugiarsi online, abdicare al delivery: per questo Natale non resta molto altro da fare.

Le due cose messe insieme hanno prodotto la lista che state per leggere. Panettoni buoni di pasticceria (con gli chef abbiamo già dato) fatti a Milano, che si vendono online, con consegna a domicilio.

Panettone Milano: Le Polveri

Le polveri

Ingredienti: farina di grano tenero tipo 0, burro di Normandia DOP, arancia candita, tuorlo, zucchero di canna, uvetta, lievito madre, acqua, cedro candito, miele di arancio, sale, vaniglia, olio essenziale di arancia, olio essenziale di limone.

La verità, se non mettete alla prova Miss Aurora Zancanaro da Treviso, “one-woman band“ di Le polveri, micro panificio di cui si è innamorata mezza Milano, è che il panettone non lo amate abbastanza. Qui si vuole, invece, che vi facciate avanti. Anche solo per quel “burro di Normandia DOP” nella lista degli ingredienti. Consegne a Milano dal 10 al 19 dicembre, fuori Milano dal 9 al 18. 

Prezzo: 36 euro

Panettone Milano: Pavè

Pavè

Ingredienti: farina di grano tenero tipo 00, burro, arancio candito, uvetta, zucchero, tuorlo d’uovo, lievito madre, cedro candito, miele, sale, vaniglia.

Nel dubbio state dalla parte delle cose che vi fanno perdere meno tempo. Non avrete problemi con il panettone dei signori Pavè –Giovanni Giberti, Diego Bamberghi e Luca Scanni– la lista corta degli ingredienti non mente mai. Una volta finito, e lo finirete presto questo panettone senza conservanti che resta vivo solo per 20 giorni, vi servirà un antieccitante artificiale per disinnescare la nostalgia. Uomo avvisato…

Prezzo: 36 euro

Panettone Milano: Pasticceria Martesana

Martesana

Ingredienti: farina di grano tenero tipo ”00”, burro 19%, scorze d’arancia candite 12%, uva sultanina 12%, zucchero, tuorlo d’uovo sgusciato pastorizzato, da allevamenti a terra, acqua, lievito naturale, miele di acacia, estratti naturali di limoni, arance e vaniglia, sale.

Non prendere sul serio Vincenzo Santoro sul panettone è una cosa impossibile, un “adùnaton”, dicevano i retori. Come la grande macchina delle pasticcerie Martesana (ma quante sono?) il panettone del pasticciere pugliese adottato da Milano funziona benissimo. Certo, è caro, prendetelo come la consolazione di un Natale per forza di cose solitario.

Prezzo: 40 euro

Panettone Milano: Crosta

Crosta

Ingredienti: arancia, uvetta e cedro canditi, farina bio 0 coltivata in Italia, burro di Normandia Elle & Vire, zucchero, miele di Thun, uova e lievito madre.

Crosta, di Giovanni Mineo e Simone Lombardi, tra pane, pizza e dolci da prima colazione, è un utile mezzo di sopravvivenza in zona Porta Venezia. Un bignami della lievitazione. Apprezzate la più bella lista degli ingredienti di questo lotto. Con il burro di Normandia e il miele Thun, materie griffate e costose, si fanno i panettoni di un mondo migliore.

Prezzo: 35 euro

Panettone Milano: Alessandro Servida

Alessandro Servida

Ingredienti: Farina, burro, zucchero, lievito naturale, uova, miele, sale, limone, arancio, cedro, uvetta e vaniglia

Servida è un tipo scrupoloso con bottega milanese, ispiratissimi sprazzi creativi e sguardo tenebroso. Inevitabili dunque, anche se rivedibili, le frequentazioni tivù (Best Bakery). Il suo panettone ha una lista degli ingredienti corta e sartoriale, perfetta visti i risultati per insinuare vertigini d’invidia in troppi pasticcieri pasticcioni.

Prezzo: 35 euro

Panettone Milano: Clivati

Panettone Clivati

Ingredienti: farina 00, burro, zucchero, uovo, arancio e cedro canditi, uvetta, acqua, sale, aromi, lievito madre.

Come non fidarsi della pasticceria Clivati, interessantissima per una serie di motivi, primi tra tutti i mignon che inducono forti dosi di gratitudine. Il panettone è un’altra specialità, con la possibilità di scegliere, oltre al tradizionale, ricette creative. Oggi che non sappiamo più per cosa essere tristi, che vogliamo solo coccolarci – come resistere al panettone ai tre cioccolati? Attizza anche quello con vermouth e zenzero. Per tutti la scadenza è il 31 gennaio 2021.

Prezzo: 35 euro

Davide Longoni

Panettone Longoni

Neanche in questo caso è disponibile la lista completa degli ingredienti. Ce ne faremo una ragione visto che parliamo di Davide Longoni. Il panettiere guru dei grani antichi con numerose botteghe tra Porta Romana e Corso Buenos Aires, nonché un numero di fan superiore ai pretendenti figli di Maradona sparsi per il mondo. Due le scelte: panettone classico, oppure glassato alle mandorle. You decide!

Prezzo: 34 euro

Pasticceria Cucchi

Panettone Milano, pasticceria Cucchi

Non è disponibile la lista completa degli ingredienti. E va bene. Ma come fai a discutere la blasonata Pasticceria Cucchi, spirito retrò e tanto milanese da avere eletto a dolce “flagship” gli ambrogiotti (irripetibili mignon al cioccolato ripieni di creme). Se alle cose allegre ma irregolari preferite il classico, sappiate che il panettone di Cucchi mostra la vostra stessa disposizione.

Prezzo: 37 euro

Marchesi 1824

Panettone Milano, marchesi 1824

Ingredienti: farina di frumento, uva sultanina, tuorlo d’uovo, scorze d’agrumi candite, burro, zucchero di canna, lievito madre, sciroppo di zucchero invertito, emulsionanti: mono e di-gliceridi degli acidi grassi; burro di cacao, sale, aromi naturali.

I puristi del panettone artigianale la ripudiano. E lei, la pasticceria Marchesi, aperta nel 1824, ne ride. Perché è una bottega best seller, dove i budini di riso spopolano nonostante manchino i posti a sedere. La prova che il panettone di Marchesi sia ineluttabile, sta nel fatto che se ne parla nonostante le parole che seguono “emulsionanti” nella lista degli ingredienti. Brutte brutte.

Prezzo: 35 euro

Panzera

Panettone Milano, Panzera

Ingredienti: farina di frumento, tuorlo d’uovo, latte, miele, lievito naturale, burro di Normandia, cioccolato fondente, zucchero e fruttosio.

Tacere di Lorenzo Panzera significa non dare un contributo all’avanzamento del dibattito sul panettone di Milano. Ma i milanesi conoscono bene la pasticceria Panzera vicino alla stazione centrale. Sanno che privarsi di quel panettone senza additivi e conservanti è come aprire le piste da sci in montagna tenendo chiusi gli impianti di risalita. Tocca fare a piedi il ritorno. Il preferito è il panettone al cioccolato, dove i pezzettoni di cioccolato fondente subentrano a uvetta e canditi.

Prezzo: 36 euro

L’Île Douce

Panettone Milano, L’ile douce

Non è disponibile la lista completa degli ingredienti. Ma la percentuale di fidanzamenti che L’Île Douce tiene a battesimo per la sensualità del suo millefoglie è in crescita inarrestabile. Okay, e il panettone? Nel mondo di prima dovevi andare all’Isola per provarlo, e osservare il curioso fenomeno dei fidanzamenti. Oggi il manufatto del pasticciere Fabrizio Barbato con burro d’Isigny AOP e doppia vaniglia –Bourbon e Tahiti– (scusate se è poco) si compra anche online.

Prezzo: 35 euro

Ammu

Panettone Milano, Ammu

Non è disponibile la lista completa degli ingredienti. Ma non mancano informazioni. 20 ore di lievitazione naturale. Guarnito con cubetti di pasta di pistacchio, ricoperto da uno strato di cioccolato al pistacchio, e chicchi di pistacchio. Farcito con crema di pistacchio con “pistacchio verde di Bronte DOP”. Quello di Ammu corre seriamente il rischio di essere il panettone al pistacchio –tendenza dell’anno– più buono di Milano.

Prezzo: 41 euro (per 1,1 chili di prodotto)

Pasticceria Cova

Panettone Milano, Cova

Ingredienti: Farina di frumento, uva sultanina, burro, zucchero, scorze d’arancia candite, tuorlo di uova pastorizzate, lievito madre naturale, scorze di cedro candite, emulsionanti: mono e di gliceridi degli acidi grassi, latte magro in polvere, burro di cacao, sale, estratto di malto d’orzo, miele, aromi. 

C’era già ai tempi delle Cinque Giornate la pasticceria Cova di via Montenapoleone. Tre quarti di nobiltà molto graditi a turbocapitalisti, comunisti col Rolex e svariate altre lussuose fazioni. Spensierate abbastanza da non fare caso agli emulsionanti, invece poco graditi a quei cattivoni di puristi del panettone artigianale.

Prezzo: 37 euro

Pasticceria Gattullo

Panettone Milano, Gattullo

Ingredienti: farina di frumento, uva sultanina 16%, tuorlo d’uovo, scorze d’arancia candita 11%, burro, zucchero di canna, lievito naturale, sciroppo di glucosio-fruttosio, sciroppo di zucchero invertito, miele, malto d’orzo, sale, polvere di vaniglia.

Pandemia o non pandemia, l’uomo è ancora ciò che compra. Comprare Gattullo significa che amate vincere facile. Per capirlo basta entrare nella pasticceria accanto a Porta Ludovica e fare colazione. E non va per niente male con i dolci da forno. Investiteli allora questi 38 euro in un panettone tradizionale preparato per 30 ore di fila. Tanto quest’anno non servono nemmeno i vestiti per Natale e Capodanno.

Prezzo: 38 euro

Pasticceria Marlà

Panettone Milano, Marlà

Ingredienti: farina di grano tenero tipo 0, acqua, burro, zucchero, tuorlo d’uovo, uvetta, scorza di arancia candita, miele di acacia, scorza di arancia candita, zucchero, sciroppo di glucosio, antimicrobico, sale iodato, pasta di vaniglia bourbon, pasta di limone, baccelli di vaniglia Bourbon.

La coppia specialista del delivery che ha allietato il primo lockdown e la “pandemic fatigue” dei milanesi tutti, specie con quei diabolici maritozzi, si è data al panettone. Sia in versione glassata che tradizionale. Leggete la lista degli ingredienti e pazienza se l’anno scorso, di questi tempi, regalavate viaggi, trattamenti benessere, lezioni di deltaplano e abbonamenti alle partite di paddle. Quest’anno panettoni su panettoni.

Prezzo: 34 euro

Dove comprare questi 15 panettoni online con consegna a domicilio

Su Cosaporto.it, la startup che dal 2017 consegna a domicilio (anche) specialità gastronomiche, si comprano i panettoni di: Marlà, Martesana, Cova, L’ile douce, Crosta, Alessandro Servida, Davide Longoni, Cucchi. Li trovate con una ricerca veloce nel sito.

Fanno vendita online con negozio proprio queste pasticcerie: Le polveri, Pavè, Gattullo, Ammu, Panzera, Marchesi 1824, Clivati. Basta qualche minuto su Google per trovare i loro 7 panettoni.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui