andare in bicicletta e mangiare in Piemonte

11 ristoranti da raggiungere in bicicletta e mangiare bene in Piemonte

Mangiare bene andando in bicicletta in Piemonte in Langhe, Monferrato e Roero. Troverete trattorie con piatti da 8 € e un tre stelle Michelin

Ristoranti

In Piemonte (e non solo) la bicicletta è un mezzo intramontabile per gli sportivi ma anche per mangiare bene. Le buone forchette conoscono i percorsi ciclabili a tanti ottimi ristoranti e osterie. Il Piemonte è ricco di eccellenze gastronomiche e il paesaggio patrimonio dell’Unesco di Langhe, Monferrato e Roero è tutto da gustare.

Eccovi 4 percorsi slow” per andare a mangiare in bicicletta in Piemonte e i migliori ristoranti che incrociate lungo il tragitto o con una piccola deviazione.

Serve soltanto una buona bicicletta, meglio una ebike, e tanto  appetito.

Mangiare in bicicletta in Piemonte lungo la Ciclabile Barolo Rosso

È un percorso che parte da Alba, arriva a Diano d’Alba e in poche pedalate porta in collina e tra le vigne del belvedere della Langa.

1. Piazza Duomo, Alba

Un’istituzione ad Alba, un “santuario culinario”, che vale tre stelle Michelin. È il ristorante che la famiglia Ceretto ha aperto con l’estroso e geniale Enrico Crippa a dirigere la cucina. Tra le passioni dello chef c’è il ciclismo anche se confessa di non usare l’ebike: lui va sul classico e sull bici da corsa.

Il menu degustazione costa 290 € e porta in tavola:

Un antipasto piemontese
Gambero e ciliegie
Barbabietola
Merluzzo e zenzero
Seppia e polenta bianca
Spaghetti, peperone sensi e fassona
Piccione Apicius
Croccante alla nocciola e cremoso al crème caramel

Si possono ordinare anche due piatti a sorpresa al costo di 60 €. O una di quelle insalate, che è quasi un peccato mangiare tanto sono belle, con 40 €.

Piazza Duomo. Piazza Risorgimento, 4. Alba (CN). Tel. +390173366167

2. Agriturismo Ca’ del Re, Verduno

È un’altra simpatica scelta per chi vuole raggiungere in bicicletta un ristorante e mangiare in Piemonte. L’agriturismo Ca’ del Re unisce la ruralità del territorio e la ricercatezza nell’accoglienza. È possibile optare per un pranzo anche light , magari in forma di pic nic nel giardino, con ricette della tradizione.

Lo chef, che dal nome non è di origini piemontesi, Tetsuya Maekawa sta preparando un nuovo menu disponibile da metà giugno. Tra le novità, troverete l’anguilla arrostita e confit di finocchi.

Tra i piatti sempre in carta:

Vitello tonnato 9 €
Carne di Verduno 9 €
Lumache al fondo Bruno 12 €
Tajarin al ragù di Fegatini di Coniglio 12 €
Ravioli del plin al sugo di arrosto 12 €
Vellutata dell’orto 10 €
Coniglio arrosto al Verduno Pelaverga 15 €
Guancia di maiale al Barolo 15 €
Misto dessert della tradizione (bunet al cioccolato torta di nocciole, panna cotta) 9 €

Agriturismo Ca’ del Re. Via Umberto I, 14. Verduno (CN). Tel. +390172470281

3. Osteria Arborina, La Morra

Il relais Arborina è un “boutique hotel “ con enoteca e Osteria, premiata con la stella Michelin: un gioiellino gourmet. Per chi non possiede una bicicletta, il relais offre un servizio di  noleggio e-bike e una visita guidata tra i vigneti e borghi storici. Disponibile il servizio per ricaricare in loco la propria ebike. La struttura utilizza solo biciclette elettriche nel rispetto della filosofia healty lifestyle.

Il menu è un omaggio al Piemonte, ma non solo, con piatti piuttosto ricercati e raffinati.

Antipasti

Calamaro gigante, il suo nero e senape al topinambur 24 €
Gambero rosso al naturale, acqua di pomodoro, basilico e terra di olive 26 €
Vitello tonnato a modo mio 24 €
Assoluto di porro e caviale di tuorlo d’uovo 20 €

I primi

Carnaroli in purezza, calamari spillo, lime e stracciatella di bufala piemontese 24 €
Tortello con trippa, triglia di fondale in tre cotture, maionese di datterino e nero di seppia al naturale 24 €
Plin 2.0 al coniglio di Carmagnola in “arrosto morto” in due servizi 24 €
Bottone di Bra e tartufo nero, sedano rapa e infuso alla salvia 22 €

I secondi

Triglia arrosto, fonduta di Castelmagno e peperone verde 32 €
Ombrina selvaggia al lime, bouillabaisse in crema e scalogno al Barolo 32 €
Anatra in porchetta, spinacino in foglia e salsa olandese 30 €
Sedano rapa, cipolla brasata e insalata russa 24 €

Il menu degustazione

Disponibile anche un menu degustazione Sicilia – Toscana – Piemonte a 85 € con:

Gambero rosso al naturale, acqua di pomodoro, basilico e terra di olive
Tortello con trippa, triglia di fondale in tre cotture, maionese di datterino e nero di seppia al naturale
Ombrina selvaggia al lime, bouillabaisse in crema e scalogno al Barolo
Gelato all’olio extra vergine d’oliva
Nocciola, caramello e cioccolato fondente al 75%

Osteria Arborina. Frazione Annunziata, 27. La Morra (CN). Tel. +390173500351

4. Locanda Fontanazza, La Morra

Questo ristorante o, meglio, osteria con camere è ricco di atmosfera e si trova in una posizione panoramica tra i vigneti di La Morra. Si raggiunge facilmente in bicicletta e qui potete mangiare piatti della cucina del Piemonte e qualche portata originale. Fantastici i dolci.

Insalata tiepida agro-piccante di trippa di vitello, spinaci, cicoria e cipollotti, 11 €
Filetto di sgombro in olio cottura, verdure spadellate con salsa teriyaki, 11 €
Fegato di vitello scottato, con kefir, senape, biete e scalogno 15 €
Trota, zucchine, maionese di soia al rafano, 15 €
Petto d’anatra, agretti con emulsione all’aglio nero, 15 €
Filetto di maiale scottato al punto rosa, salsa bernese e catalogna, 15 €
Formaggi e Cugnà, 13 €
Bavarese ai pistacchi con ricotta di Seirass, bergamotto candito, 6 €
Mousse al cioccolato bianco e Chartreuse, fragole e zenzero, 6 €

Locanda Fontanazza. Strada Fontanazza. La Morra (CN). Tel. +39017350718

5. Cantina Marchesi di Barolo, Barolo

È una delle cantine storiche delle Langhe. Chi arriva  in bicicletta può assaggiare il vino in cantina o pranzare al ristorante.

Il menu degustazione, vino incluso, varia dai 50 ai 75 €.

Tra i piatti più richiesti

Tagliere di formaggi
Ravioli al plin
Tajarin
Vitello Tonnato

Cantine Marchesi di Barolo. Via Roma, 1. Barolo (CN). Tel. +390173564419

6. Osteria Il Cortile, Diano d’Alba

È un vera e propria terrazza sulle Langhe per mangiare con vista in Piemonte questo ristorante che si raggiunge facilmente in bicicletta. I dolci da soli valgono un pit-stop.

Battuta al coltello di Fassona Piemontese e spuma di Grana, 12 €
Vitello Tonnato tradizionale, 12 €
Soffice di patate e rosmarino, fonduta di Valcasotto Dop, 12 €
Panino al latte fatto in casa, lingua di vitello, salsa rossa e cipolla caramellata, 13 €
Baccalà mantecato e fritto, crema di ceci e cavolo nero, 14 €
Gnocchi di patate, triglie e cime di rapa, 14 €
Ravioli del plin al sugo di arrosto, 13 €
Tajarin al ragù di Salsiccia di Bra, 12 €
Tagliata di coniglio ai peperoni, 16 €
Costole di agnello al forno, 16 €
Crème caramel all’amaretto e riduzione al caffè, 7 €
Panna Cotta e Caramello Salato, 6 €
Mousse al latte di capra, frutti di bosco e biscotto di pasta di meliga, 8 €
Torta di nocciole e crema di zabaione al Moscato, 7 €

Osteria Il Cortile. Via Santa Croce, 17. Diano d’Alba (CN). Tel. +393463865721

Mangiare in bicicletta in Piemonte lungo la ciclabile del Barolo Viola

Da Barolo potete anche scegliere la ciclabile Viola e seguire il percorso ta cascine e vigneti che arriva a Serralunga D’Alba. E avere nuove occasioni per andare in bicicletta e mangiare in Piemonte.

7. La Torricella, Monforte d’Alba

Perché non andare in bicicletta al ristorante e trattenersi poi in Spa? Dove sono previsti anche trattamenti di wine therapy.

La Torricella è un elegante agriturismo in piena campagna che offre una cucina rispettosa del Piemonte e della sua tradizione. A tavola utilizza le eccellenze di aziende agricole del territorio e ortaggi dell’orto di proprietà

Cosa mangiate:

Antipasti (tutti 13 €)
Tris di antipasti della tradizione (battuta di fassone , fiocco di vitello, tonno di coniglio)
Trota marinata con robiola croccante e cipolla in agro
Uovo pochè in pasta fillo con bietole e fonduta di Raschera 

I primi piatti più richiesti (tutti a 15 €)

 Ravioli del plin ripieni di brasato con fondente di patate 
Tajarin all’uovo al ragù di Langa
Gnocchi di patate e spinaci con olio alle verdure e seirass del fen
Agnolotti verdi di fonduta con burro di nocciola e nocciole sabbiate 

La selezione dei secondi (16 €)

Coscia di maialino con confettura di cipolle rosse
Brasato di vitello al vino rosso con purè di patate
Rollatina di faraona in porchetta con con salsa alle mele e fichi

Tra i dolci (8 €)

Torta di nocciole con gelato alla nocciola panna cotta alle mandorle e fragole
Wafer di fillo con cremoso al limone e mousse al cioccolato bianco 

Chi volesse fare un pic nic nelle vigne con visita cantina + degustazione 3 calici + cesto con qualche piatto spende 95 € per due persone.

La Torricella Agriturismo & Spa. Località Sant’Anna, 98. Monforte d’Alba (CN). Tel. +39017378327

8. Filippo Oste in Albaretto, Albaretto della Torre

andare in bicicletta e mangiare in Piemonte: coniglio allo spiedo

Filippo Giaccone, vero e proprio oste,  accoglie i suoi ospiti con piatti della tradizione e un twist creativo. Un luogo che ha una storia da raccontare ideale per chi ama la semplicità e il buon cibo.

Ecco cosa trovate in carta

L’Insalata di Filippo 19 €
Fiori dell’Orto, Castelmagno e Tartufo Nero 14 €
Carne Cruda Classica 13 €
Tajarin al Ragù 13 €
Maccheroni Martelli al Pomodoro € 12,00
Coniglio allo Spiedo € 23,00
Carrè di Vitello alla Pietra € 26,0
Formaggi di Giolitto € 13,00
Zabaione e Torta di Nocciole € 13,00
Bunet Classico € 7,00

Menu degustazione: 55 € (vini esclusi)

Filippo Oste in Albaretto. Via Umberto, 12. Albaretto della Torre. Tel. +393388871155

9. Osteria Disguido, Serralunga d’Alba

L’osteria di trova all’interno del Villaggio Narrante in Fontanafredda & Casa E. di Mirafiore, dove c’è anche un piccolo hotel. L’ambiente è vivace ed informale. L’offerta gastronomica ,a cura della famiglia Alciati, rispetta la tradizione piemontese. 

Il Villaggio Narrante offre tutta l’attrezzatura e-bike anche per i bambini e organizza tour con pranzo al sacco.

In carta trovate:

Antipasti

Selezione di salumi de “La Granda”, 10 €
Prosciutto crudo di Roccaforte di Mondovì con giardiniera di verdure dell’azienda agricola Stella, 12,50 €
Cruda di vitello de “La Granda”, 9,50 €
Misticanza con pollo, sedano, toma e noci, 11 €

Primi piatti

Plin di magro al burro e salvia, 14 €
Tagliatelle al ragù di salsiccia, 12,50 €

Secondi piatti

Faraona al forno con salsa agli agrumi e verdure dell’orto, 13,50 €
Arrosto di vitello con puré di carote, timo e limone, 15 €

Dolci

Gelato “Lait” con salsa ai frutti rossi, 4 €
Meringa, chantilly e fragole, 5,50 €

Osteria Disguido. Via Alba, 15. Serralunga d’Alba (CN). Tel. +390173626442

Mangiare in bicicletta in Piemonte lungo la ciclabile Alta Langa Verde

Siamo   nella patria della nocciola, la “Tonda Gentile di Langa” , regina di ogni menù. E’ un’esperienza molto bella pedalare tra i noccioleti con l’ aria di mare che arriva dalla vicina Liguria.

10. Cascina Barroero, Cortemilia

andare in bicicletta e mangiare in Piemonte: Cascina Borromeo

Cascina Barroero è un’azienda agricola nata 25 anni e tutt’ora è a conduzione familiare. C’è la fattoria degli animali, una cascina, una pasticceria e il ristorante. Un luogo rustico e romantico circondato da noccioleti. Infatti qui si producono nocciole del Piemonte Igp utilizzate in pratica in tutti i piatti della locanda.

Ciclisti professionisti e anche amanti della  bicicletta alloggiano qui e partono poi per i diversi percorsi.

La proposta di Cascina Barroero è un pacchetto che comprende la visita in azienda, nei noccioleti e il pranzo completo al prezzo di 35 € incluso un calice di vino e il caffè.

In carta troverete:

Nocciole salate al peperoncino, tagliere con lardo, miele di castagno, granella di nocciole
Insalata di gerbera con sedano e nocciole
Tajarin alla nocciola saltati con burro e cipolla
Arrosto di maiale in salsa di nocciole
Torte della pasticceria

La cascina propone il pacchetto visita ai noccioleti e al laboratorio con degustazione dei prodotti a 10 €. Oppure la visita ai noccioleti e al laboratorio con il pranzo a 30 €.

Cascina Barroero. Strada Viarascio, 35. Cortemilia (CN). Tel. +390173821250

Mangiare in bicicletta in Piemonte lungo la ciclabile Alta Langa Bianco

Questa zona del Piemonte oltre a offrire panorami mozzafiato è ricca di pascoli e campi di lavanda: un vero tuffo tra i profumi per chi passa in bicicletta.

11. Mangiare in Piemonte andando in bicicletta: Trattoria Salvetti, Paroldo

andare in bicicletta e mangiare in Piemonte: trattoria Salvetti

Un’istituzione dell’Alta Langa, con al comando la chef Clelia che porta avanti la storia centenaria della trattoria, punto di riferimento amato dai locali e dai turisti, per la genuinità e semplicità di piatti della tradizione e qualche vezzo di contaminazioni innovative.

Cosa trovate in carta.

Aperitivo con gonfiotti alla tuma di Paroldo e salumi nostrani

Antipasti

Insalata russa
Rollatina di coniglio con frittatine e bagnèt verd
Capunet con bagna càuda

Primi piatti a 8 €

Ravioli del plin al burro d’alpeggio e rosmarino
Riso venere con fonduta

Secondi piatti a 8 €

Arrosto di vitello
Pollo alla cacciatora

Dolci a 5 €

Bavarese alle fragole
Mousse alle nocciole

Trattoria Salvetti. Via Coste,19. Paroldo (CN). Tel. +390174789131

Mangiare una pizza andando in bicicletta in Piemonte

Chi dice che in Piemonte non si mangia mai pizza? Troverete anche una pizzeria lungo la ciclabile Alta Langa Verde.

Vola bontà per tutti, Castino

andare in bicicletta e mangiare in Piemonte: la pizza

Questo locale oltre a qualche piatto del territorio propone pizze “all’italiana”, tonde non napoletane, e pizze al padellino.

Tra le tonde, troverete la Marinara (6 €), la Margherita (7 €) e la Quattro Formaggi (9 €).

5 le pizze al padellino con prezzi di 15 e 16 € e l’irrinunciabile Vitello Tonnato.

Vola. Piazza del Mercato, 4. Castino (CN). Tel. +390173930099

Come vincere un fine settimana in questi luoghi

andare in bicicletta e mangiare in Piemonte

Infine, una notizia per gli appassionati di ebike. Per favorire il trend della mobilità ecosostenibile e del turismo enogastronomico l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero ha siglato una partnership internazionale con MV Augusta. E ha lanciato il concorso Routes of BuonVivere. Tutti coloro che acquistano dal 1 maggio al 31 agosto 2022 una ebike MV Augusta in Italia o in Europa potranno vincere un fine settimana per due persone a fine settembre in Langhe Monferrato Roero. E questa nostra mappa per mangiare bene andando in bicicletta in Piemonte potrebbe tornare utile anche al fortunato vincitore.




Di Alessandra Fenyves

Ho una lunga e bellissima esperienza come headhunter nei settori moda, ristorazione e hotellerie Scrivo con passione di food, drink e lifestyle selezionando storie e prodotti che mi intrigano