Le 65 api migliori di street food in Italia

ape street food

Quante volte avete pensato che ci sono più Ape Piaggio e food trucks che propongono street food che persone? Lo abbiamo già constatato ma ormai è boom. Dalla colazione ai cocktail, passando dal pranzo alla cena, fino all’aperitivo, il pasto è su tre o quattro ruote.

Sapete quanti sono veramente questi camioncini on the road?

Abbiamo provato a raccogliere i migliori in un unico post per avere una grande mappa che pensiamo possa essere utile a chi ama il cibo da strada.

Siete pronti? Via!

1. Farinel On The Road (Quassolo, Torino)

farinel ape farinel ape farinel ape

Gira per la provincia e partecipa alle più importanti manifestazioni d’Italia, questo food truck che propone miasse, considerate il pane di una volta, un prodotto centenario tipico della zona del Canavese. Si tratta di una specie di piadine di polenta, cotte poi su dei ferri arroventati. Gli ingredienti? Farina di mais e acqua di fonte. Si mangiano farcite con prodotti locali come il salignun, cioè una ricotta fresca alle erbe alpine e peperoncino, salumi caserecci come il salame di patata (insaccato di salame suino, pancetta, lardo e patate bollite) e tante bontà a chilometro zero.

2. Ape Lembo Bistrot (Torino)

Girano (sono più d’una) per Torino e dintorni e partecipano alle più importanti manifestazioni mangerecce. Porta in giro per la città e fa conoscere ai più golosi una grande quantità di specialità dolciarie: dai churros spagnoli al kebab al cioccolato, fino ai nordici waffles, alle crepes e alle torte.

3. Gigetta – Cucinando su due ruote (Torino)

ape gigetta ape gigetta

Quest’Ape propone piatti differenti a seconda della stagione, ma sempre vegana. Vanno per la maggiore i suoi crostoni, come quelli con farina e semi di canapa con crema di patate al rosmarino e zucca, oppure con crema di ceci e capperi con ratatouille di verdure.

Per dolce? Pane all’uvetta e canapa. Non manca mai la pasta di semola, con rema di ceci e rapa piccante, per esempio. Poi falafel e gnocchi fritti.

4. Moto Grill Guzzi (Torino)

moto grill guzzimoto grill guzzi

Certo, non è un’Ape. Ma a mangiare, si mangia eccome. Non li vedete questi grandi spiedini in foto? Sono ali di pollo cotte alla brace. Non mancano arrosticini, salsicce e panini. Essendo una moto non può girare molto, ma se fate una gita a Torino sarà un piacere sporcarsi le mani in questo modo.

5. Rivareno (Torino)

Ape Rivareno rivareno ape

Il gelato di Rivareno va sull’ape bianca e blu nella cornice della Venaria Reale, la Residenza sabauda situata a pochi chilometri da Torino. Tutti i sabati, le domeniche e i giorni festivi il gelato si trova a partire dalle ore 12.00 ai piedi della Scalinata di Diana. Gelati, sorbetti e granite con vasto assortimento di gusti.

6. PolentApe (Rossana, Cuneo)

polentApe

Non poteva mancare un’Ape con polenta al seguito. Gira prevalentemente per il Nord Italia, perciò la trovate nelle città più fredde. Cosa propone? Ovviamente polenta: al sugo, con spuntature, con funghi e a volte anche con tartufo e accostamenti particolari.

7. Basulon (Piacenza)

Basulon

Street food, panini gourmet, birra artigianale e chilometro zero. Non c’è altro da aggiungere, se non che i panini sono alti diversi centimetri e che sono anche molto invitanti. Un esempio? Il panino Lodigiano: hamburger di scottona con melanzana grigliata, raspadura di Grana Padano DOP, pomodori e lattuga in pane con trebbie di birra. Per i più golosi c’è il Twister di Pancetta: fetta di pancetta steccata marinata in salsa al bbq, arrotolata su di uno stecco di legno e poi cotta sulla piastra. Trovate questo food truck in giro per Piacenza, ma anche a qualche manifestazione enogastronomica nella regione.

8. Fuori di Mente (Brescia)

Fuori di mente ape

Vaga per Brescia e dintorni, questo food truck dall’aspetto curato ed elegante. Ma gira per tutta Italia, spingendosi anche a Roma, per le grandi reunion di street food su ruota. Cosa si mangia? Hamburger e patatine fritte. La carne è di fassona. In alternativa ci sono gli hot dog con wurstel di culatello. I più gourmet possono provare la tartare di chianina formato street food. Da bere, birra artigianale.

9. Myo Japanese Cuisine (Lecco)

myo ape myo ape

Sushi, sashimi e sakè on the road. Quest’Ape fashion gira per Lecco e dintorni, ma quando si parla di manifestazioni gourmet è sempre presente. Non mancano riso, noodles e proposte veg.

10. Primo Sapore (Lecco)

Primo Sapore ape

Più che un’Ape è un grande food truck. Fa di tutto un po’: pasta, risotto alla milanese, crostatine, cheesecake. Ma è anche stuzzicheria e prepara buoni cocktail. In molti vanno pazzi per la sua pasta e fagioli in crosta di pane. La trovate tra Lecco, dintorni e il milanese, ma non è raro incontrarla negli eventi delle regioni limitrofe. Qualche volta si è spinto addirittura fino a Roma.

11. ApeTitosa (Busto Arsizio)

ApeTitosa

Gira per la Lombardia e il milanese. Si ferma nelle strade e nei campus universitari, poi nelle piazze e sotto agli uffici e non è raro trovarla in qualche manifestazione nel centro Italia. La sua offerta non si limita a un solo pasto: al mattino è carica di brioche e produce caffè e cappuccini speciali. Nell’orario dell’aperitivo prepara frizzanti spritz. Per il resto della giornata propone panini con salumi prodotti localmente.

12. Ape Tizer (Assago)

Ape Tizer

Tra Assago e Milano, quest’Ape dal sapore vintage porta hamburger e street food di qualità dal Nord al Sud: non ha problemi a spostarsi, l’importante è che abbia con se pane e carne per i suoi burger. Che qui vengono cotti anche sottovuoto a bassa temperatura. Da bere? Ovviamente birra.

13. Bello & Buono (Milano)

bello e buono ape bello e buono ape

I sapori della vera tradizione napoletana, a Milano, sono on the road. Infatti quest’Ape è specializzazta in pizza a portafoglio e melanzane alla parmigiana. Ma i proprietari Diego e Antonio, che si definiscono “pizzaioli itineranti” fanno sapere che non mancano mai fritti e prodotti del giorno. Li trovate in giro anche nei dintorni di Milano.

14. Bianco Bufala (Milano)

bianco bufala ape bianco bufala ape

Vaga per Milano e si sposta da Nord a Sud per far conoscere le gioie della bufala, questa simpatica Ape car. La caprese diventa street food, con tanto di mozzarella di bufala Dop, pomodoro San Marzano Dop, basilico e olio evo Colline Beneventane.

15. California Bee (Milano)

california bee california bee california bee

Porta pic-nic e dolcezze americane in giro per Milano. D’altronde non è che la versione mobile di California Bakery, che nella città meneghina ha più punti vendita. Vi pareva normale non avere nemmeno un’ape (anzi, sono due)? I prodotti son gli stessi: torte, biscotti, pasticcini e bevande.

16. Friselleria (Milano)

friselleria apeape friselleria friselleria friselleria ape

La dieta mediterranea on the road. Queste friselle di orzo o grano duro, per l’appunto, vengono dal Salento. Così come i sapori che le accompagnano: pomodoro, peperoncino, olive e chi più ne ha più ne metta. La trovate in giro per Milano, ma qualche giro in terra madre ci va a farlo. E non di rado.

17. L’Abeille Gourmande (Milano)

l'abeille gourmande ape l'abeille gourmande ape

Gira per Milano e dintorni e partecipa agli eventi enogastronomici più importanti. Cosa cucina? Crepe con farina di frumento e galettes salate con farina di grano saraceno (senza glutine), tutto in stile “Bretonne”. Qualche esempio? Per le crepes dolci: zucchero e cannella o zucchero e limone, nutella, marmellate, crema di pistaccio, cioccolato bianco, mele e caramello, cioccolata e menta, crema di marroni o limone, cioccolato e cocco, miele e mandorle, dulche de leche, mirtilli freschi e panna, marron glaces con crema di marroni e panna. Per le galettes, che sono crepes salate: prosciutto e formaggio, formaggio e pere, uovo con formaggio e prosciutto, formaggio di capra con miele e noci, formaccio cheddar con uovo e speck, prosciutto di Praga con robiola al tartufo, crema brie con prosciutto di Praga e cetriolini e, infine, salmone affumicato e panna acida.

18. L’aPuccia – Salento in Movimento (Milano)

l'Apuccia ape Apuccia ape street food Apuccia Ape Apuccia puccia vino

Il nome può ingannare: quest’Ape non gira per i borghi salentini, ma per Milano e dintorni. Lo scopo è portare un po’ di sole e sapore pugliese nel Nord Italia. Ci riesce con puccia (tipico panino salentino morbido dentro e fatto con farina di semola di grano duro) con prodotti che arrivano direttamente dalla Puglia. Burrata compresa. Al panino dai sapori semplici e tradizionali si accompagnano vini salentini e birre artigianali.

19. LùBar (Milano)

Due giovani fratelli, Lucrezia e Ludovico, di origini palermitane, hanno deciso di portare la tradizione del cibo di strada siciliano in giro per l’Italia. Sono fissi alla stazione centrale Milano, ma il food truck gira anche a Copenaghen. Non mancano mai cannoli e arancine.

20. Mignon (Milano)

Mignon Ape Mignon ape

Un dolce angolo di Napoli per le strade di Milano. Il nome non è dato a caso, qui tutti i dolci, dalla sfogliatella (riccia e frolla) alla pastiera, dalla caprese al babà, sono formato mignon.

Proprio come il prezzo (a partire da 1,50 euro). Ah, caffeinomani…c’è anche la vostra bevanda preferita. Li trovate in giro per Milano (sì, sono due food truck), specialmente in zona Navigli. C’è anche un banco fisso alla Stazione Centrale.

21. Stars in the Street (Milano)

stars in the street ape

Gira il Nord Italia presenziando ai più importanti eventi sociali, culturali e mangerecci. D’altronde questo è street food stellato ed è brutto mancare: il menu infatti è curato da Marco Sacco, chef due Stelle Michelin del ristorante Il Piccolo Lago. Cosa si mangia? Il menu viene spesso cambiato, ma pare vada forte lo spiedino con quattro carni diverse – come diverse sono le marinature – arrostito al momento e laccato all’ultimo con salsa alla batida de coco. Non è da meno l’arancino di riso carnaroli allo zafferano con cuore di cotechino e pipetta di salsa al chinotto iniettata nell’arancino direttamente dal consumatore.

22. Sciatt à Porter (Milano)

sciatt a porter ape sciatt a porter ape

Emma Marveggio, valtellinese, ha portato un angolo di casa sua nel centro di Milano. La sua Ape che produce frittelline croccanti di farina di grano saraceno di forma tondeggiante. Al loro interno c’è un cuore di formaggio fuso casera della Valtellina, solitamente servite su cicoria. In menu anche il kisciòl, che a differenza delle sciatt è cotto in padella. Non mancano taglieri di salumi, pizzoccheri, taroz e altri sapori di montagna.

23. That’s Food (Milano)

ape that's food ape that's food ape that's food

Fa di tutto un po’, ma il menu cambia a seconda della materia prima reperita. In ogni caso è sempre molto ampio – per essere un’Ape – l’assortimento di dolci e torte e biscotti in generale. La trovate nelle zone più chic e frequentate di Milano, ma partecipa anche agli eventi mangerecci e privati nella regione. E non è difficile vederla impegnata nel produrre cocktail e pestati, che nelle serate più glamour accompagna a tartare.

24. Zafferanoinstrada (Milano)

Zafferano in strada ape Zafferano in strada ape

Sicuramente molti di voi usano lo zafferano solo per fare il riso. Invece ci si possono fare molte altre cose. Lo dimostra quest’Ape che lo mette addirittura in un panino: luganega, pomodoro, insalata e salsa allo zafferano brianzolo. Ci sono anche vaschette di tortillas con crema allo zafferano, risotto (ovviamente) con l’aggiunta di zafferano, cremini, budini e addirittura un tiramisù. Trovate il food truck a Milano e in giro per il Nord Italia.

25. Amarcord Gusto (Goito, Mantova)

Lo sappiamo, è un camper. Ma va bene lo stesso, no? Da mangiare propone ravioli (soprattutto di zucca) fatti in casa, serviti con burro fuso e grana, e tigelle ai sapori dei prodotti stagionali. Lo trovate in giro per il Mantovano, ma non ha problemi a far su e giù per la penisola per i grandi eventi.

26. Small Fry (La Spezia)

ape small fry Small Fry ape

Si riconosce subito: una piccola Ape celeste con insegna anni ’50. Gira per le Cinque Terre e sopra ci sono Massimiliano Beghè e sua moglie Kate, che propongono un menu a base di acciughe di Monterosso fresche di giornata e fritte al momento. Il tutto servito in pratici cartocci di carta pane. Non mancano calamari e patatine. Da bere, vino ligure.

27. L’Antica Farinata (Montaldo Bormida)

antica farinata ape ape antica farinata ape antica farinata

Dall’incontro della tradizione ligure e di quella piemontese nasce la ricetta della farinata. Proprio per il suo essere così tipica e storica, questo food truck lo trovate in giro per le sagre e le manifestazioni di paesi e cittadine, nei mercati rionali e nelle occasioni speciali. Per questo non sarà difficile trovarlo anche nei grandi eventi pronto con il suo piatto a base di farina di ceci.

28. Mr. Max on the Road (Modenese)

Mr max on the road ape

Massimo Cuoghi si sposta in lungo e in largo per la penisola italiana con il solo scopo di promuovere la cultura del cibo di strada rimanendo coerente con le origini culinarie emiliane. Da mangiare? Gnocco fritto ovviamente. Insieme a mortadella o coppa è una goduria.

29. La Frittoria (Fano)

la frittoria ape la frittoria ape

Questo food truck porta nelle principali fiere, sagre e feste delle Marche e dell’Emilia Romagna panzerotti tartufati, erba e scamorza, funghi e formaggio, cappellacci cotto e mozzarella, mozzarelline, crocchette di patate, fiori di zucca, olive all’ascolana, mix di verdure, patatine, frittura di gamberi e calamari e cremini.

30. La Toraia (Firenze)

La Toraia ape La Toraia ape

Nasce con l’idea di diffondere la cultura dell’hamburger di chianina. La carne proviene dall’omonima azienda agricola, così come gran parte degli altri prodotti sull’ape. A seconda del periodo e delle varie affumicature e lavorazioni, qualcosa proviene da fuori, ma comunque da aziende della Valdichiana. Trovate i due food truck in giro per Firenze e le vallate vicine. Da bere? Vino prodotto dall’azienda, ovviamente.

31. BBQ Valdichiana (Valdichiana)

Bbq Valdichiana Ape Bbq ValdichianaChianina della Valdichiana presentata in molteplici modi. La trovate in giro per la campagna e per tutti i più importanti eventi toscani, anche se non è raro avvistarla nelle più grandi città toscane e nelle manifestazioni. Si mangiano quelli che a Roma si chiamano “panini ignoranti”, ossia grandi e ripieni di ogni cosa. Con una sola differenza: i prodotti sono tutti ricercati e di qualità. Un esempio? Il Viking: burger di chianina e cinta, peperoni fritti, jalapenos, salsa habanero, pecorino di Pienza e insalata.

32. Phil’s Slow Smoked America Barbecue (Pisa)

phil's ape phil's ape

Gira per Pisa e dintorni, ma si sposta anche nel resto d’Italia per eventi privati di minimo 50 persone. Utilizzano uno smoker per cuocere la carne: si ispirano al bbq del Texas con richiami alla tradizione di Kansas city e degli Stati del sud e del nord Carolina.

A dirlo sembra quasi facile: questi ragazzoni selezionano le carni e gli ingredienti migliori e li cucinano senza fretta (santa pazienza!). L’affumicatura è lenta e con legna di quercia, come tradizione comanda. (foto di Alessio Puccinelli)

33. Uliassi Street Good (Senigallia)

uliassi street good

Parte da Senigallia il progetto dello chef stellato Mauro Uliassi. L’ideaè del 2008, ma solo nel 2011 il food truck realizzato insieme al designer Mirko Gabellini parte. Ha girato per eventi e piazze d’Italia. Ora non si vede più molto spesso, ma di certo andava menzionato…anche perché il cibo da strada gourmet è sempre molto apprezzato.

34. Rossopomodoro

Un’ape e un camioncino old style per la pizzeria napoletana che va in giro per tutta Italia. Pizza tonda e pizza fritta sul camioncino rigorosamente italiano. Solo pizza fritta per l’ape fritta che ha avuto un incredibile successo a Expo partecipando con i suoi numeri alla cifra finale di 180 mila pizze sfornate. Un successo anche la pizza a portafoglio che viene proposta in eventi privati. Al forno a legna (!) e al pentolone spesso c’è Davide Civitiello, Campione del Mondo.

35. Agriturismo Viaggiante

agriturismo viaggiante ape agriturismo viaggianteagriturismo viaggianteape agriturismo viaggiante ape agriturismo viaggiante

Vaga da Nord a Sud per presenziare alle sagre di paese, alle feste di città e ai grandi eventi a tema. Propone le classiche goloserie a cui difficilmente si può rinunciare, come la patata a spirale con un hot dog al centro. Ma c’è anche dell’innovazione: cappelletti fritti. Non ci credete?

36. Ape Pizza

ape pizza

C’è poco da dire: la pizza viene fatta al momento, impasto compreso. Quest’Ape speciale gira da Nord a Sud e presenzia sia agli eventi a tema, che alle sagre di paese. Gli ingredienti? Dipende non solo dalla stagionalità, ma anche dai prodotti tipici e più amati di ogni posto.

37. Ape Scottadito

ape scottadito

Non ha dimora fissa: vaga da Nord a Sud con il solo obiettivo di far appassionare i più con le sfiziosità più golose che il ventaglio dello street food italiano possa offrire. Ecco quindi via libera ad arrosticini e ad olive ascolane. Non mancano frittini di pesce.

38. Chicco Pezzini

chicco pezzini ape chicco pezzini apechicco pezzini ape chicco pezzini ape

Viene messa in strada solo durante i grandi eventi, ma si fa pochi problemi a girare dal Nord al Sud. Ma sicuramente è l’unica Ape che prepara poff-cakes. Si mangiano semplici, al cioccolato, più fragole, con panna. Da poco ha trovato la ricetta perfetta per il poff-tiramisù: bagna al Cuba Serrano e crema al mascarpone con uova Parisi. Il caffè è monorigine testato artigianalmente.

39. Mòmò Food – Mozzarella & Co

mòmò food

Pochi prodotti, ma saporiti: nei panini e nella pizza finiscono, oltre alla mozzarella di bufala, solo i migliori prodotti mediterranei. C’è chi dice che il panino con bufala, salsiccia e friarelli mandi in estasi. E noi ci fidiamo. La trovate da Nord a Sud nei grandi eventi.

40. Atahualpa – Cucina Tipica Peruviana

atahualpa ape atahualpa apeatahualpa ape atahualpa ape

Gira per tutta Europa (sì, avete capito bene) con l’intento di far conoscere al continente alcuni degli oltre 400 piatti della cucina tipica peruviana. La trovate in gran parte delle fiere, ma la sua presenza può essere richiesta anche per eventi privati. A giudicare dagli spadellamenti, difficilmente vorrei perdermi qualche suo piatto.

41. Ape Fritto (Roma)

ape fritto ape fritto

Manco a dirlo apposta, fa fritti. Frigge patate, crocchette, supplì, costolette, pesce, panozzi, pizza e vegetali. Da leccarsi i baffi come sempre. La trovate nei grandi eventi in tutta Italia e in giro per le strade di Roma.

42. Ape Magna (Roma)

ape magna

Ciriole a go-go con prosciuto crudo Langhirano, salem Golfetta, mortadella, salame e pomodori secchi, bresaola e olio al limone di Amalfi, prosciutto cotto con stracchino e granella di pistacchio. Ci sono anche fritti espressi: mignon di supplì, crocchette di patate, arancini, olive ascolan, arrosticini di chianina e vegetariani. Nuova nel menu la patata a spirale: patata rossa biologica lunga 30 centimetri croccante.

43. Cacio e Pepe (Roma)

Cacio e Pepe Ape Cacio e Pepe Ape Cacio e pepe Ape

Difficile trovare un’Ape dalla “romanità” più spiccata di questa. Il suo piatto forte – che ve lo dico a fare – è la pasta cacio e pepe. Non mancano chips condite con lo stesso sapore dei tonnarelli, supplì artigianali cacio e pepe, ‘nduja, gricia, funghi e amatriciana.

La generosa quantità – oltre un etto di pasta per porzione – è la stessa per i tonnarelli cacio e pepe “Patanegra” con omonimo lardo e per quelli “Vino e Bronte”: qui la pasta viene mantecata nel vino rosso e condita con granella di pistacchi di Bronte. La trovate in giro per Roma e agli eventi.

44. Diogene (Roma)

Panini gourmet per tutti i gusti. I semplici ingredienti, ma di qualità, vengono accostati tra loro in modo inusuale. Ma per gli amanti del classico è facile trovare anche la ciriola con prosciutto, brie e una dolce composta leggermente piccante per dare una briosa (già che siamo in tema) sferzata a ogni boccone. La trovate in giro per Roma e agli eventi.

45. Family Food (Roma)

Family Food food truck Family Food food truck food family ape

Il nome è ben pensato: l’idea è quella di riproporre la cucina casalinga, come quella della nonna. Così nasce, per esempio, la frittatina di pasta alla norma con stracciatella pugliese. Ma ci sono anche hamburger gourmet, saltimbocca, fritti misti. Trovate questo grande food truck nelle manifestazioni romane.

46. Fantastik (Roma)

fantastik ape fantastik ape fantastik ape

Da piazzale XII Ottobre (Eataly) e Fregene a tutta Roma e dintorni. Con questa filosofia lo stecco personalizzabile gira i più grandi eventi mangerecci della penisola, portando gelato ovunque. E i bambini sembrano apprezzare parecchio. Gli adulti anche non scherzano.

47. Frigo (Roma)

Frigo food truck gelato cucciolone Frigo

La nuova trovata della chef stellata Cristina Bowerman e Fabio Spada: un food truck coloratissimo dove non solo poter gustare gelato, ma dove combinarlo anche con un aperitivo. La trovate in giro per Roma e nei grandi eventi: a bordo c’è Vanessa Croce, che prepara il gelato artigianale con latte fresco, panna, tuorlo d’uovo e solo prodotti naturali. Il cacao, per esempio, viene dal Venezuela, il caffè è l’Haiti Komet di Gianni Frasi, le nocciole sono piemontesi e i pistacchi di Bronte.

48. Gricia Road (Roma)

gricia road ape gricia road ape

A dispetto del nome, questo van propone ravioli e tonnarelli cacio e pepe, alla carbonara, di stagione, alla gricia e all’amatriciana. Lo trovate in giro in città e agli eventi, ma potete anche chiamarlo per eventi privati.

49. KombiNando (Roma)

kombinando ape kombinando ape kombinando ape

Caffetteria, frullati, centrifughe, estratti smoothies: poche cose su un pulmino cult degli anni ’70 trasformato in food truck. Sopra ci sono Angela Morero e Margherita Mastrone, che tagliano anche la frutta e propongono fresche macedonie. Per un pasto più sostanzioso c’è l’InsaPane: maxi-rosetta farcita con insalata.

50. L’Apulia (Roma)

l'apulia ape

Ai panzerotti ripieni fatti a mano con prosciutto e mozzarella, pomodoro e mozzarella, stracciatella e cime di rapa, si aggiungono il panino con polpo arrosto con caciocavallo, insalata e pomodoro. Non mancano mai il panino con mortadella e stracciatella di burrata e non è raro trovare il panino con zampina di Sammichelle (salsiccia di bovino, ovino e suino con basilico, pomodoro e parmigiano stagionato): i condimenti seguono la stagionalità dei prodotti.

51. Mozao (Roma)

Mozao Mozao-Roma Mozao-tigelle

Il nome è tutto un programma: significa “Ma ciao!” in emiliano. Così quest’Ape che gira per Roma – in particolare nelle zone dell’Eur, Garbatella, Piramide, Ostiense e Tuscolana – e presenzia agli eventi – propone tigelle e gnocco fritto. Sopra a La Bruna, a prepararle, ci sono un grafico pubblicitario e una bionda web-designer. Da provare quella con broccoletti e salsiccia, anche se quelle dolci non scherzano.

52. Mr. Doyle (Roma)

mr doyle ape mr doyle ape mr doyle ape

Nasce dalla passione per l’autentico american bbq e la buona birra artigianale, questo van che propone carne cotta a bassa temperatura per 10-12 ore. Pregiati anche i legni scelti per l’affumicatura. Sui piatti finiscono pulled pork, pancetta di maiale, costolette di maiale, spalla e coscette di pollo affumicate. Tutto servito con insalata di cavolo, carote, patate e maionese, cetriolini, chips e pane caldo. Li potete mangiare in giro per Roma e alle manifestazioni a tema food.

53. Nina La Roulotte (Roma)

nina la roulotte nina la roulotte

Più vintage di così non si può. Nina, dalla sua roulotte rimessa a nuovo, propone fritti, polpette, dolci e vini bio.

54. Pizza & Mortazza (Roma)

pizza&mortazza pizza-mortazza

Un’Ape rosa a pois bianchi non passa di certo inosservata. Soprattutto se emana profumo di romana mortadella come questa. Nella pizza ce ne finiscono minimo tre fette, ma sottilissime come tradizione comanda. Ci sono anche altri affettati, per chi voglia fare il bis. La trovate agli eventi e in giro per Roma, soprattutto sotto i grandi uffici e nei quartieri dei palazzoni, come l’Eur.

55. Rec23 (Roma)

rec23 ape rec23 api

Il vintage burger truck del ristorante di Testaccio propone hamburger on the road e li accompagna a cocktail e piatti del giorno.

56. Romeo (Roma)

ape-romeo panino-pastrami-romeo-ape

Non ha bisogno di presentazioni, l’Ape della chef stellata Cristina Bowerman e di Fabio Spada che propone street food gourmet. La trovate agli eventi dove si “radunano” le Api, ma anche in giro per la città. Si ispira al design di Romeo Chef & Baker, il ristorante della Bowerman in zona Prati.

57. Sfizio Capitale (Roma)

sfizio capitale ape ape sfizio capitaleape sfizio capitalesfizio capitale ape

Una piccola Ape che frigge di tutto. Patate, pesce, polpette, verdure. Ma fa anche panini: il più famoso è quello che prende il nome dal food truck. Pesce spada affumicato, bufala, composta di fichi e rucola e tanto amore. Sì, quello dei due proprietari. La trovate lungo le strade di Roma e negli eventi a tema.

58. Straw & Berry (Roma)

La trovate agli eventi della movida romana, ma anche in giro per la città e alle manifestazioni a tema. Propone, come immaginerete, dolci: per lo più a base di fragola, ma cambiano ogni giorno. Pasticcini, biscotti e, soprattutto, golosi bicchierini con mousse e creme.

59. Verde Pistacchio (Roma)

verde-pistacchio

Si tratta della versione mobile del goloso negozio di via Nazionale 239, ma i prodotti sono gli stessi: gelato artigianale, yogurt al cucchiaio, crepes dolci, smoothies, cioccolata calda e sfizi notturni. La trovate per lo più agli eventi, ma se proprio vi mancano le sue specialità almeno sapete dove andare.

60. Streat Bacco (Ardea, Roma)

streat bacco

Puccia in tutte le sue sfaccettature. Ma non mancano panini con porchetta e salumi. Gira per il litorale romano e per la Capitale, presenziando sia ai grandi eventi che alle sagre intorno alla provincia e nella regione.

61. Ape FrittFood (Caserta)

L’Ape gourmet di Caserta gira per la città e si spinge fino in provincia e in regione. Propone panini con parmigiana, ciambella di mozzarella di bufala con pepe e limone, hamburger, paccheri di Gragnano fritti, bignè ripieni di cioccolata, cuoppo, sciuscini e chi più ne ha più ne metta.

62. Rosanna Marziale (Caserta)

Rosanna Marziale

La chef stella Michelin ha un debole per l’ape e per lo street food. In questo caso il truck è parcheggiato nello spazio antistante il ristorante. La proposta varia secondo il calendario. Qualche giorno fa c’era la frittura di pesce.

63. APEritivo (Napoli)

aperitivo ape

Da un’idea di Vincenzo Russo nasce il primo brindisi itinerante. Punti vincenti sono sia la tipicità degli stuzzichini serviti in abbinamento al calice (cicoli e ricotta, tarallo sugna e pepe, trippa, menù ad hoc) sia la velocità con cui si può essere serviti…essendo solo stuzzichini. Propongono anche menu a tema e si spostano per l’Italia per eventi mangerecci e privati.

64. Pizzaiuolo On The Road (Napoli)

pizzaiuolo on the road

La pizza on the road? Si può fare. L’ha portata da Napoli al Nord Italia, dai Giardini Vaticani agli Emirati Arabi. Trovate questa cucina portatile in molte manifestazioni gastronomiche, anche se lavora parecchio con gli eventi privati.

65. Ape Frie’n’Fuie (San Sebastiano al Vesuvio, Napoli)

frie'n'fuie ape frie'n'fuie ape frie'n'fuie ape frie'n'fuie ape

Dalla provincia napoletana, quest’Ape gira in lungo e in largo per la penisola e presenzia ai più grandi eventi a tema. In loco si occupa di deliziare i compaesani con le sue proposte. Va per la maggiore il cuoppo misto: crocchè di patate, frittatina di pasta, sfogliatella, polpetta alla melanzana e olive all’ascolana. Non mancano mai proposte del giorno, tra cui polpette alla mortadella, olive, friarelli, pomodori secchi, arancino ai quattro formaggi, carciofi e ragù, bocconcini di mozzarella e panzerotti.

Se avete voglia di street food prima che faccia troppo freddo, dal 5 all’8 dicembre a Roma (lungotevere della Maresciallo Diaz – alla Farnesina) c’è il Food Truck Fest on Ice, con food truck, minivan, Apecar. Poi vin brulè, mercatini di Natale e pista sul ghiaccio.

Intanto io mi accontento di sapere quali di queste Apette incontrano il vostro gradimento. Ce lo dite?



9 commenti su “Le 65 api migliori di street food in Italia

  1. Ma nel titolo c’è scritto le 65 api migliori. . Ma poi perché nell’articolo ci sono anche altri mezzi? Di api c’è ne sarebbero ancora diverse che meriterebbero.. tipo the farms ?

  2. 64. Pizzaiuolo On The Road (Napoli)? Per come la so io è legato alla Piccola Piedigrotta di Reggio Emilia e non Napoli, semmai Tramonti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.