Il meglio della settimana al ristorante ilSanLorenzo a Roma

Tempo di lettura: 2 minuti

Ancora guide sotto i riflettori: Identità Golose premia i suoi Migliori mentre il Gambero Rosso dispensa premi ai grandi bar d’Italia e trapelano le eccellenze 2012 della Guida Vini d’Italia dell’Espresso.

Ciak&Gnam, il cibo al cinema, torna con Carnage di Polanski e anche Bonci si rifa vivo all’Open Baladin con un hamburger-lasagna di dimensioni ragguardevoli.

La settimana dei ristoranti inizia con la notizia dei nuovi piatti in carta firmati dagli chef stellati Angelo Troiani e Giulio Terrinoni nei locali Zoc e Urbana 47 di Roma e si conclude con il tour di Sicilia di Elvan Uysal, questa volta alle prese con un menu dei sogni.

E’ vero, invece, e buonissimo il menu di pesce del SanLorenzo, a Roma. Di sicuro ci sarebbe andato volentieri anche Qwerty che questa settimana assaggia la pizza a taglio di Serenella, locale di premiata cortesia e ottimo rapporto qualità prezzo.

Decisamente meno tipico il Roadhouse Grill, di fresca apertura a Testaccio, quintessenza del fast food americano piazzato in uno dei luoghi simbolo della storia della gastronomia romana. Meno male che c’è Guido Gobino, istituzione dolce torinese che insieme al bar Baratti&Milano e al ristorante Casa Vicina iniettano una bella dose di tradizione alla settimana che si è appena conclusa.

Intanto partono gli inviti all’Armageddon, seconda puntata da fine del mondo, il 3 ottobre, al tavolo dell’Arcangelo e si consumano, in un mare di pizza, l’educational con i Fratelli Salvo, a San Giorgio a Cremano e sotto un cielo stellato la cena di beneficienza al Casadonna di Niko Romito.

Per seguire la seconda puntata di Masterchef si va a casa di Agnese Malatesti che questa volta segue l’evento davanti al teleschermo dopo averlo attraversato negli studi televisivi di CieloTv.

Torna in rete per la sua nuova avventura Doctor Wine. A Daniele Cernilli e al suo staff auguri di Gusto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui