World’s 50 Best Restaurants 2012. Fuori Cracco, Scabin. Forza Bottura

Dalla classifica World's 50 Best Restaurants 2012 escono Carlo Cracco e Davide Scabin. Crippa nei primi 100 e tutti a tifare Massimo Bottura

Notizie

La notizia l’ha lanciata la Gazzetta Gastronomica. Purtroppo Carlo Cracco e Davide Scabin sono fuori dai migliori 50 ristoranti al mondo, cioè dalla classifica “The World’s 50 Best Restaurants 2012”, patrocinata da S.Pellegrino e Acqua Panna e che sarà lanciata lunedì 30 aprile a Londra.

La notizia lascia un attimo sconfortati poichè, anche a prescindere dal valore dei nomi di Cracco e di Scabin (qui la sua anima), occorrerà comprendere come sarà rappresentata l’Italia in questa nomination agli oscar gastronomici. Restano fuori anche i Santini, mentre conferma la presenza Paolo Lopriore ed entra nei primi 100 Enrico Crippa.

Occorrerà comprendere come mai non sono arrivate segnalazioni a sufficienza dagli 831 votanti (31 per ogni delle 27 aree geografiche in cui è stato diviso il mondo) chiamati a indicare i 7 ristoranti più interessanti visitati negli ultimi 18 mesi (di cui almeno 3 al di fuori della zona gegrafica di appartenenza) da permettere ai due ristoranti italiani di restare nella Best 50.

Non esiste una regola da seguire per l’assegnazione del voto che è indipendente da elementi quali la categoria di appartenenza o ancora il genere di cucina proposto. Tale è il numero dei giurati e il loro variegato profilo e tale è l’interesse che la cucina e gli chef suscitano ormai da anni a livello globale che è difficile rimanere indifferenti a una classifica, unica nel suo genere, che ha il pregio di mettere a confronto le migliori insegne di tutti i continenti individuando i nuovi protagonisti di un ambiente naturalmente mutevole e creativo come la cucina.

Per i tifosi italiani sarà dunque giocoforza incrociare le dita e sperare che Massimo Bottura e l’Osteria Francescana riescano a mettere a segno il Grande Slam e a conquistare, dopo le Guide Gambero Rosso, Espresso e Michelin, anche la classifica Mondiale e a scalzare dal primo gradino del podio il danese Renè Redzepi e a sorpassare gli spagnoli Joan Roca e Andoni.

E se gli Spagnoli sono sicuri che il primo posto andrà a una delle loro stelle, ecco a voi la situazione dell’anno scorso.

2011 posizioneRistoranteNazione2010 posizioneVariazione 2011 su 2010
1NomaDanimarca10
2El Celler de Can RocaSpagna4+ 02
3MugaritzSpagna5+ 02
4Osteria FrancescanaItalia6+ 02
5The Fat DuckGran Bretagna3- 03
6AlineaUSA7+ 01
7D.O.MBrasile18+ 11
8ArzakSpagna90
9Le ChateaubriandFrancia11+ 02
10Per SeUSA100
11DanielUSA8- 03
12Les Creations de NarisawaGiappone24+ 12
13L'AstranceFrancia16+ 03
14L'Atelier de Joel RobuchonFrancia29+ 15
15Hof van CleveBelgio17+ 02
16Pierre GagnaireFrancia13- 03
17Oud SluisOlanda19+ 02
18Le BernardinUSA15- 03
19L'ArpegeFrancia101+ 82
20Nihonryori RyuGinGiappone48+ 28
21VendomeGermania22+ 01
22SteirereckAustria21- 01
23Schloss SchauensteinSvizzera30+ 07
24Eleven Madison ParkUSA50+ 26
25AquaGermania34+ 09
26QuayAustralia27+ 01
27Iggy'sSingapore28+ 01
28Combal ZeroItalia35+ 07
29Martin BerasateguiSpagna33+ 04
30BrasFrancia56+ 26
31BikoMessico46+ 15
32Le CalandreItalia20- 12
33CraccoItalia71+ 38
34The LedburyGran Bretagna101+ 67
35Chez DominiqueFinlandia23- 12
36Le Quartier FrancaisSudafrica31- 05
37AmberCina90+ 53
38Dal PescatoreItalia36- 02
39Il CantoItalia40+ 01
40Momofuku Ssam BarUSA26- 14
41St JohnGran Bretagna43+ 02
42Astrid Y GastonPerù101+ 59
43HibiscusGran Bretagna49+ 06
44Maison TroisgrosFrancia440
45Alain Ducasse au Plaza AtheneeFrancia41- 04
46De LibrijeOlanda37- 09
47Restaurant de l'Hotel de VilleSvizzera101+ 54
48VarvaryRussia101+ 53
49PujolMessico72+ 23
50Asador EtxebarriSpagna101+ 51

Fra 7 giorni sapremo se potremo levare in lato la coppa. Per assistere alla cerimonia sarà possibile collegarsi in diretta streaming lunedì 30 aprile a partire dalle 21 dalla home page del sito della manifestazione.

In bocca al lupo, Italia 🙂




Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.