La ricetta della felicità nella cornucopia di mortadella, polpo e patate

Due le pratiche di questi giorni: regali per la Befana e cucina degli avanzi. Non si scappa. Tutti a riciclare e meno male. Per chi crede alla simbologia, il dono della befana è quello che mette insieme la cultura anti-spreco e la voglia di abbondanza del nuovo anno. La cornucopia, il corno di capra di Amaltea che nutre Zeus è stata adottata per significare la possibilità di esprimere e vedere realizzati tutti i propri desideri più belli si trasforma nell’unicorno della mitologia del nord e nel Sacro Graal dell’Ultima Cena. Ecco come potete realizzarlo facilmente per un pranzo o una cena dei desideri.

Ingredienti

1 kg di polpo
3 patate
6 fette di mortadella tagliata finimente
Olio extravergine
Timo, rosmarino, aglio, pepe e maggiorana q.b.

Preparazione

Fai cuocere il polpo per 20 minuti in acqua bollente con metà delle erbe aromatiche. Quindi lascialo raffreddare nella sua acqua per lo stesso tempo.
Cuoci le patate avvolte dalla pellicola di alluminio (anche il giorno prima ) per un’ora in forno a 180°.
Aromatizza l’olio con le erbe aromatiche portando lo a 80 gradi e aggiungendo aglio, rosmarino, timo e maggiorana e lascialo raffreddare a temperatura ambiente.
Taglia le patate ed il polpo a piccoli cubi e condiscili con l’olio aromatizzato, il pepe e il sale.
Schiaccia alcune patate e montare con una frusta aggiustando di sale e olio aromatizzato.
Stendi la fetta di mortadella a metà, adagia il polpo e le patate al centro e chiudi a cartoccio.
Metti sul fondo del piatto l’emulsione di patata, sopra il cartoccio di mortadella e olio.
Decora con le erbe usate ed il pepe.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui